Quanto pagano le persone per usare le criptovalute? Un’occhiata alle commissioni di transazione di Ethereum e delle altre blockchain.

Uno sguardo al costo delle commissioni per utilizzare blockchain diverse e applicazioni decentralizzate come DEX (ovvero exchange decentralizzati).

gas fee commissioni ethereum blockchain criptovalute

Analizziamo le entrate totali delle commissioni di transazione per le principali piattaforme blockchain e le applicazioni decentralizzate (DApp).

Criptovalute: commissioni ancora troppo alte

Alcune delle app più popolari di oggi, tra cui Uniswap e SushiSwap, generano più commissioni di transazione rispetto a diverse intere reti blockchain. Questo ci fa capire quanto pagano gli utenti di Ethereum per il gas per effettuare transazioni sulla rete. Ovviamente le transazioni sulle catene a basso costo soprannominate “Ethereum Killer” (Solana, Cardano, Avalanche e così via) costano meno. Questo perché puntano a risolvere proprio quel problema lì.

Ethereum è ancora in cima alla lista per le entrate totali delle commissioni di transazione. Ha generato una media di $13,7 milioni di dollari di commissioni di transazione al giorno nell’ultima settimana.

Scopri le due App di FTX, la miglior piattaforma per custodire criptovalute e fare trading

Questo è più delle 10 piattaforme/applicazioni più grandi messe insieme. Il numero medio di transazioni in 7 giorni sulla rete Ethereum è di 1,15 milioni, secondo etherscan.io.

Costo commissioni Coinmarketcap
(fonte: Coinmarketcap)

Nonostante abbia visto un graduale calo del volume degli scambi negli ultimi 3 mesi, Uniswap è al secondo posto, generando una media di $2,5 milioni di commissioni di trading ogni giorno.

Questo è quasi il doppio di quello della rete BNB, nota per le sue commissioni basse. Tuttavia, il numero medio di transazioni negli ultimi 7 giorni sulla rete BNB Smart Chain (BSC) è di 4,8 milioni, oltre 3 milioni in più rispetto alla rete Ethereum.

Commissioni: ecco un po’ di numeri interessanti

Cinque delle prime dieci piattaforme più redditizie sono gli exchange decentralizzati (DEX), inclusi SushiSwap (multi-chain), SpookySwap (Fantom), Trader Joe (Avalanche) e Osmosis (Cosmos IBC).

SpookySwap da solo genera più entrate in commissioni rispetto all’intera blockchain di Fantom, con una media giornaliera di $770.000 pagata dai trader sul DEX, rispetto alla media di $361.000 di Fantom in commissioni di rete.

Fantom è una blockchain basata su DAG (Directed Acyclic Graph) con una forte attenzione alla finanza decentralizzata (DeFi) nel suo ecosistema di applicazioni.
Le commissioni di rete e di protocollo vengono utilizzate per valutare blockchain e protocolli. Per fare questo utilizzano metriche come il rapporto prezzo/utili (P/E) e il rapporto prezzo/vendite (P/S).

Secondo tokenterminal, Ethereum ha un rapporto P/S di 42,36X e un rapporto P/E di 50,25X. Analogamente alle azioni tradizionali, il prezzo è la capitalizzazione di mercato dell’attività. Per le criptovalute viene utilizzata la valutazione completamente diluita (FDV).

Il ricavo annualizzato totale (basato sull’ultima media 30D) viene utilizzato per calcolare il rapporto P/S, mentre il ricavo annualizzato del protocollo viene utilizzato per calcolare il rapporto P/E. In parole povere, le entrate del protocollo sono la quota delle commissioni di transazione (in ETH) bruciate, poiché questo valore viene restituito ai detentori di ETH.

Nel frattempo, le entrate totali includono le entrate del protocollo e la quota delle commissioni di transazione che va ai miners.