Guadagnare con la Finanza Decentralizzata (DeFi): se non hai mai capito come districarti in questo mondo, ecco quello che fa per te!

La finanza decentralizzata (o DeFi) sta rapidamente emergendo come uno dei casi d’uso più importanti per la tecnologia blockchain. Spesso è considerata la prossima generazione delle infrastrutture finanziarie.

defi
Adobe Stock

In breve, questi sono gli strumenti, le piattaforme, i protocolli, i livelli e i servizi che consentono agli utenti di utilizzare le proprie criptovalute in un ambiente finanziario. L’obiettivo è replicare strumenti e servizi finanziari tradizionali, come banche, fornitori di prestiti, borse valori, mercati assicurativi e altro ancora, ma in maniera più efficiente.

In quanto panorama di servizi in rapida espansione, la DeFi presenta un numero enorme di potenziali opportunità di investimento, molte delle quali si rivelano davvero redditizie, mentre altre si rivelano meno attraenti di quanto sembrino a prima vista.

Molti sostengono che come investitore di criptovalute, non puoi trascurare una comprensione almeno di base del panorama DeFi e delle opportunità (e dei rischi) che presenta.

Guadagnare con la DeFi: ecco le piattaforme più interessanti

  • Exchange decentralizzati (DEX): consentono agli utenti di scambiare criptovalute senza fare affidamento su piattaforme centralizzate. Alcune delle piattaforme più popolari includono Uniswap, Curve, PancakeSwap e TraderJoe.
  • Aggregatori: aggregano le offerte di più prodotti DeFi per aiutare gli utenti ad accedere alle migliori tariffe e/o offerte attraverso un’unica interfaccia, ad es. 1inch, che aggrega i prezzi di più DEX.
  • Protocolli di lending-borrowing: utilizzati per prendere in prestito e prestare criptovalute tramite pool di asset decentralizzati. Le opzioni popolari includono Aave, Compound e Venus.
  • Asset sintetici: asset basati su blockchain che replicano le proprietà e/o l’azione sui prezzi di altri asset digitali o reali, come le azioni sintetiche di Mirror Protocol o i “synth” di Synthetix.
  • Marketplace decentralizzati: utilizzati per scambiare risorse digitali, inclusi NFT e criptovalute in un ambiente di mercato peer-to-peer, ad es. OpenSea e Looksrare.
  • Yield farm: utilizzati principalmente per guadagnare un rendimento sui depositi di token. Gli esempi includono PancakeSwap, Pangolin e WagyuSwap.
  • Piattaforme di derivati ​​decentralizzati: sono piattaforme che consentono la creazione, la negoziazione o l’utilizzo di derivati ​​decentralizzati, inclusi Augur, Injective Protocol e BarnBridge.
  • Assicurazione: queste piattaforme consentono agli utenti di stipulare piani assicurativi sulle loro posizioni in criptovaluta per proteggersi da una varietà di rischi, come hack o bug di smart contract. Possono anche essere utilizzati per guadagnare rendimenti fornendo liquidità a protocolli assicurativi come Nexus Mutual.
  • Stablecoin collateralizzate: si tratta di stablecoin che non sono direttamente ancorate a valuta fiat, ma sono invece garantite con asset volatili.
  • Launchpad: molti launchpad possono essere considerati un’infrastruttura DeFi in quanto offrono un accesso affidabile e senza autorizzazione agli IDO.
  • Conti di risparmio/investimento: queste piattaforme consentono agli utenti di depositare fondi per guadagnare un rendimento, spesso utilizzando più strategie. Gli esempi includono Orion Money, Bitlocus e Yearn Finance.

DeFi: uno spazio immenso da esplorare

Come accennato in precedenza, ogni blockchain ha la propria infrastruttura DeFi, sebbene molte piattaforme scelgano di implementare più blockchain differenti. Per questo motivo, il panorama della DeFi è vasto e può essere difficile rimanere al passo con ogni nuovo sviluppo e innovazione.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tuttavia, ci sono un numero enorme di opportunità per investire e trarre profitto attraverso prodotti e piattaforme DeFi, sia speculando sulle loro risorse native, sfruttandole per ottenere entrate passive, fornendo liquidità o altro.