La traiettoria di prezzo in corso di Bitcoin condivide diverse somiglianze con il ciclo del 2018: vediamo cos’è successo in quel caso.

Dopo la recente rinascita di Bitcoin [BTC] sopra i $21.000, gli investitori hanno tirato un sospiro di sollievo. Ma il conforto potrebbe durare solo per un breve periodo. Questo perché i segnali on-chain sembrano essere correlati a movimenti ribassisti.

bitcoin ciclo
Adobe Stock

Secondo l’analista di CryptoQuant, Chartoday, Bitcoin ha reagito in modo simile – nell’intervallo settimanale e mensile – rispetto alla capitolazione del 2018. Spiegando le ragioni della sua affermazione, l’analista ha fatto riferimento all’Unspent Transaction Output (UTXO). L’analista ha notato che lo stato UXTO aveva rotto le bande di un mese e di una settimana. Nella stessa situazione nel 2018, Bitcoin crollò a $6.000.

Il prezzo di Bitcoin ripercorre il ciclo del 2018: cosa aspettarsi?

Valutando il prezzo realizzato di Bitcoin, CryptoQuant ha rivelato che il comportamento di holding della distribuzione più recente era in contrasto con quello dei fedeli a lungo termine. Sulla base della tendenza, gli investitori a medio termine non hanno voluto spostare la propria offerta attiva. A loro volta, questi titolari stavano bloccando la crescita. A causa di questa condotta, BTC ha affrontato la minaccia di cadere in territori ribassisti.

Consideriamo tutte le possibilità

Tuttavia, un aspetto dei dati on-chain del Bitcoin che sembrava in disaccordo con l’acquisizione è stata la deviazione stock-to-flow. Secondo Glassnode, la deflessione di BTC era di 0,189 al momento della scrittura di questo articolo. Poiché il valore non era affatto vicino o maggiore di 1, BTC è al momento sottovalutato. Quindi, le possibilità di capitolare ulteriormente in questo stato erano minime.

Comunque sia, c’erano altre metriche in grado di indicare una probabile caduta dalle classifiche? I segnali della rete hanno realizzato profitti e perdite allineati ai segnali stock-to-flow. Sulla base dei dati di Santiment, la rete ha realizzato profitti e perdite a 271.000, ha mostrato che il sentiment aggregato del mercato era principalmente positivo.

Inoltre, questo stato ha rivelato che ci sono stati più afflussi di capitali. Nonostante i massimi, gli investitori potrebbero dover prestare attenzione. Questo perché i picchi crescenti del profitto o della perdita realizzati potrebbero suggerire un passaggio all’opzione di vendita. Potrebbe essere peggio se la domanda diminuisse e gli investitori a breve termine iniziassero attivamente a realizzare profitti.

Nel caso in cui la domanda si riduca e l’UXTO rimanga nello stesso stato, BTC potrebbe soccombere all’impulso dei ribassisti.

Che direzione prenderà Bitcoin?

Sebbene i segnali non potessero essere ignorati, non sembrava che Bitcoin fosse pronto ad favorire lo slancio ribassista affinché diventasse realtà. Al momento in cui scrivo, il grafico giornaliero ha rivelato che le medie mobili esponenziali (EMA) a breve termine erano in un territorio difficile.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nonostante il prezzo del Bitcoin sia salito al di sopra di questi livelli, la posizione attuale indica che la criptovaluta era a rischio di inversione o consolidamento tra $20.000 e $21.000.