Rishi Sunak – notoriamente cripto friendly – perde la corsa per diventare il PM del Regno Unito: Liz Truss è una fan di Bitcoin?

Un candidato cripto-friendly ha perso la corsa per diventare il prossimo primo ministro del Regno Unito. Ma il vincitore è a favore di Bitcoin? Scoprilo qui!

liz truss bitcoin
Criptomercato.it

Liz Truss – che succederà a Boris Johnson come primo ministro dopo aver incontrato oggi la regina – in passato ha già rilasciato dichiarazioni promettenti su Bitcoin e le criptovalute. Leggi di più.

Liz Truss e Bitcoin: qual è il suo punto di vista?

Rishi Sunak – ex ministro delle finanze che ha guidato i piani per riconoscere le stablecoin come metodo di pagamento valido – è stato sconfitto dalla sua rivale conservatrice Liz Truss.

Durante il suo periodo come cancelliere, Sunak ha anche dichiarato che la Royal Mint – responsabile della produzione del denaro nel paese – quest’anno rilascerà un NFT.

Alcuni analisti di criptovalute avevano previsto che una vittoria di Sunak avrebbe potuto svolgere un ruolo fondamentale nell’aiutare il Regno Unito ad abbracciare le risorse digitali.

Mentre il politico ha vinto un ballottaggio tra i parlamentari conservatori, non era così popolare tra i membri del partito, i quali erano responsabili della scelta di un nuovo leader.

Liz Truss – che succederà a Boris Johnson come primo ministro – ha già in passato rilasciato dichiarazioni promettenti sulle criptovalute. Nel 2018 aveva twittato:

Dovremmo accogliere le criptovalute in un modo da non limitarne il ​​potenziale. Liberare le aree di libera impresa rimuovendo le normative che limitano la prosperità“.

Mentre era segretaria per il commercio internazionale nel 2020, ha lanciato una rete commerciale digitale e ha dichiarato alla Camera dei Comuni che la tecnologia blockchain offriva “grandi opportunità.

Anche se gli indizi suggeriscono che Truss è una sorta di candidato pro-cripto, è improbabile che sia in cima alla sua lista delle sue priorità.

Il Regno Unito è attualmente alle prese con livelli crescenti di inflazione e una crisi del costo della vita, esacerbata dall’aumento dei prezzi dell’energia.

Anche il servizio sanitario è sotto pressione, con i lavoratori di diversi settori in sciopero per protestare contro la mancanza di aumenti salariali.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Aggiungiamo tutto questo alla guerra in Ucraina e alle divisioni nel Partito conservatore. Il risultato è che le criptovalute potrebbero non ricevere molta attenzione per un bel po’ di tempo.