In un’intervista con CNBC, il CEO di Amazon Andy Jassy ​​si è dichiarato ottimista sul futuro delle criptovalute e degli NFT.
Continua il flirt tra Amazon ed il mondo delle criptovalute. Dopo la sua prima lettera annuale agli azionisti come CEO di Amazon, Andy Jassy ha espresso ottimismo sul futuro delle cripto e degli NFT in un’intervista con CNBC.
Jassy ha affermato che Amazon non aggiungerà le criptovalute tra i metodi di pagamento per la sua attività di vendita al dettaglio nel prossimo futuro. Tuttavia è ottimista riguardo alle prospettive delle criptovalute e in particolare degli NFT:
amazon-nft-criptovalute

Probabilmente in Amazon non siamo vicini all’aggiunta delle criptovalute come meccanismo di pagamento nella nostra attività di vendita al dettaglio, ma credo che nel tempo le criptovalute diventeranno molto più grandi. Mi aspetto che gli NFT continueranno a crescere in modo molto significativo“.

Soprattutto quest’ultimo potrebbe interessare Amazon, poiché Jassy ha affermato che “è possibile” Amazon venda opere d’arte digitali verificate sulla blockchain. Scopriamo di più.

Amazon per le criptovalute: continua il flirt

L’intervista è particolarmente interessante perché Amazon si è finora astenuta dall’assumere pubblicamente una posizione forte sulle criptovalute. L’ex CEO Jeff Bezos è tra gli unici imprenditori influenti di cui non abbiamo citazioni famose sulle criptovalute, che possano rivelare la sua opinione a riguardo.
Tuttavia le voci su Amazon che flirta con le valute digitali come metodo di pagamento, o su Amazon che acquista Bitcoin non sono nuove nei cripto-circoli. Tali voci sono state alimentate dal gigante della vendita al dettaglio che ha assunto la posizione di “leader di prodotto, esperto nello sviluppo di una strategia sostenibile per adottare una valuta digitaleinsieme ad unaBlockchain nativa di Amazon, e la roadmap del prodotto” l’anno scorso.
Il “Digital Currency and Blockchain Product Lead” era quello di sviluppare le capacità che ritenevano adatte alla visione complessiva di un’azienda su blockchain.

All’epoca un portavoce di Amazon aveva commentato così questa visione:

Siamo ispirati dall’innovazione in atto nello spazio delle criptovalute e stiamo esplorando come tutto questo potrebbe tornare utile su Amazon. Crediamo che il futuro sarà costruito su nuove tecnologie che consentiranno pagamenti moderni, veloci ed economici e speriamo di portare quel futuro ai clienti Amazon il prima possibile.

Tuttavia, a differenza di MercadoLibre, Amazon non consente pagamenti in criptovalute e non è vicino a farlo, stando alle osservazioni di Jassy. Quindi non si unirà a Uber e Airbnb. Entrambi hanno infatti espresso interesse ad aggiungere il pagamento in criptovalute in un futuro non troppo lontano.

Teniamo però d’occhio le mosse di Amazon nel mercato NFT.