Negli ultimi due anni, le entrate economiche di Binance sono aumentate di 10 volte, ma con gli attuali 12 miliardi di dollari di deflussi di asset, potrebbero lo stesso essere tempi difficili per la compagnia cripto numero uno al mondo.

Un nuovo “inverno delle criptovalute” iniziato nel 2022 è stato caratterizzato dal fallimento di importanti aziende su tutta la linea e da un forte calo del valore della valuta digitale.

binance ricavi
Adobe Stock

Gli eventi che si sono verificati durante l’anno hanno colto alla sprovvista molti investitori, il che ha reso molto difficile comprendere il mercato delle criptovalute. Il più grande scambio di criptovalute al mondo, Binance, è riuscito a prosperare insieme a pochi altri nonostante abbia incontrato numerosi ostacoli.

Un record di crescita di 10 volte per Binance

Un grafico che mostra la crescita annuale di Binance nei due anni precedenti è stato appena prodotto dalla piattaforma di analisi e dati on-chain CryptoQuant. Secondo lo studio, le entrate annuali della piattaforma guidata da Changepeng CZ Zhao sarebbero aumentate di un fattore dieci.

I ricavi trimestrali di Binance ha iniziato a salire bruscamente nel 2021 e lo schema è continuato per tutto l’anno. I guadagni annuali dell’exchange di criptovalute hanno superato i 12 miliardi di dollari nel 2022.

I massicci deflussi di Binance

Nonostante ciò, i volumi di negoziazione della borsa consolidata hanno iniziato a diminuire verso la fine del 2022, il che ha ridotto le entrate trimestrali previste. 90.000 Bitcoin (BTC) sono stati persi dalle riserve di Binance nel corso di una settimana nel mese di dicembre 2022.

Inoltre, le statistiche del 9 gennaio hanno mostrato che in soli 60 giorni, quasi 12 miliardi di dollari di asset detenuti da Binance sono svaniti, così come precedentemente riportato su criptomercato.it. Il volume degli scambi del grande exchange di criptovalute è sceso al livello più basso in pochi mesi il 23 dicembre, a 9,39 miliardi di dollari.

Ha senso preoccuparsi che possano contribuire ulteriormente all’instabilità del mercato delle criptovalute dato il predominio dell’exchange nel settore. E se il tasso di prelievi continua ad aumentare allo stesso ritmo, può potenzialmente avere effetti disastrosi anche sulle criptovalute e sui partecipanti al mercato.

D’altra parte, negli ultimi due anni, la crescita organica del suo exchange rivale, OKX, è aumentata di un fattore 4. Inoltre, le entrate di OKX sembravano essere simili a quelle di Binance. Ma nel 2022, le entrate dell’azienda sono state riportate a 948 milioni di dollari. . Le entrate trimestrali dell’exchange sono diminuite del 98% dal secondo trimestre del 2021, mentre rivali come Huobi hanno avuto gravi problemi.