Le autorità prendono il controllo dei 56 milioni di azioni Robinhood che Sam Bankman-Fried aveva acquistato lo scorso anno.

La lotta per il controllo delle attività dell’exchange FTX in bancarotta si intensifica. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha sequestrato 56 milioni di azioni dell’app di trading di azioni e criptovalute Robinhood che Sam Bankman-Fried ha acquistato a maggio.

robinhood
Adobe Stock

I federali hanno preso il controllo dei 56 milioni di azioni dell’app di trading che Bankman-Fried ha acquistato a maggio, affermando che non è di proprietà della bancarotta FTX.

Che fine faranno le azioni RobinHood di Sam Bankman-Fried? Facciamo il punto

Il procuratore degli Stati Uniti Seth Shapiro ha informato il tribunale fallimentare del Delaware che sovrintende al caso dell’exchange. I pubblici ministeri federali non credono che le azioni, del valore di 456 milioni di dollari, siano di proprietà della massa fallimentare. Invece, Shapiro ha detto che potrebbe essere soggetto a un’udienza, ha riferito Reuters.

Le autorità hanno accusato Bankman-Fried di aver saccheggiato fino a 10 miliardi di dollari da un milione di clienti FTX. Lo ha fatto trasferendo segretamente i fondi alla società di trading con l’aiuto di diversi importanti luogotenenti, tra cui il CEO di Alameda Caroline Ellison e il CTO di FTX/Alameda Gary Wang. Entrambi si sono dichiarati colpevoli di accuse di frode e cospirazione e stanno collaborando per quanto riguarda l’accusa di Bankman-Fried.

Shapiro ha anche notato che il Dipartimento di Giustizia ha sequestrato i conti bancari di due banche criptate: Silvergate Bank e Moonstone Bank. Questi fondi erano associati a FTX Digital Markets, la filiale delle Bahamas dell’exchange.

Sia il tribunale fallimentare che i funzionari federali si sono scontrati con le autorità delle Bahamas sul controllo del processo e sul sequestro di centinaia di milioni di dollari in criptovalute da parte della Securities Commission of The Bahamas (SCB) da FTX DM, nonché sulla decisione di lasciare che i residenti locali ritirino $100 milioni dopo che il tribunale del Delaware ha congelato tutti i beni di FTX.

Una situazione intricata

La questione di chi possiede il 7,6% delle azioni di Robinhood che Bankman-Fried, fondatore di FTX, ha acquistato era già complessa. Il prestatore di criptovalute in bancarotta BlockFi ha rivendicato le azioni. FTX le ha utilizzate come garanzia per un prestito di 600 milioni di dollari concesso ad Alameda Research. La società di proprietà di Bankman-Fried e le sue enormi perdite da trading hanno causato il crollo dell’exchange.

Inoltre, i liquidatori delle Bahamas che lavorano per la SCB li hanno rivendicati. Così come l’attuale leadership del gruppo FTX che sovrintende alla proprietà dell’impero di Bankman-Fried, tra cui FTX, FTX US, Alameda e circa 100 società più piccole formate per una varietà di scopi.

Bankman-Fried e Wang hanno creato Emergent per prendere in prestito 456 milioni di dollari da Alameda, allo scopo di acquistare le azioni di Robinhood.

Il tribunale ha ordinato i sequestri in relazione alle azioni criminali nel distretto meridionale di New York nei confronti del signor Bankman, della signorina Ellison e del signor Wang“, ha dichiarato mercoledì l’avvocato di FTX James Bromley.

Pur riservandosi i diritti della società rispetto ai beni sequestrati, Bromley ha dichiarato alla corte di voler chiarire che le azioni Robinhood sequestrate provenivano “da conti che non sono attualmente sotto il controllo dei debitori“.