Dopo la vicenda FTX molti si chiedono se abbia un senso investire in cripto. A questo scopo ripassiamo i migliori progetti DeFi su Ethereum.

Ripartire dalle basi: questo è quello che dobbiamo fare in un momento difficile come questo. Perché tutto questo è importante?

analisi criptovalute
Adobe Stock

Per questo parliamo di alcuni dei protocolli DeFi di maggior impatto nell’ecosistema Ethereum.

I migliori progetti DeFi su Ethereum

Uniswap

Uniswap è un exchange decentralizzato (DEX) che ha rilasciato la v3 alcuni mesi fa. E con essa, ha annunciato numerosi miglioramenti.

Per la v3, l’aggiornamento più notevole è arrivato sotto forma di liquidità concentrata. Questa nuova forma di liquidità consente ai liquidity providers di stabilire le condizioni tramite le quali possono ricevere le commissioni (ciò comporta principalmente l’impostazione di diverse fasce di prezzo).

MakerDAO

MakerDAO è un altro protocollo importante di cui abbiamo parlato in maniera approfondita in questo articolo. Si tratta del primo protocollo di prestito decentralizzato esistente. MakerDAO è il progetto dietro la popolare stablecoin Dai.

Le stablecoin sono un tipo di criptovaluta il cui valore è pensato per rimanere stabile nel tempo. Raggiunge questa stabilità essendo ancorato a un’altra valuta, o mediante altri meccanismi che non approfondiamo qui.

Il peg – ovvero l’ancoraggio – presenta ovviamente grandi vantaggi per un protocollo di prestito. Il pegging consente agli utenti di contrarre prestiti senza il timore di essere liquidati a causa della volatilità dei prezzi nel mercato delle criptovalute.

Ma cosa rende Dai diverso da altre stablecoin come Tether (USDT) e USDC? A differenza di altre stablecoin, ancorate all’onnipotente dollaro USA, Dai è supportato al 100% da ETH.

Aave

Aave è un protocollo di prestito decentralizzato lanciato per la prima volta nel 2017 come ETHlend tramite un’offerta iniziale di monete (ICO). Ciò che rende unica Aave è che fissa i suoi tassi di interesse in base al tasso di utilizzo del pool di liquidità in questione.

Dal lato di chi presta (il lender), il tasso di interesse alto dovuto alla bassa liquidità incentiva i possessori di ETH a fornire liquidità al pool. È una soluzione semplice, elegante e geniale.

La cosa interessante è che non devi prendere in prestito lo stesso asset che metti come garanzia. Quindi se depositi ETH, puoi prendere in prestito un altro asset crittografico. AAVE è il token di governance nativo, che puoi usare per votare sulle decisioni quindi sulla direzione del protocollo.

Attenzione a questo: chi prende in prestito (il borrower) dovrebber essere consapevole dei rischi di liquidazione. Se prendi in prestito tramite il protocollo, dovrai sovra-collateralizzare. Ciò significa che dovrai garantire più di quanto prendi in prestito. E assicurati di tenere d’occhio il rapporto di garanzia. Durante i periodi di elevata volatilità dei prezzi, se la tua garanzia scende al di sotto del rapporto impostato rischi di essere liquidato.

Curve Finance

Curve Finance è un market maker automatizzato (AMM). A differenza di altri DEX, differisce su un livello fondamentale: favorisce la stabilità rispetto alla volatilità e all’incertezza. Curve Finance è un modo fantastico per guadagnare un rendimento stabile e coerente sui tui depositi. Quindi di fatto puoi trattare Curve come una sorta di conto di risparmio DeFi.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Curve Finance è speciale. Offre le commissioni di transazione più economiche e i livelli più bassi di slippage e impermanent loss. E in che modo Curve è in grado di raggiungere questi risultati? Perché offre pool di liquidità di asset che si comportano in modo simile tra loro (ad esempio, stablecoin e BTC con BTC wrapped).