Crisi Digital Currency Group: Genesis potrebbe presentare istanza di fallimento questa settimana, mentre CoinDesk esplora la vendita.

Genesis potrebbe essere sull’orlo della dichiarazione di fallimento già questa settimana, secondo Bloomberg.

fallimento dsg
Adobe Stock

Non solo Genesis è stata gravemente scottata dalla scomparsa di Three Arrows Capital, ma ha perso anche $175 milioni dopo il crollo di FTX.

Crisi Digital Currency Group: Genesis, che succede?

Il prestatore di criptovalute, che alla fine è di proprietà di Digital Currency Group, è stato lasciato in una pericolosa posizione finanziaria dopo aver subito l’esposizione a una serie di fallimenti precedenti.

Non solo Genesis è stata gravemente bruciata dalla scomparsa di Three Arrows Capital, ma ora è stata bloccata da $ 175 milioni dopo il crollo anche di FTX.

Ora deve $900 milioni a 340.000 clienti Gemini Earn, con pochi segni di raggiungimento di un accordo.

Genesis ha sospeso i prelievi da novembre. Questa mossa spesso funge da segnale di avvertimento che le procedure fallimentari sono imminenti.

Rapporti da più punti vendita suggeriscono che sono in corso negoziati su un deposito del capitolo 11. Questo potrebbe vedere i creditori sottoporsi a un periodo di tolleranza fino a due anni.

Se confermato, questo sarebbe il primo grande fallimento di una società di criptovalute nel 2023 e dimostrerebbe che il contagio si sta ancora diffondendo nel settore, nonostante il recente rally di Bitcoin.

CoinDesk in vendita?

In altri sviluppi, i rapporti del Wall Street Journal suggeriscono che altre parti del Digital Currency Group potrebbero essere in vendita.

CoinDesk è l’agenzia di stampa che ha svolto un ruolo determinante nell’esporre Sam Bankman-Fried. Attualmente ha schierato banchieri d’investimento per esplorare le diverse opzioni.

Il sito Web, che ha generato entrate per 50 milioni di dollari lo scorso anno, ha anche coperto in modo aggressivo gli sviluppi della sua società madre, creando grattacapi a Barry Silbert.

Secondo il WSJ, il CEO di CoinDesk Kevin Worth ha confermato di aver “ricevuto numerose indicazioni di interesse in entrata” nel business. Ci sono state diverse offerte superiori a $200 milioni di dollari.

Questo sarebbe un bel ritorno sull’investimento per DCG. Inizialmente aveva acquisito la società di media per soli $500.000 nel 2016. Subito dopo Bitcoin è salito a $20.000 ed è di fatto entrato nella coscienza pubblica.