Arbitrum: una blockchain Layer 2 nella top 10 delle blockchain per TVL. Vediamo perché e cosa ha di speciale. Leggi di più.

Ethereum è una piattaforma molto popolare per lo sviluppo di applicazioni decentralizzate (DApp). Ma negli ultimi anni, l’adozione ha spinto la rete ai suoi limiti assoluti, portando le commissioni di transazione alle stelle e ad una congestione dilagante.

Alcuni credono che il modo migliore per scalare Ethereum sia attraverso modifiche e aggiornamenti sulla blockchain. Altri seguono percorsi diversi: mi riferisco alle soluzioni di layer2.

arbitrum blockchain criptovalute

Sebbene queste soluzioni varino in modo significativo nella loro forma e funzione, una di queste soluzioni – nota come Arbitrum – ha iniziato a prendere notevole slancio grazie alla sua nuova soluzione al problema. Ma che cos’è Arbitrum? Scoprilo subito.

Lancio di Arbitrum One Mainnet e 120 milioni di dollari di finanziamento

Il 31 agosto 2021, Offchain Labs, la società dietro Arbitrum, ha annunciato il lancio ufficiale dell’attesissimo mainnet Arbitrum One. Alcune delle principali piattaforme DeFi – tra cui Aave, Balancer, Band Protocol, Curve, Sushiswap e Uniswap – stanno già sfruttando o stanno cercando di utilizzare Arbitrum per aumentare il throughput e ridurre le commissioni per i propri utenti. Throughput fa riferimento alla velocità di esecuzione delle transazioni al secondo.

Offchain Labs ha anche annunciato di aver raccolto $120 milioni in un round di finanziamento di serie B guidato da Lightspeed Venture Partners. Questo conferisce alla società una valutazione di $1,2 miliardi. Altri importanti investitori in Offchain Labs includono Coinbase Ventures, Pantera, Compound e Blocknation.

Arbitrum: ecco che cos’è

Arbitrum è una soluzione layer 2 progettata per migliorare le capacità degli smart contract di Ethereum, aumentandone la velocità e la scalabilità, aggiungendo funzionalità di privacy aggiuntive.

La piattaforma è progettata per consentire agli sviluppatori di eseguire facilmente contratti Ethereum Virtual Machine (EVM) e transazioni Ethereum su un secondo livello, pur beneficiando dell’eccellente sicurezza di livello 1 di Ethereum.

È progettato per affrontare alcune delle carenze degli attuali contratti intelligenti basati su Ethereum. Possiamo citare la scarsa efficienza e gli elevati costi di esecuzione, che hanno danneggiato l’esperienza utente di Ethereum e spesso rendono le transazioni costose.

Arbitrum utilizza una tecnica nota come rollup delle transazioni. In sostanza registra batch di transazioni inviate sulla chain principale di Ethereum, e le esegue su una chain laterale di livello 2 economica e scalabile sfruttando al contempo Ethereum per garantire risultati sostenibili. Questo processo aiuta a scaricare la maggior parte del carico di calcolo e di archiviazione di cui soffre attualmente Ethereum. Consente al contempo la coesistenza di nuove classi di potenti DApp basate su layer 2.

Offchain Labs – la società di sviluppo con sede a New York – sta lavorando su Arbitrum e su un’intera suite di soluzioni di scalabilità. L’iniziativa è guidata dai co-fondatori di Offchain Labs Ed Felten, Steven Goldfeder e Harry Kalodner.

Arbitrum: ecco come funziona

Arbitrum utilizza una tecnologia nota come optimistic rollup. In sostanza questa tecnologia consente agli smart contract di Ethereum di scalare. Trasmette i messaggi tra gli smart contract sulla blockchain principale di Ethereum e quelli sulla chain di secondo livello di Arbitrum. Gran parte dell’elaborazione delle transazioni viene completata sul secondo livello e i risultati vengono registrati sulla chain principale, migliorando drasticamente velocità ed efficienza.

“Optimistic” fa riferimento al fatto che qualsiasi validatore è in grado di pubblicare un blocco di rollup e confermare la validità di altri blocchi. Il termine “rollup” invece è usato per descrivere come le informazioni pubbliche possono essere utilizzate per ricostruire una storia completa della blockchain da un registro ottimizzato di eventi. Il protocollo Arbitrum garantisce che il codice venga eseguito correttamente (cioè come previsto) fintanto che qualsiasi validatore lavora correttamente, aiutando la rete a resistere ad ogni forma di attacco.

Le versioni future di Arbitrum avranno anche altre due modalità: canali e sidechain AnyTrust.

Funzionalità interessanti

Come per molte altre blockchain, i singoli nodi possono scegliere di partecipare alla chain di Arbitrum. I nodi di convalida sono coinvolti nell’aggiornamento dello stato della catena. I nodi completi aiutano ad aggregare le transazioni del layer 1 (ovvero Ethereum). Gli aggregatori che inviano transazioni alla blockchain layer 1 guadagnano ricompense in ETH, mentre il resto delle commissioni di transazione degli utenti viene distribuito ad altri partecipanti alla rete, come ad esempio i validatori.

Arbitrum introduce delle vere proprie sfide per stimolare la ricerca di blocchi di rollup sbagliati. In sostanza i validatori verificano la correttezza di un blocco e lanciano una sfida se ritengono che sia sbagliato. Se si dimostra che il blocco è errato, al validatore “bugiardo” verrà confiscata la ricompensa. Questo assicura che i validatori lavorino sempre in modo equo per non sperimentare le conseguenze.

La piattaforma ha anche una propria macchina virtuale personalizzata, giustamente chiamata Arbitrum Virtual Machine (AVM). Come per Ethereum, questo è l’ambiente di esecuzione degli smart contract Arbitrum ed esiste su EthBridge, l’insieme di smart contract che si interfaccia con la blockchain di Arbitrum. Gli smart contract compatibili con Ethereum vengono automaticamente tradotti per essere eseguiti sull’AVM.

Ecco perché è unico

Arbitrum è progettato per fornire una piattaforma di facile utilizzo che gli sviluppatori possono utilizzare per lanciare contratti intelligenti altamente efficienti e scalabili, compatibili con Ethereum.

Ma non è la prima piattaforma che cerca di superare i limiti di Ethereum. Ci sono almeno una dozzina di altre soluzioni che cercano di offrire funzionalità simili. Quindi cosa distingue Arbitrum dal resto?

Alta compatibilità EVM

Arbitrum è considerato uno dei rollup maggiormente compatibili con EVM. È compatibile con l’EVM a livello di bytecode, e qualsiasi linguaggio che può essere compilato in EVM funziona immediatamente, come ad esempio Solidity e Vyper.

Questo semplifica lo sviluppo, poiché gli sviluppatori non hanno bisogno di imparare un nuovo linguaggio per costruire su Arbitrum.

Interessanti strumenti per sviluppatori

Il team dietro Arbitrum sta facendo il possibile per ridurre al minimo le barriere all’ingresso quando si tratta di costruire su Arbitrum. Per questa ragione hanno prodotto una documentazione completa pensata per gli sviluppatori. Tali sviluppatori possono iniziare a utilizzare gli strumenti già esistenti su Ethereum. Non è necessario scaricare nulla di specifico come plug-in o compilatori come Hardhat o Truffle.

Commissioni basse

In quanto soluzione di scalabilità di layer 2 per Ethereum, Arbitrum è progettato per aumentare il throughput transazionale di Ethereum. Non solo: riduce al minimo anche le commissioni di transazione.

Grazie alla sua tecnologia di rollup estremamente efficiente, Arbitrum è in grado di ridurre le commissioni fino a una minuscola frazione di quelle su Ethereum, fornendo comunque incentivi sufficienti per i validatori.

Abbastanza lanciato

Arbitrum ha eseguito diversi testnet nel 2021 ed è attualmente attivo sulla mainnet per gli sviluppatori. A differenza di molte altre soluzioni di ridimensionamento layer 2, Arbitrum non ha un proprio utility token nativo.

Inoltre, Arbitrum ha concesso ad oltre 250 team di sviluppo di costruire sulla rete principale Uno a tutti.

Ecosistema ben sviluppato

Arbitrum lavora con un’ampia varietà di DApp di Ethereum e progetti vari, inclusi player del calibro di Uniswap, SushiSwap e molti altri.