Ripple prevede una “primavera cripto” all’orizzonte per l’industria delle risorse digitali nel 2023: vediamo perché è così ottimista.

I massimi dirigenti della società di pagamenti Ripple di San Francisco pensano che l’utilità avrà un ruolo chiave. Sarà uno dei fattori più importanti per il settore delle criptovalute e della blockchain nel 2023.

RIPPLE XRP
Adobe Stock

In una nuova serie di previsioni, i dirigenti di Ripple ritengono che due casi d’uso saranno particolarmente impattanti. Hanno parlato dei i token non fungibili (NFT) e delle valute digitali della banca centrale (CBDC). A loro detta assumeranno entrambi ruoli più importanti quest’anno.

Ripple e la “primavera cripto” dell’industria delle risorse digitali: cosa bolle in pentola

Sendi Young, amministratore delegato di Ripple per l’Europa, prevede che più nazioni europee non appartenenti alla zona euro annunceranno progetti pilota CBDC nel 2023. I dirigenti dell’azienda ritengono che il settore NFT continuerà ad espandersi in casi d’uso più reali come i mercati immobiliari e del carbonio.

Prevedono inoltre che le istituzioni continueranno ad adottare le criptovalute nonostante le drammatiche implosioni nello spazio nel 2022.

Le banche e altri grandi istituti finanziari investiranno in nuove tecnologie con l’aspettativa di realizzare i benefici, non in giorni e settimane, ma in anni, quindi vediamo l’adozione di risorse digitali e blockchain continuare per tutto il 2023 e oltre“.

Il consigliere generale di Ripple Stu Alderoty prevede che il caso in corso della società con la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti si risolverà nella prima metà del 2023 con un esito “favorevole a Ripple“. La SEC ha citato in giudizio Ripple nel dicembre del 2020, sostenendo che Ripple ha venduto illegalmente XRP come titolo non registrato per anni e che XRP rimane un titolo fino ad oggi.

Alderoty ritiene inoltre che la decisione del caso “sarà il catalizzatore necessario per far avanzare l’industria delle criptovalute negli Stati Uniti e per impedire alle aziende di delocalizzare il loro lavoro crittografico“.

Nel complesso, i dirigenti di Ripple pensano che l’inverno delle criptovalute in corso si concluderà con una “primavera delle criptovalute”.

In definitiva, l’intero team di Ripple è ottimista sul fatto che l’inverno delle criptovalute darà origine a una primavera delle criptovalute. Il 2023 si rivelerà un anno cruciale con l’industria emergente più forte e più focalizzata sull’utilità del mondo reale a causa di ciò“.