Dalla prima settimana della moda virtuale al Mandelaverse. Ecco le 7 novità più interessanti nel mondo del metaverso.

Sceglieresti una sfilata virtuale rispetto a una vera? Ebbene, la scorsa settimana Decentraland ha ospitato la prima sfilata di moda del metaverso e molti marchi importanti erano presenti per mostrare i loro modelli. Intanto Dubai ospiterà il suo vertice economico nel metaverso, mentre Qualcomm ha lanciato un fondo da 100 milioni di dollari per supportare le startup e le aziende che costruiscono prodotti del metaverso.

metaverso

Ecco una carrellata di alcune delle storie principali nelle scene del metaverso della scorsa settimana.

Novità dal Metaverso parte 1: Dubai ospiterà il primo vertice economico mondiale nello spazio virtuale

La Corea del Sud punta a diventare il quinto mercato più grande del metaverso entro il 2026. Dubai intanto questa settimana si sta preparando a tenere la sua prima conferenza stampa in materia economica nel metaverso .

L’Investopia Investment Summit è una delle principali iniziative strategiche nell’ambito dei “Progetti degli anni ’50” di Dubai annunciati dal governo nel settembre 2021. L’evento tratterà importanti argomenti economici, come le attuali trasformazioni economiche e il loro impatto sugli investitori, nonché le prospettive e le tendenze degli investimenti globali fino al 2025.

Abdulla Bin Touq Al Marri, ministro dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti, ha spiegato che “il Summit di Investopia farà luce anche sui rapidi sviluppi nel mondo per quanto riguarda il mercato delle criptovalute, che ha incoraggiato le banche a investire nella prossima generazione di tecnologia finanziaria“.

È fantastico vedere Investopia Summit ospitare nel metaverso la prima conferenza stampa in materia economica attraverso questo mondo virtuale. La visione di Investopia riguarda le economie future, quindi il lancio del Summit nel metaverso è in linea con questo contesto, che arricchisce le discussioni di Investopia sugli sviluppi tecnologici nel mondo e il loro impatto sulle economie e sugli investimenti“.

L’edizione inaugurale del vertice vedrà la partecipazione di oltre 4.000 figure globali, inclusi funzionari governativi, leader delle PMI, investitori istituzionali e altre parti interessate.

Novità dal Metaverso parte 2: Qualcomm lancia un fondo Metaverse da 100 milioni di dollari

Il gigante multinazionale del software e dei microchip, Qualcomm, ha lanciato un fondo metaverse da 100 milioni di dollari. Lo ha fatto per supportare le aziende che lavorano nel fiorente settore del metaverso.

Soprannominato “SnapDragon Metaverse Fund” in riferimento ai chip Snapdragon dell’azienda, il fondo sosterrà aziende leader nello spazio della realtà estesa (XR), dell’intelligenza artificiale (AI) e della realtà aumentata (AR). Questa rappresenterà una novità importante per il metaverso.

Secondo un comunicato stampa di lunedì, il finanziamento andrà anche a giovare ad un ecosistema di sviluppatori per le startup che costruiscono esperienze come “giochi, salute e benessere, media, intrattenimento, istruzione e imprese“. Il presidente e CEO di Qualcomm Cristiano Amon ha descritto la sua azienda come il “biglietto per il metaverso“.
Ha detto:

Attraverso lo Snapdragon Metaverse Fund, non vediamo l’ora di dare potere a sviluppatori e aziende di tutte le dimensioni mentre spingono i confini di ciò che è possibile mentre entriamo in questa nuova generazione di informatica spaziale“.
I beneficiari degli investimenti riceveranno un accesso anticipato alla tecnologia della piattaforma XR all’avanguardia, kit hardware, una rete globale di investitori e opportunità di co-marketing e promozione“.

Nel frattempo, il sito Web di Qualcomm suggerisce che la società sta cercando di combinare uno smartphone, occhiali AR e cuffie VR in un unico dispositivo XR in futuro.

L’XR potrebbe sostituire tutti gli altri schermi della tua vita, come la grande TV nel tuo salotto. Mobile XR ha il potenziale per diventare una delle piattaforme di elaborazione più onnipresenti e dirompenti al mondo, simile allo smartphone di oggi“.

Novità dal Metaverso parte 3: Animoca mette nel mirino i giganti dei social media per il Web3

Alla fine dell’anno scorso, il co-fondatore di The Sandbox, Sebastien Borget, ha affermato che la Big Tech era un’enorme minaccia al decentramento. Ha pronunciato queste parole in seguito all’audace annuncio di Zuck su Meta. A seguito dell’esodo di massa dei giganti della tecnologia nel mondo virtuale, il direttore operativo dell’azienda ha dichiarato:

Non pensiamo che quelle aziende possano costruire qualcosa di veramente divertente che soddisfi gli utenti. Questo perché sono stati così concentrati sul loro modello di business chiave e su come soddisfare gli azionisti piuttosto che soddisfare gli utenti, che possiedono gli asset e la governance della propria propria piattaforma“.

Sembra che Borget stesse solo esprimendo la visione di Animoca Brands, la società madre di The Sandbox. Durante un’apparizione all’Australian Blockchain Week lo scorso mercoledì, il presidente e co-fondatore di Animoca Brands Yat Siu ha affermato che la sua azienda continuerà a “guidare le aziende nel Web3” nel tentativo di spingere i suoi sogni aperti sul metaverso.

Continuerai a vederci adottare questo approccio mentre cerchiamo di guidare le aziende nel Web3“.

Il web3 nascente si schiera contro le multinazionali centralizzate esistenti

Come Borget, anche Sui è un sostenitore del concetto di metaverso aperto, in opposizione a quello controllato dalle grandi società Web2 centralizzate. Sostiene che la tecnologia Web3 decentralizzata (come ad esempio gli NFT) offre agli utenti la possibilità di mantenere i diritti di proprietà sui propri dati e contenuti.

Interrogato sui piani futuri di Animoca Brands, Siu ha detto che siamo ancora agli inizi, nella sua visione a lungo termine di costruire un metaverso aperto. Tuttavia, si è affrettato a menzionare la necessità di velocizzare per impedire alle grandi imprese centralizzate di dominare il settore.

Continuerai a vederci adottare questo approccio mentre cerchiamo di guidare le aziende nel Web3. Gran parte di questo è guidato dalla domanda “come acceleriamo l’adozione del web3?”. Questo perché uno dei rischi maggiori per come lo vediamo, è che se le persone non si spostano nello spazio abbastanza rapidamente, inavvertitamente forse creeremo un altro tipo di élite“.

Le aspettative

Siu ha accusato le principali aziende tecnologiche di non voler vedere un Web3 decentralizzato e aperto. Secondo lui, i loro modelli di business sono imperniati sulla monetizzazione dei dati degli utenti.

Ci sono organizzazioni centralizzate molto grandi che non vogliono che ciò accada perché guadagnano dai nostri dati. Dal loro punto di vista i dati non sono una proprietà che dovremmo possedere. I dati sono una proprietà che dovrebbero possedere e che possono manipolare perché è così che è costruita l’intera azienda. Se la maggior parte di noi decide di esistere in un metaverso chiuso o in un ecosistema completamente chiuso, allora stiamo vivendo secondo le loro regole. E sarebbe difficile uscirne perché finiscono per manipolare e controllare quella rete, come abbiamo visto fare oggi da alcune delle grandi aziende tecnologiche“.

Novità dal Metaverso parte 4: Yuga Labs ha raccolto 450 milioni di dollari per il suo mondo virtuale

Yuga Labs, azienda creatrice della famosa collezione NFT Bore Ape Yacht Club (BAYC), ha completato un round di finanziamento da 450 milioni di dollari. Il capitale sarà utilizzato per costruire diverse iniziative NFT, a partire dal proprio progetto metaverso e giochi.

Il round è stato guidato da Andreessen Horowitz, con la partecipazione di Animoca Brands, l’exchange di criptovalute FTX, Google, Samsung e Adidas. Hanno partecipato anche celebrità come Colin Kaepernick, Shaquille O’Neal, Steve Aoki, Timbaland e molti altri. Nicole Muniz, CEO di YugaLabs, ha dichiarato:

L’adozione mainstream del web3 sta andando alla velocità della luce. Yuga è in prima linea nel fondere cultura e innovazione per consentire a tutti di entrare nel metaverso. Siamo entusiasti di investire in questo brillante team e nella loro visione e contribuire a forgiare la prossima frontiera di intrattenimento di proprietà della community“.

Il suo progetto metaverso si chiama “Otherside“. Si tratta di un gioco di ruolo online multiplayer che ha lo scopo di collegare il più ampio spazio NFT. Il team mira a creare “un mondo interoperabile che sia completamente decentralizzato e “gamificato“”. Wylie Aronow, co-fondatore del Bored Ape Yacht Club  (noto ai fan come Gordon Goner), ha dichiarato:

Pensiamo che la vera esperienza di Ready Player One sarà la gestione dei players“.

Ecco Otherside: il progetto di Yuga Labs tra Bored Ape Yacht Club, Cryptopunks e Meebits

L’ultima espansione di Yuga Labs nella scena del metaverso arriva poche settimane dopo che la società ha fatto il passo coraggioso di acquisire i diritti IP di CryptoPunks e Meebits da Larva Labs. La mossa ha messo sotto lo stesso tetto tre delle raccolte NFT più redditizie. Yuga Labs ha ora un arsenale molto più ampio da cui attingere per costruire il suo ecosistema di gioco e metaverso.

Yuga Labs ha collaborato con “alcuni studi di gaming diversi” per dare vita al progetto Otherside. Sebbene i dettagli siano ancora imprecisi, il CEO Nicole Muniz ha affermato che il progetto non sarà limitato ai soli possessori di Bored Ape poiché ci saranno strumenti di sviluppo per integrare altri progetti NFT.

Apriremo la porta a tutti in modo efficace“.

La famiglia di Nelson Mandela lancia il progetto “Mandelaverse”

Il marchio Long Walk to Freedom della famiglia Nelson Mandela sta facendo il suo ingresso nello spazio virtuale con un nuovo progetto.

Soprannominato “A Long Walk to Meta: Mandelaverse“, il progetto metaverse presenterà un gala olografico ospitato a Los Angeles, oltre a quattro collezioni d’arte NFT. La principessa Zenani Mandela Dlamini ha dichiarato martedì:

Grazie a Mandelaverse amplificheremo le voci africane, collegheremo una community globale attraverso la narrazione e sosterremo l’eredità, i principi e i valori di un uomo rivoluzionario. Mio padre era un grande sostenitore dell’istruzione. Secondo lui l’istruzione rappresenta l’arma più potente che abbiamo per cambiare il mondo. Il Web 3.0 promette un cambio di paradigma decentralizzato e guidato dalla community. Consentirà a una nuova generazione di democratizzare e ripristinare il potere dei creatori“.

Il progetto è stato rilasciato in collaborazione con Range Media, lo studio di prodotti digitali Phoenix James Art Haus e Tinywins.

Le prime quattro raccolte NFT dell’iniziativa saranno lanciate a maggio. Il team devolverà i proventi al Mandela Education Program. La prima collezione includerà 100 token di accesso in oro e argento. I titolari potranno partecipare al Mandelaverse Gala con i token: chi lo possiede sarà idoneo per un viaggio in Sud Africa.

Novità dal Metaverso parte 6: Decentraland ospita la prima settimana della moda del mondo virtuale

Dalle riunioni d’ufficio ai matrimoni nel metaverso, gli eventi virtuali sono in fase di esplosione. La scorsa settimana si è svolto il primo evento di moda in assoluto ospitato nel metaverso.

Decentraland ha ospitato la Metaverse Fashion Week (MVFW) dal 24 al 27 marzo. L’evento ha visto la partecipazione di oltre cinquanta nomi di spicco del settore della moda. Erano presenti artisti del calibro di Tommy Hilfiger, Dolce & Gabbana, Elie Saab, Dundas ed Etro  per mostrare i loro lavori.

Decentraland Fashion Week
(credits: Decentraland)

L’iscrizione all’evento era gratuita. Gli utenti hanno avuto la possibilità di esplorare, acquistare immobili, giocare e interagire con gli altri nella piattaforma virtuale 3D basata su Ethereum. Il direttore creativo della Decentraland Foundation, Sam Hamilton, ha dichiarato:

Decentraland è un mondo sociale virtuale per tutti, ovunque. La Metaverse Fashion Week funge da evento monumentale perfetto per presentare al mondo la filosofia alla base di tutto ciò che costruiamo. Uno spazio costruito e gestito dalla sua comunità. Attraverso MVFW22, ci sforziamo di ampliare l’orizzonte di ciò che significa “metaverso”. Abbiamo appena alzato il livello per il mondo della moda e diminuito i limiti. Anche nel metaverso, avrai bisogno di un “adattamento”“.

In occasione dell’evento, ha debuttato a Decentraland il Boson Portal-Fashion District. Si tratta di uno spazio di vendita al dettaglio digitale. La zona dello shopping di lusso imita la famosa Avenue Montaigne a Parigi. Il negozio consente ai marchi di vendere i loro prodotti fisici come NFT, riscattabili all’interno dei negozi metaverse.

“..senza produrre rifiuti”

Commentando l’importanza dell’evento, la co-fondatrice di Fabricant Amber Jae Slooten ha dichiarato in un’intervista che:

Grazie a questa settimana della moda virtuale le persone possono incontrarsi online e non dover volare attraverso il mondo. Inoltre è possibile creare tutti quegli oggetti fisici senza produrre rifiuti. Abbiamo preparato sfilate di 10 minuti risparmiando molte risorse preziose.

Diamo un’occhiata alla dashboard Token God Mode di Nansen per il token MANA. Possiamo vedere che il 95% dei token è stato holdato per almeno 90 giorni. Anche gli indirizzi che contengono i token hanno un massimo storico di circa 224.000 indirizzi.

Nansen 28/03/2022
(credits: Nansen)

Novità dal Metaverso parte 7: Nansen Lite

La piattaforma di analisi blockchain Nansen ha appena lanciato un piano per aprire un account gratuitamente. Nansen Lite offre agli utenti l’accesso a un numero selezionato di dashboard e funzionalità.

I lettori interessati possono registrarsi per un account Nansen Lite e iniziare subito a esplorare l’ecosistema. Il piano lite gratuito include l’accesso a una dashboard panoramica, cinque voci della watchlist, dashboard Stablecoin Master, dashboard NFT Paradise e indici NFT di Nansen.

C’è anche un’opzione per passare a una prova di 7 giorni del livello standard per $9. Il livello standard sblocca la maggior parte dei dashboard offerti da Nansen.

Nansen Lite: Homepage

Nansen Lite: Homepage
(credits: Nansen)

NFT Paradise Trends Dashboard

NFT Paradise Trends Dashboard
(credits: Nansen)