Perché il Merge di Ethereum non ucciderà i Layer 2: vediamo in che modo l’aggiornamento influirà sull’ecosistema esistente della blockchain.

L’imminente Merge di Ethereum promette di aprire la strada a una maggiore scalabilità sulla rete, crivellata di tariffe del gas esorbitanti. Ma cosa significa tutto questo per il promettente spazio del layer 2? Leggi di più!

merge ethereum
Adobe Stock

Mancano solo poche settimane al tanto atteso evento di “fusione” di Ethereum. La mossa vedrà la Beacon Chain Proof-of-Stake (PoS) di Ethereum (in funzione da dicembre 2020) fondersi con l’attuale livello di esecuzione di Ethereum (noto anche come mainnet), in esecuzione sul meccanismo di consenso Proof-of-work (PoW).

Leggi: Tutto quello che avresti sempre voluto sapere sul Merge di Ethereum

Tutto questo consentirà a Ethereum di mantenere ed estendere il suo stato attuale senza richiedere un fork. Ma potrebbe essere in programma anche un potenziale hard fork di Ethereum PoW da parte dei miners, non approfondiremo oltre in questo articolo. Ciò contribuirebbe a ridurre al minimo le interruzioni per i partecipanti alla rete.

Leggi: Ethereum Proof-of-Work (PoW) vs Ethereum Proof-of-Stake (PoS)

Il merge aiuterà a preparare Ethereum per futuri aggiornamenti, inclusi sharding e rollup dei dati, contribuendo nel contempo a migliorare la decentralizzazione e l’efficienza energetica attraverso l’uso del meccanismo PoS.

Riducendo il consumo di energia e le emissioni di gas serra del >99,95%, il nuovo Ethereum post-merge sarà alla pari con altre piattaforme di smart contract PoS, tra cui Solana, Avalanche e Cardano.

Ma nonostante la credenza popolare, gli utenti finali non troveranno il nuovo Ethereum post-merge più veloce o più economico da usare. In effetti, ci sarà poca o nessuna differenza dal punto di vista dell’utente finale.

Leggi: Sfatiamo Miti e Leggende sul Merge di Ethereum

In che modo il Merge influisce sui layer 2?

In questo momento, la stragrande maggioranza dei Layer 2 di Ethereum tenta di ottenere almeno una di queste due cose:

  1. Migliorare la scalabilità di Ethereum (aumentando il throughput, ovvero la quantità di transazioni elaborate al secondo);
  2. Ridurre le commissioni.

Come forse saprai, i Layer 2 generalmente si basano su Ethereum come livello base per quanto riguarda il settlement, la disponibilità dei dati e il consenso, ma spostano invece l’esecuzione delle transazioni su una chain separata. La maggior parte dei layer 2 funziona creando un pacchetto di transazioni, comprimendolo e quindi archiviando i dati compressi in un blocco di livello 1 (L1), protetto quindi dal consenso del L1.

I Layer 2 più conosciuti

Esistono due tipi principali di Layer 2: rollup ottimistici e rollup a conoscenza zero (zk-rollup). I rollup ottimistici presuppongono che le transazioni siano valide per un periodo di tempo e che vengano eseguite sulla rete L2 prima di essere riportate al livello di base. Nei rollup zk, le transazioni vengono eseguite off-chain, e successivamente viene inviata alla rete L1 la prova della validità delle stesse.

Poiché questi layer 2 possono in genere produrre blocchi più velocemente rispetto a Ethereum, e devono in cambio solo pubblicare una piccola prova di rollup sulla blockchain L1, consentono di finalizzare le transazioni “fuori catena” in modo rapido ed economico. Ciò si ottiene senza ridurre significativamente la sicurezza nella maggior parte dei casi.

Scopri di più sugli ecosistemi di livello 2 nel nostro approfondimento su Arbitrum, Optimism, ZkSync, Polygon e StarkWare.

La domanda di queste piattaforme tende a salire alle stelle quando Ethereum è congestionato, cosa che si verifica spesso durante un mercato rialzista. Gli utenti si riversano sui layer 2 come Optimism, Arbitrum e Loopring per ottenere delle transazioni più rapida e/o commissioni inferiori.

EIP-1559 ha già introdotto la dimensione elastica dei blocchi, raddoppiando il limite massimo di gas per blocco a 30 milioni. Questo aiuta a garantire la coerenza del tempo di blocco medio, e consente ai miners di comprimere più transazioni in un blocco quando la domanda lo richiede (o quando c’è abbastanza MEV).

Ma questi blocchi più grandi saranno relativamente rari, poiché ogni blocco successivo ha la sua commissione di transazione di base aumentata del 12,5%. Poiché la commissione di base rappresenta la maggior parte della commissione di transazione, le transazioni diventerebbero estremamente costose in modo molto rapido, se la blockchain creasse più blocchi completi di seguito. Questo in sostanza scoraggerebbe gli utenti e ridurre la congestione.

Cosa ci dobbiamo aspettare dopo il tanto atteso aggiornamento?

Il tempo di blocco verrà ridotto da 13 secondi a 12 secondi dopo il merge, migliorando leggermente la capacità della rete e i tempi di conferma. Tuttavia è improbabile che questi numeri possano far fronte all’aumento della domanda osservato durante le bull run. Di conseguenza, la concorrenza per lo spazio nei blocchi continuerà probabilmente a spingere le tariffe del gas oltre i 200 gwei durante il carico di picco, facendo aumentare la domanda per i layer 2.

Dato che i layer 2 più famosi – quelli che abbiamo citato prima, per intenderci – possono ridurre le commissioni fino al 90%, non c’è motivo di credere che cadranno in disgrazia a lungo termine.

È anche importante notare che esiste una gamma di layer 2 che mirano ad estendere le capacità di Ethereum, oltre alla sua semplice scalabilità.

Tra questi citiamo:

  • Aztec Network, progettato come livello di privacy per Ethereum.
  • Immutable X, che è un layer 2 creato appositamente per migliorare l’accessibilità e l’efficienza degli NFT.
  • Polygon Hermez, un L2 progettato per consentire pagamenti a basso costo, basati sulla blockchain di Ethereum.

Detto questo, è probabile che in futuro assisteremo a una maggiore concorrenza tra i layer 2. Dato che molti L2 traggono profitto dallo spread tra la commissione addebitata per il settlement sul L1 e il costo effettivo del settlement, la concorrenza tra L2 tecnicamente simili aumenterà.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Probabilmente continueranno a fare affidamento su Ethereum per l’insediamento e la disponibilità dei dati (almeno fino a quando protocolli come Celestia non diventeranno popolari). Ci sono quindi buone probabilità che – con il tempo – i layer 2 possano occupare una quota sempre crescente dello spazio di blocco di Ethereum.