Negli ultimi tempi il mercato si è risollevato, ora sta avendo una fase ribassista.  Cos’è il Crypto Winter e come lo riconosciamo?

Nel novembre 2021, la capitalizzazione di mercato totale dello spazio crittografico ha raggiunto i 3 trilioni di dollari, secondo CoinGecko. Poi, a metà febbraio 2022, è sceso a meno di 2 trilioni di dollari.

crypto winter

Questo enorme taglio lascia molte persone, inclusi gli investitori, a interrogarsi e a sentirsi a disagio riguardo al potenziale trend ribassista o all’inverno cripto nel 2022. Quindi, cos’è l’inverno cripto in realtà? Scopri la risposta qui sotto.

Cos’è il Crypto Winter

Il Crypto Winter è una condizione di mercato in cui il prezzo delle criptovalute scende significativamente al di sotto del loro solito trend rialzista.

Ad esempio, a giugno 2021, il prezzo di 5 famose criptovalute è sceso in appena una settimana. Di conseguenza, molti trader hanno iniziato a speculare sulla possibilità di un Crypto Winter nel 2021.

Prima dell’inizio della caduta libera, Bitcoin regnava ancora con la massima capitalizzazione di mercato a 611 miliardi di dollari. Tuttavia, il prezzo di Bitcoin è sceso di circa il 7,5% in appena una settimana. Ethereum è stato il secondo in linea, in calo del 14,5% nello stesso periodo.

Il trend ribassista è stato successivamente seguito da Binance Coin, perdendo il proprio valore del 14,6%. Tether è stata probabilmente la meno colpita tra queste tre monete poiché il prezzo della moneta è rimasto quasi stagnante.

Secondo CoinMarketCap, Cardano (ADA), ai tempi la terza criptovaluta più grande per capitalizzazione di mercato, non ha perso la tendenza quando ha perso il suo valore del 6,4%.

Per fortuna, la paura di tutti non è stata dimostrata. Anche dopo aver subito così tanto deprezzamento, Bitcoin non è mai sceso sotto i 20.000 USD, come spiegato da Peter Hank, analista di DailyFX.

Secondo CNBC, si verifica un inverno crittografico se il prezzo di Bitcoin scende ad almeno 20.000 USD. Nel frattempo, secondo il grafico dei prezzi di Bitcoin di CoinMarketCap il 30 giugno 2021, il prezzo di Bitcoin è rimasto ancora a 35.000 USD.

Il pronostico di Bobby Lee sul Crypto Winter

Bobby Lee, ex CEO e co-fondatore di un exchange di criptovalute, ha menzionato il ciclo di 4 anni di Bitcoin alla CNBC Asia. Secondo lui, Bitcoin tende a seguire una regola del ciclo di 4 anni. In questo ciclo, il prezzo di Bitcoin sarebbe salito alle stelle ogni quattro anni, come è accaduto nel 2013 e nel 2017. Dopo aver riflettuto su questo modello, ha previsto che sarebbe salito di nuovo nel 2021.

Anche altri analisti e investitori ritengono che questo ciclo si applichi ancora. Inoltre, menzionano anche che ogni ciclo è composto da 4 fasi diverse: prezzo esponenziale, correzione, recupero e aumento continuo.

Lee aveva previsto che Bitcoin avrebbe potuto raggiungere i 300.000 USD alla fine del 2021. Dopo aver attraversato 10 rialzi, credeva che il prezzo della moneta sarebbe sceso in base ai movimenti delle due fasi rialziste precedenti.

Tuttavia, la previsione non si è mai avverata fino all’ultimo secondo del 2021. Ma che dire del 2022? Ci può essere un Crypto Winter 2022?

Le Crypto Winter Prediction per il 2022

Andando contro le aspettative del pubblico, il prezzo di Bitcoin (BTC) non è salito all’inizio del 2022. La moneta è addirittura scesa sotto i 40.000 USD.

Questo calo significativo alla fine ha portato perdite consequenziali ad alcuni enormi investitori di criptovalute, tra cui MicroStrategy di cui abbiamom già parlato.

Oltre a Bitcoin, anche altre due criptovalute: Binance Coin (BNB) ed Ethereum (ETH) sono state collegate a scarse prestazioni all’inizio del 2022. Con tre principali criptovalute che hanno sottoperformato quest’anno, il pubblico è diventato preoccupato riguardo un possibile Crypto Winter imminente.

Alcuni esperti ritengono che ci siano ancora possibilità che accada nel 2022. Infatti, a metà febbraio, la capitalizzazione di mercato di Bitcoin è scesa di circa 2 trilioni di dollari.

La previsione di Vitalik Buterin

In una delle sue interviste, Vitalik Buterin ha detto a Bloomberg che il Crypto Winter non è sempre brutto. In effetti, questo fenomeno potrebbe aiutare l’industria globale delle criptovalute a promuovere il progresso tecnologico.

Un prezzo della criptovaluta più basso potrebbe mantenere progetti a lungo termine ed eliminare le speculazioni a breve termine.

Se fosse vero, ci sarebbe abbastanza tempo per l’industria delle criptovalute per migliorare la sua tecnologia fino al prossimo rally. Alcuni esperti ritengono che ci sarebbe un lasso di tempo di 2 anni prima che il prossimo mercato rialzista si verifichi alla fine del 2024.

La previsione di Du Jun

Du Jun, co-fondatore di un famoso exchange di criptovalute (Huobi), ritiene che l’impennata dei prezzi di Bitcoin non avverrà fino al 2024. Ha previsto che ci sarebbe voluto almeno fino al 4° halving di Bitcoin, probabilmente intorno a luglio 2024, per assistere a questo momento.

Ha anche aggiunto che fino ad ora è difficile fare una previsione accurata sul mercato delle criptovalute, incluso un potenziale Crypto Winter nel 2022, a causa di diversi fattori. Alcuni di essi includono questioni geopolitiche (come il conflitto tra Russia e Ucraina), la pandemia di Covid-19 e altre questioni.

Du Ju e altri esperti hanno anche previsto che l’età dell’oro di Bitcoin e di altre criptovalute sarebbe avvenuta nel 2024.

La durata di un Crypto Winter

Un Crypto Winter può durare da 2 a 3 anni. Alcuni esperti, come Benjamin Cowen, dubitano ancora dell’accuratezza del ciclo di 4 anni di Bitcoin e se sia ancora rilevante.

Crede che il ciclo dei prezzi di Bitcoin non si verificherà sempre ogni 4 anni anni. Potrebbe accadere più tardi o prima, a seconda della domanda e dell’offerta in continua evoluzione del mercato.

Quando è stato l’ultimo Crypto Winter

L’ultimo Crytpo Winter si è verificato nel 2018. All’epoca, il prezzo di Bitcoin è crollato di oltre il 70%.

L’intero anno è stato probabilmente un incubo per i trader e gli investitori di Bitcoin poiché il prezzo della moneta è sceso oltre le loro aspettative. Oltre a spingere il prezzo della moneta al ribasso, l’inverno cripto del 2018 ha anche mantenuto il prezzo di Bitcoin stagnante, se non spingendolo ulteriormente al ribasso fino ad aprile dell’anno successivo.

Cripto Inverno VS. Stagione delle altcoin

Alcune persone potrebbero interpretare erroneamente l’inverno delle criptovalute come una stagione di altcoin. Anche se sono legati alla criptovaluta, hanno differenze abbastanza distinte.

La stagione delle altcoin è un fenomeno in cui la maggior parte delle criptovalute sperimenterebbe un aumento dei prezzi, ad eccezione di Bitcoin.

Secondo gli esperti, la stagione delle altcoin si verifica quando il 75% dei primi 50 altcoin supera la capitalizzazione di mercato di Bitcoin negli ultimi 90 giorni.

Nel frattempo, Il Crypto Winter è quando il prezzo di tutte le criptovalute scende significativamente al di sotto della loro tendenza rialzista media. Di solito, quando si verifica questo fenomeno, l’intero mercato delle criptovalute crollerebbe. C’è ancora una possibilità per il mercato di riprendersi. Tuttavia, di solito ci vuole molto tempo.