MakerDAO, la più grande e importante piattaforma DeFi di Lending di criptovalute per TVL, valore totale bloccato, potrebbe presto consentire un altro derivato Ether come garanzia sulla sua rete.

In quanto organizzazione autonoma decentralizzata, o DAO, la proposta di aggiungere rETH è stata sottoposta a voto tra i detentori del token di governance di MakerDAO, MKR. Gli holder che detenevano almeno 41.000 MKR hanno votato a favore della proposal, mentre coloro che ne detenevano 22.000 MKR, hanno votato contro quanto proposto.

makerdao voto reth

Il passo successivo e finale prima della “messa in opera” dei cambiamenti è il cosiddetto “Executive Vote”, ossia il voto esecutivo. Se la proposta dovesse passare con la maggioranza di favorevoli anche il voto esecutivo, rETH verrà aggiunto come garanzia nella rete MakerDAO.

Quando è stato originariamente avanzata la proposta in questione nel marzo dello scorso anno, rETH era in testnet, stando a quanto riportato da AmethystWizard, autore della proposta sul forum di governance di MakerDAO.

Il token derivato di Ether è poi andato live sulla mainnet a novembre ed è diventato rapidamente il secondo fornitore di staking liquido per Ethereum, misurato dal TVL.
“Ora è live e quindi le persone sperano di usarlo in DeFi come garanzia”, ​​hanno scritto a dicembre sul forum.

Creare utilità per i token derivati di MakerDAO

MakerDAO che accetta un token come garanzia aggiunge istantaneamente utilità alla risorsa digitale consentendo ai detentori di contrarre prestiti contro di essa. Per MakerDAO, significa che è in grado di diversificare il pool di asset a supporto di DAI, nonché di espandere la potenziale capitalizzazione di mercato della stablecoin.

Rocket Pool è un protocollo di liquid staking, che offre ai clienti l’opportunità di mettere in staking il proprio Ether e proteggere la rete Ethereum in cambio del suo token rETH. Ogni token rETH rappresenta un ETH e può essere riscattato per ETH dopo che la rete ha completato la sua transizione al meccanismo di consenso proof-of-stake.

Nel frattempo, rETH (proprio come il derivato stETH) può essere utilizzato come se fosse ETH nei protocolli DeFi per generare un rendimento maggiore di quello che gli utenti possono aspettarsi dallo staking “semplice”.

Le preoccupazioni per stETH

Il voto è arrivato tra le preoccupazioni per una soluzione di liquid staking concorrente, Lido, e il suo token stETH. Lo stETH di Lido ha recentemente iniziato a essere scambiato al di sotto della quotazione di mercato Ether e venerdì ha toccato addirittura i 93 centesimi per ogni dollaro di ETH. Uno spread quindi del 7%, ottima occasione per accumulare a sconto ETH sbloccabili dopo il Merge, ma situazione inusuale che ha fatto accendere qualche lampadina dall’allarme a chi monitora gli equilibri finanziari e la liquidità dei protocolli DeFi.

Alcuni osservatori di mercato hanno affermato che c’è poco da temere dal de-peg di stETH, supponendo che la transizione di Ethereum al proof-of-stake abbia successo; altri sono preoccupati per i danni collaterali nei mercati se stETH continuasse a scivolare rispetto a ETH.

rETH sarebbe l’undicesimo tipo di garanzia accettato in MakerDAO. USDC rappresenta la più grande fetta di depositi, seguita da Bitcoin ed Ether avvolti. MakerDAO detiene 7,8 miliardi di dollari nei suoi smart contract, secondo i dati di Defi Llama.
I sostenitori e gli oppositori hanno fatto riferimento a stETH quando hanno presentato la loro causa dopo aver votato sulla proposta aperta all’inizio di questa settimana.

Garanzie collaterali diversificate

Feedblack Loops LLC è stata l’entità più potente a votare per l’aggiunta di rETH, con oltre 12.000 MKR e quasi il 20% del potere di voto. Si sono espressi a favore della proposta nel forum di governance di MakerDAO, affermando che sarebbe una modifica positiva per il protocollo e aiuterebbe a diversificare in modo comodo e semplice le garanzie di MakerDAO.

“Con stETH che ha causato il panico di recente, dobbiamo integrare diversi derivati ​​ETH in staking”, hanno scritto. “RETh sembra anche più in linea con il decentramento e sono cresciuti fino a raggiungere la linea minima per i 5 mil. Mi piacerebbe vedere una promessa da parte del team di un deposito rETH più grande per consolidare la crescita di questo tipo di asset”.

ACREinvest, il quinto elettore più potente, con oltre 6.000 MKR e quasi il 10% del potere di voto, ha affermato che era un momento inappropriato per aggiungere rETH come garanzia.
“ACREinvest non può supportare l’aggiunta al backlog in questo momento con una maggiore esposizione a un prodotto ETH in stake nell’ambiente attuale”, hanno scritto nel forum di governance. “C’è anche da prestare molta attenzione a questo tipo di operazioni in periodi tesi come quello attuale. A causa dell’attuale spettro di contagio da fallimento/insolvenza di grandi liquidazioni forzate in tutto l’ecosistema”

Rocket Pool ha celebrato la notizia su Twitter venerdì. “Questa è una pietra miliare enorme per $rETH e @Rocket_Pool!” ha twittato. “Vorremmo solo ringraziare i titolari di $ MKR per la loro dedizione al futuro di @MakerDAO e di Ethereum”.