Elon Musk condivide un meme sull’acquisizione di Twitter, su Twitter, mentre il social network si prepara a fargli causa.

La resa dei conti tra Elon Musk e Twitter – a questo punto a colpi di meme – sta diventando sempre più bizzarra.

elon musk tweet twitter bitcoin
criptomercato.it

I rapporti suggeriscono che Wachtell, Lipton, Rosen e Katz hanno assunto Twitter per gestire questa imminente battaglia legale. All’inizio di questa settimana verrà intentata una causa presso la Corte della Cancelleria del Delaware. Vediamo bene cosa può succedere.

Elon Musk vs Twitter.. a colpi di meme

Venerdì scorso, il miliardario aveva dichiarato che stava rescindendo un accordo da 44 miliardi di dollari per l’acquisto del social network.

Musk ha continuamente affermato che Twitter non gli ha fornito informazioni chiare su quanti utenti falsi ci sono sulla sua piattaforma.

Il suo team legale ha fatto l’annuncio in un deposito legale alla US Securities and Exchange Commission, ma ora ha rotto il suo silenzio… su Twitter.

Lunedì mattina presto – sullo stesso sito che non sta più acquistando – ha pubblicato questo meme, in questo tweet.

(Spoiler: mostra quattro affermazioni e quattro immagini di Elon Musk)

Il primo menziona come Twitter abbia inizialmente respinto il tentativo di acquisizione, con il miliardario che sembrava piuttosto divertito.

Successivamente, afferma che il gigante della tecnologia si è rifiutato di rivelare quanti account di spam e bot ci sono sulla piattaforma. Musk ride.

Il terzo menziona la minaccia di Twitter di avviare un’azione legale per garantire che l’accordo vada a buon fine. Il CEO di Tesla è raffigurato sorridente e con lo sguardo rivolto verso il basso.

E – ultimo ma non meno importante – il meme sottolinea che il social network ora “dovrà divulgare le informazioni sui bot in tribunale” – con Musk intento a ridere forte.

Spiegare i meme in forma scritta è sempre stato il mio sogno..

Non c’è dubbio che si tratti di un tweet malizioso, ma fa anche riflettere. Il funzionamento dettagliato delle pratiche di Twitter è l’argomento principale della causa in tribunale.

Ma le cose non sono così chiare come sembrano. Musk – quando ha firmato questo accordo – ha rinunciato al suo diritto di eseguire una due diligence dettagliata. Molti esperti aziendali ritengono che le preoccupazioni sugli account di spam non siano sufficienti per divincolarsi dall’accordo.

I rapporti suggeriscono che Wachtell, Lipton, Rosen e Katz hanno assunto Twitter per gestire questa imminente battaglia legale. All’inizio di questa settimana verrà intentata una causa presso la Corte della Cancelleria del Delaware.

Alcuni analisti affermano addirittura che le accuse di Musk sono “prive di fondamento“. Le sue affermazioni sono semplicemente un tentativo di abbandonare l’acquisizione senza pagare la commissione di $1 miliardo.

Una delle principali motivazioni di Musk è probabilmente legata al calo del prezzo delle azioni di Twitter, molto al di sotto dei $54,20 per azione che aveva offerto all’inizio di quest’anno.

L’ultima svolta in questo dramma ha causato un ulteriore. Nel trading pre-mercato di lunedì mattina, il prezzo delle azioni di Twitter si è attestato a $34,35, con un calo del 6,7%.

Secondo un sondaggio, è più probabile che Bitcoin scenda a $10.000 piuttosto che risalga a $ 30.000

Secondo Bloomberg, il 60% di coloro che hanno risposto a un sondaggio MLIV Pulse ritiene che BTC cadrà prima a nuovi minimi.

Il restante 40% pensa che la criptovaluta più grande del mondo possa nei prossimi mesi recuperare il terreno perduto.

Come osserva il rapporto di Bloomberg, il settore “è stato scosso da istituti di credito in difficoltà, valute crollate e la fine delle politiche monetarie d’emergenza durante la pandemia“.

I piccoli investitori sono più propensi a descrivere le criptovalute come “tutta spazzatura” rispetto agli investitori professionisti o istituzionali.

I professionisti sono anche più propensi a dichiarare che le risorse digitali sono il futuro: il 26% degli intervistati la pensa in questo modo.

Le prospettive indicano che le persone hanno paura di ciò che ci aspetta per quanto riguarda il mercato delle criptovalute.

C’è stata un’accusa particolarmente schiacciante per gli NFT. Solo il 9% degli intervistati credeva che i non-fungible-token siano un’opportunità di investimento.

Intanto Il logo OKX apparirà sulle divise da allenamento del Manchester City

Sarà indossato dalle prime squadre maschili e femminili e farà il suo debutto alla fine di questo mese.

I grandi accordi di sponsorizzazione con le squadre sportive hanno rallentato dall’inizio del mercato ribassista, ma non del tutto.

OKX ha annunciato che il suo logo decorerà le divise da allenamento del Manchester City durante la stagione 2022-23.

Sarà indossato dalle prime squadre maschili e femminili e farà il suo debutto alla fine di questo mese.

L’exchange afferma di vedere un “forte parallelo” tra i suoi utenti e la formazione dei calciatori, aggiungendo:

Costruire conoscenze con la pratica è ciò che porta risultati, sia sul campo che sui mercati… Cos’altro potrebbe incarnare i più alti livelli di preparazione, perseveranza e disciplina mentale meglio del ritiro del Manchester City?“.

La collaborazione viene descritta come una “partnership di campioni”. Ai clienti OKX viene data la possibilità di vincere abbonamenti ed altro materiale della propria squadra del cuore.

Man City e OKX hanno svelato per la prima volta la loro partnership nel marzo scorso. Anche in Italia non mancano – e non mancheranno – le partnership strategiche tra i club e le aziende che hanno a che fare con le criptovalute.