Le conseguenze del fallimento di FTX nei confronti delle società affiliate: tutti i dati di uno dei maggiori disastri nella storia cripto.

Le ricadute del fallimento di FTX sono diventate sempre più ampie. Hanno a che fare con creditori nel campo delle sponsorizzazioni sportive come il Miami Heat — ovvero circa $135 milioni di accordi per la denominazione dell’FTX Arena — alle società che Sam Bankman-Fried aveva salvato da insolvenze precedenti.

ftx ftt
Criptomercato.it

Altri campionati e squadre sponsorizzati includono la Major League Baseball, Mercedes Formula 1, lo stadio UC Berkeley e diversi enormi accordi con società sportive.

Tra le altre citiamo Liquid Global, l’exchange giapponese che Bankman-Fried ha sostenuto con un prestito da $120 milioni, dopo un hack da $90 milioni. Il 14 novembre BlockFi ha bloccato i prelievi, società che Bankman-Fried aveva tenuto fuori dall’insolvenza a seguito del crollo di Three Arrows Capital, con una linea di credito $400 milioni. Ma purtroppo non finisce qui.

Le conseguenze del fallimento di FTX sulle società affiliate: tutti i numeri

BlockFI ha affermato che le voci “secondo cui la maggior parte delle risorse BlockFi sono custodite presso FTX sono false”. Il 15 novembre scorso il Wall Street Journal ha riferito che la piattaforma si stava preparando per una potenziale dichiarazione di fallimento a causa di “esposizione significativa” sotto forma di asset detenuti su FTX e prestiti concessi a Alameda.

Anche quel giorno, il creditore crittografico SALT ha interrotto i prelievi perché il crollo di FTX “ ha avuto un impatto sull’attività”.

Il CEO Shawn Owen ha scritto su Twitter che quello non era “un avviso di fallimento”, aggiungendo:

Ci stiamo fermando per far fronte alla caduta di FTX e per confermare che nessuna delle nostre controparti ha ulteriori rischi in modo da poter procedere con la massima cautela per non fallire.

Anche Solana Foundation – la cui blockchain era già stata colpita da diversi problemi – ha avuto la sua dose di guai dal caso FTX. Sebbene possedesse meno di $1 milione su FTX — meno dell’1% del suo bilancio —  era esposta al token FTT, che è crollato di quasi il 95% negli ultimi 10 giorni. Aveva anche una grande partecipazione in un DEX su Solana fondato da Bankman-Fried.

Peggio ancora, iforti legami con Bankman-Fried, FTX e Alameda hanno sferrato un duro colpo a SOL, che è in calo del 60% nel settimanale.

E non finisce qui

Tra i più colpiti ci sono il braccio di derivati del cripto broker Genesis Trading, con $175 milioni bloccati in FTX, l’hedge fund Galois Capital con $100 milioni bloccati e Galaxy Digital Holdings, con $76,8 milioni. Il gestore patrimoniale CoinShares possedeva invece $30,3 milioni di dollari nella piattaforma, secondo Reuters.

Genesis Trading ha temporaneamente congelato i prelievi dal 16 novembre.

Poi c’è Binance, che ha venduto solo una piccola parte dei $580 milioni di dollari, in token FTT che deteneva.  L’annuncio di Changpeng “CZ” Zhao ha innescato la bank run che ha di fatto messo al tappeto l’impero di Bankman-Fried.

New Hou technologies, la holding precedentemente nota come Huobi Global, ha $18,1 milioni bloccati, inclusi $13,2 milioni di fondi dei clienti. Tuttavia, l’exchange Huobi afferma di non essere stato influenzato dalla vicenda, secondo Cointegraph.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Aggiungendo anche il danno alla beffa, il lender di criptovalute in bancarotta Celsius ha dichiarato alla corte che FTX debba $12 milioni alla società. Questo numero è certamente una miseria rispetto ai $1,2 miliardi di buco nel proprio bilancio, che ha colpito centinaia di migliaia di investitori.