Wormhole consente a diverse blockchain come Ethereum, Binance Smart Chain, Terra, Solana, Polygon e Avalanche di comunicare tra loro.

Wormhole è un protocollo universale per il passaggio di messaggi decentralizzato che si connette a più blockchain. Affronta due dei principali problemi che affliggono le blockchain oggi:

  • I token sono difficili da spostare tra blockchain senza fare affidamento su exchange centralizzati per il bridging e lo scambio di token.
  • Le applicazioni decentralizzate (DApp) e i contratti intelligenti su blockchain diverse non possono comunicare tra loro, rendendo difficile il raggiungimento dell’interoperabilità tra catene.

Wormhole blockchain

Wormhole risolve questo problema monitorando i messaggi emessi dai contratti intelligenti sulle catene. Ciò si ottiene attraverso il Wormhole Core Layer, un contratto distribuito su ciascuna catena che smista i messaggi ricevuti alla catena di destinazione. Questa è la funzione principale del protocollo. Wormhole è protetto da una rete di guardiani-validatori composta da 19 nodi.

Questo sistema permette a protocolli di comunicazione cross-chain come token e bridge NFT di esistere. Oracoli cross-chain e altre applicazioni di messaggistica non funzionerebbero senza l’infrastruttura di Wormhole. Scopriamo nel dettaglio perché fa la differenza.

Iscriviti a Crypto.com e ricevi subito $25 come BONUS di benvenuto

Ecco come funziona Wormhole

Wormhole Token Bridge

Come abbiamo visto prima, la caratteristica più significativa e nota di Wormhole è il Wormhole Token Bridge. Consente il trasferimento trustless e senza autorizzazione di risorse crittografiche tra blockchain di Layer 1 come:

Protetto da nodi validatori

I trasferimenti di token sono protetti da un insieme di nodi selezionati che monitorano l’attività sulle catene. Alcuni dei più grandi fornitori di staking nel mondo fungono da guardiani-validatori, menzioniamo il più grande fornitore di servizi di staking del mondo Everstake e Certus One, lo sviluppatore di Wormhole.

I guardiani verificano le richieste di trasferimento e successivamente bloccano i token nativi della piattaforma in uno smart contract. Un numero equivalente di token viene creato sulla catena di destinazione.

Ogni transazione ponte comporta una piccola commissione di transazione. Le commissioni standard del gas devono essere pagate ad entrambe le catene.

Le commissioni del gas su catene come BSC, Solana, Polygon e Avalanche sono molto basse, mentre le commissioni su Ethereum possono arrivare anche a $50 o più.

L’attuale versione del Wormhole Token Bridge è il ponte V2, costruito sopra il Wormhole Core Layer, ma da non considerarsi come una parte di esso. Ha più di 1 miliardo di dollari in TVL (Total Value Locked) e supporta NFT.

Ecco cosa rende unico Wormhole

Wormhole ha diversi vantaggi chiave rispetto ai token bridge “standard”.

Ampia gamma di blockchain supportate

Uno dei principali vantaggi è la sua gamma di blockchain supportate, che offre agli utenti l’accesso a tantissimi protocolli DeFi senza dover ricorrere a soluzioni centralizzate. Ad esempio, puoi trasferire token ERC-20 da Ethereum ad altre catene e utilizzare i protocolli DeFi delle catene destinatarie. Allo stesso modo, i possessori di token di altre catene possono accedere al vasto ecosistema DeFi di Ethereum.

Inoltre, Wormhole supporta Solana e Terra, due delle blockchain di layer uno più calde sul mercato. Entrambe vantano TVL in forte crescita grazie ai loro fiorenti ecosistemi DeFi. Questo distingue Wormhole dalla maggior parte degli altri bridge, i quali non supportano tutte e tre le catene DeFi “principali”.

Scarica subito l’app FTX per ricevere l’8% su tutto e una criptovaluta in REGALO per ogni transazione

Collega gli NFT attraverso le blockchain

Il portale Wormhole NFT consente agli utenti di inviare i propri NFT su diverse blockchain. Ancora una volta, questa è una funzionalità non supportata da altri bridge di token popolari.

DApp costruite in modo nativo attraverso catene

Oltre al token bridge, Wormhole supporta anche lo sviluppo di applicazioni decentralizzate su di esso. Grazie all’architettura di Wormhole, gli sviluppatori possono avvicinarsi alle applicazioni da una prospettiva di progettazione basata sui singoli protocolli. Questi possono essere indipendenti dalla catena o sfruttare i punti di forza di ogni blockchain.

Ad esempio, un’applicazione può optare per Solana per confermare le transazioni grazie alle sue basse commissioni, ma scegliere Ethereum per la regolamentazione grazie alla sua sicurezza.

Wormhole consente alle applicazioni sia di utilizzare blockchain di layer 1 sia soluzioni di layer due. Gli sviluppatori possono creare exchange decentralizzati multi-chain o wallet indipendenti dalla propria chain e persino DAO multi-chain.

Wormhole e l’hack da 320 milioni di dollari

Indubbiamente Wormhole ha casi d’uso estremamente concreti e una proposta di valore molto interessante. Tuttavia come spesso accade ha attirato l’attenzione dei media soprattutto per un massiccio hack da 320 milioni di dollari. In particolare sono stati rubati 120.000 Wrapped Ether, in quello che è stato il più grande hack del 2022 e uno dei più grandi della storia.

L’hacker ha riscattato 93.750 Wrapped Ether su Ethereum scambiando il resto con SOL e USDC su Solana. Il team di Wormhole ha cercato di contattare l’hacker tramite l’indirizzo Ethereum e ha offerto 10 milioni di dollari per la restituzione dei fondi rubati, ma senza successo.

Secondo Tom Robinson, il co-fondatore della società di analisi blockchain Elliptic, questo hack ha dimostrato, ancora una volta, la vulnerabilità dei servizi DeFi e che la loro sicurezza non ha ancora raggiunto un livello sufficientemente alto per immagazzinare ingenti somme al loro interno.

Bisogna riportare ad onor di cronaca che i sostenitori di Wormhole sono intervenuti e hanno ripristinato i fondi rubati. Jump Crypto, la società di criptovalute di venture capital dietro Certus One, lo sviluppatore di Wormhole, ha depositato 120.000 wETH negli smart contract a questo proposito. Il presidente di Jump, Kanav Kariya, ha affermato di essere invecchiato “due anni in due settimane”, ma ha ribadito la posizione della sua azienda: Wormhole è un’infrastruttura essenziale per un futuro multi-chain.