Una banca salvadoregna non può rivelare l’importo degli acquisti di Bitcoin: scoppia la polemica. Vediamo quali sono le accuse principali.

Questa settimana, un’agenzia di assistenza legale salvadoregna – nota come ALAC El Salvador – ha pubblicato una smentita da una banca che riguarda l’importo esatto delle partecipazioni in Bitcoin del paese.

el salvador bitcoin
Adobe Stock

Ma El Salvador non ha acquistato Bitcoin utilizzando solo fondi pubblici. Il presidente di El Salvador ha twittato ogni volta che ha acquistato la criptovaluta. Vediamo bene cosa sta succedendo.

Il mistero della banca salvadoregna che non rivela i dettagli su Bitcoin

Secondo il rifiuto condiviso su Twitter, la banca BANDESAL non è in grado di fornire dettagli sul proprio Bitcoin Trust (FIDEBITCOIN). L’obiettivo è quello di salvaguardare gli interessi nazionali.

Tuttavia, le partecipazioni in Bitcoin del paese non sono un segreto se sai dove cercare. Il presidente Nakib Bukele ha twittato la quantità esatta di Bitcoin che ha acquistato, alla data di ogni acquisto. C’è anche un sito web dedicato alle partecipazioni Bitcoin di Bukele – NayibTracker – che mostra una perdita del 54% fino ad oggi, ovvero circa $58 milioni. La nostra copertura degli acquisti di BTC di Bukele colloca l’importo a 2.301 BTC a settembre 2022.

Non c’è alcuna garanzia che El Salvador abbia acquistato solo la quantità di Bitcoin a cui fa riferimento il suo presidente. Tuttavia il rifiuto di BANDESAL di rivelare informazioni esatte è stato criticato dall’organismo anticorruzione. ALAC El Salvador ha twittato:

La riservatezza limita la possibilità per i cittadini di accedere e ricevere informazioni sulle operazioni realizzate con fondi pubblici da BANDESAL”.

Indipendentemente dall’importo esatto delle partecipazioni in BTC del paese, l’esperimento per trasformare Bitcoin in una moneta a corso legale nel paese centroamericano non ha finora avuto il successo sperato.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Un anno dopo la storica decisione BTC del paese, non ci sono prove che le criptovalute vengano utilizzate attivamente nell’economia. I rapporti di questo autunno hanno rilevato che circa l’86% delle aziende non ha mai completato una transazione Bitcoin, mentre il 71% dei cittadini credeva che BTC non avesse fatto nulla per migliorare le finanze della propria famiglia. Ancora più importante, solo il 2% delle rimesse del paese (una gran parte del loro PIL) è stato inviato in Bitcoin.