Quanto varrà Ethereum nel 2025: Buterin ha parlato di commissioni di transazione elevate e di altre sfide da affrontare, ecco quali.

Notando che le commissioni di transazione di Ethereum salgono regolarmente a $20 (e spesso aumentano), Buterin ha sottolineato lo scorso agosto in un discorso che in Mongolia, la paga media da portare a casa è di $16 e in Zambia solo $4.

ethereum eth
Adobe Stock

Di conseguenza, ha detto:

Se parliamo di blockchain come questa cosa globale che dovrebbe dare potere alle persone che oggi non lo hanno nei paesi svantaggiati, puoi vedere come inizia a sembrare meno praticabile. Stiamo parlando di singole transazioni che potenzialmente assorbono l’intero reddito giornaliero delle persone … Se vuoi davvero avere un mondo in cui possiamo avere attività blockchain senza dover fidarci degli exchange centralizzati per tutto, allora dobbiamo solo imparare come rendere le blockchain più economiche“.

Quanto varrà Ethereum nel 2025 dipenderà anche dallo Sharding: ecco cosa significa

Una parte importante di ciò, per Ethereum, è lo sharding, il prossimo importante aggiornamento di Ethereum (o del livello di consenso, se preferisci). Realizzerà il secondo obiettivo principale del progetto: rendere la blockchain abbastanza scalabile non solo per evitare la congestione e le elevate commissioni di transazione che generano, ma in grado di gestire pagamenti su larga scala.

Ethereum può gestire da 12 a 15 transazioni al secondo e crescerà fino a 100.000 TPS con l’aggiunta dello sharding, che suddivide la blockchain in pezzi più piccoli – frammenti – ognuno dei quali elabora solo una piccola parte dei dati.

Ciò è necessario per “ripristinare i pagamenti crittografici“, che ha definito fondamentale.

Per gestire i pagamenti giornalieri al dettaglio, un buon confronto è Mastercard, che generalmente gestisce circa 6.000 TPS e dispone di una rete capace di 65.000 TPS. Visa è più o meno lo stesso. Così come Solana, anche se con un limite teorico di oltre 700.000 TPS.

Buterin ha affermato nel suo discorso che le commissioni di transazione potrebbero scendere da $0,002 a $0,05 attraverso l’uso di un’altra tecnologia chiamata rollup.

Lo staking su Ethereum

Negli ultimi due anni, gli staker hanno bloccato 15,6 milioni di ETH, per un valore attuale di 20 miliardi di dollari, in un contratto di deposito che è stato fondamentale per il successo del passaggio di Ethereum da Proof-of-Work a Proof-of-Stake. Ma il blocco era a tempo indeterminato, scoraggiando alcuni partecipanti che non potevano o non volevano bloccare i fondi a tempo indeterminato.

Un aggiornamento programmato per marzo, ma con buone possibilità di ritardo, li sbloccherà finalmente, probabilmente attirando più staker per proteggere la blockchain e guadagnare mentre lo fa.

Tuttavia ci sono alcune grandi preoccupazioni riguardo alle pool di staking che centralizzano efficacemente PoS Ethereum. Poco prima di The Merge, solo quattro pool di staking rappresentavano il 60% di tutti gli ETH in stake, con gli exchange centralizzati Coinbase, Kraken e Binance che rappresentavano il 30% e il pool Lido un altro 30%.