Stablecoin di Facebook: arriva una notizia inaspettata, ecco cosa succede. Un eventuale ingresso di Meta nel settore farà la differenza?

All’inizio dell’anno, è iniziata la notizia che la Diem Association stava valutando la possibilità di vendere la proprietà intellettuale che aveva sviluppato per la stablecoin Libra, successivamente ribattezzata Diem nel tentativo fallito di sfuggire al suo marchio danneggiato. Successivamente ha chiuso i battenti.

facebook stablecoin
Adobe Stock

Creata da Facebook nel 2019 (come allora era noto Meta), Diem ha ricevuto l’opposizione di politici e banchieri di tutto il mondo. Pensavano fosse un tentativo del CEO Mark Zuckerberg di eliminare le valute nazionali.

Stablecoin di Facebook: ecco cosa succede

Partner come Visa, Mastercard e PayPal se ne erano andati da tempo. Inoltre era sempre più chiaro che l’unico impatto duraturo che Diem avrebbe avuto sarebbe stato quello di essere la crescente tendenza a lanciare. O almeno indagare seriamente sulle valute digitali della banca centrale (CBDC) da parte di alcuni 100 paesi. L’India è stata abbastanza chiara sul fatto che il suo progetto di rupia digitale è fortemente influenzato dalla necessità di respingere i pagamenti in stablecoin e criptovaluta. La Banca centrale europea ha sostenuto in modo aggressivo l’euro digitale in parte a causa di questo.

L’IP è stato acquistato dalla cripto banca Silvergate, e anche il portafoglio digitale Novi che Facebook ha creato per Libra/Diem – e che Meta ha provato a rifare per la stablecoin Paxos – è stato chiuso durante l’estate.

Il Mixer Tornado Cash va definitivamente a zero?

I servizi di mixaggio di criptovalute e le monete per la privacy sono senza dubbio l’obiettivo principale delle forze dell’ordine in tutto il mercato cripto. Tuttavia non ha colpito nessuno così duramente come Tornado Cash. Le sanzioni statunitensi hanno coinvolto il servizio di mixaggio a causa dell’uso del servizio da parte degli hacker nordcoreani. Questo dopo il Ronin da 625 milioni di dollari Hack Bridge e Horizon Bridge da 100 milioni di dollari.

Poiché si tratta di una DAO pienamente operativa – non sono rimaste chiavi master per sviluppatori – è puro codice. Questo ha reso le sanzioni un precedente in quanto il codice è generalmente trattato come scrittura, che è un discorso protetto dalla costituzione.

Questo è stato sufficiente per portare l’Electronic Freedom Foundation (EFF) nella mischia legale insieme a Coin Center. Coinbase ha detto che avrebbe finanziato una sfida legale, mentre cripto Twitter ribolliva.

Un troll ha inviato piccole quantità di ETH da Tornado Cash a un certo numero di celebrità, che tecnicamente non avevano modo di non accettarle (gli indirizzi non possono rifiutare le transazioni crittografiche) violando potenzialmente le sanzioni. Sebbene qualsiasi violazione fosse nella migliore delle ipotesi dubbia, è bastato che il Dipartimento del Tesoro annunciasse che non avrebbe perseguito Logan Paul, Jimmy Fallon e altri.

Molto più spaventoso da una prospettiva di finanza decentralizzata – o almeno da una prospettiva di sviluppatore DeFi – è stato l’arresto quasi simultaneo dello sviluppatore di Tornado Cash Alexey Pertsev nei Paesi Bassi. Le autorità hanno affermato che il codice può essere incriminato e hanno tenuto Pertsev in isolamento. Il coinvolgimento di Pertsev era finito da tempo, ma è accusato di aver facilitato il riciclaggio di denaro.