La piattaforma BlockFi in bancarotta cerca di spiegare – invano – i pagamenti ed i prelievi esecutivi da 25 milioni di euro: i dettagli.

Lunedì, durante un’udienza in tribunale fallimentare, il finanziatore di criptovalute BlockFi si è dato da fare per dimostrare che i dirigenti senior, incluso il CEO Zac Prince, non hanno prosciugato i propri fondi prima di presentare il capitolo 11 il 28 novembre.

blockfi
Adobe Stock

La società di prestito di criptovalute ha rilasciato una cronologia dettagliata che mostra che il CEO Zac Prince ha ritirato milioni dall’azienda ben prima che iniziassero i suoi problemi finanziari.

BlockFi spiega i pagamenti ed i prelievi: tutti i dettagli

Mercoledì BlockFi ha pubblicato un resoconto completo delle sue condizioni finanziarie. La piattaforma sembra cercare di anticipare le domande sul motivo per cui Prince ha ritirato più di $9 milioni ad aprile. Inoltre non era chiaro perché la società sembra aver pagato lui e altri quattro dirigenti $15 milioni ad agosto.

BlockFi è stato inizialmente salvato da un prestito di FTX. Quel salvataggio è crollato insieme a FTX. L’impero di criptovalute di Sam Bankman-Fried ha notoriamente rubato circa $10 miliardi di fondi dei clienti.

In una presentazione pubblicata su Twitter il 9 gennaio, BlockFi ha fornito un resoconto mese per mese degli account BlockFi personali di nove dirigenti. Ha sottolineato che il grande ritiro di Prince è stato effettuato ben prima del crollo di inizio maggio di LUNA e UST. Questo ha portato a l’effetto domino che alla fine ha costretto l’azienda al fallimento.

Il documento “fornisce a tutte le parti interessate un importante contesto storico e un contesto“, ha twittato

BlockFi ha detto più o meno la stessa cosa in tribunale.

Penso che l’aspetto importante qui sia che non c’era alcuna situazione in cui gli addetti ai lavori stessero prelevando denaro dalla piattaforma alla vigilia o in prossimità di questo fascicolo di bancarotta“, ha detto un avvocato che rappresenta BlockFi al tribunale fallimentare degli Stati Uniti per il distretto del New Jersey. “Quindi questo non è il caso Celsius in cui la direzione ha estratto valore alla vigilia del file“.

Il problema dei pagamenti 

La presentazione ha anche notato in un testo grande evidenziato in giallo che:

Nessun membro del team di gestione di BlockFi ha ritirato alcuna criptovaluta dalla piattaforma di BlockFi dopo il 14 ottobre 2022. Nessun membro del team di gestione di BlockFi ha effettuato un prelievo di valore superiore a 0,2 BTC dopo il 17 agosto 2022“.

Nel primo caso, Prince ha ritirato i fondi per pagare le tasse statali e federali, ha detto la società.

Nella seconda, la presentazione è andata nei dettagli della sequenza temporale di un accordo confidenziale di agosto. Questo è stato strutturato in modo che il pagamento di $15 milioni fosse “instradato attraverso i dirigenti e alla fine effettuato alla controparte“.

Ciò includeva circa $6 milioni da Prince, $ 4 milioni dal co-fondatore e COO Flori Marquez e $2 milioni dal chief compliance officer David Spack.

BlockFi non ha spiegato perché i pagamenti sono stati effettuati in quel modo. Questo ha creato debiti fiscali per i dirigenti, che la società ha pagato.

Altri dati rilasciati includevano le perdite subite da più di una dozzina di dirigenti. Prince e Marquez hanno perso insieme più di $560 milioni dopo la transazione FTX che includeva una linea di credito da $400 milioni e il diritto per la società di Sam Bankman-Fried di acquisire BlockFi a prezzi stracciati.