GitHub ha revocato il divieto al popolare mixer di criptovalute, Tornado Cash dopo che il Tesoro degli Stati Uniti ha dichiarato la scorsa settimana che le sue sanzioni non si applicano al codice del mixer ma ai suoi soli indirizzi di portafoglio.

In seguito a questo aggiornamento della vicenda, GitHub ha ripristinato il codice Tornado Cash sulla piattaforma.

Tornado cash sanzioni
Adobe Stock

Il ritorno di Tornado Cash su GitHub

Il popolare mixer di criptovalute Tornado Cash è tornato sulla piattaforma di sviluppo software GitHub. Ciò è accaduto dopo che GitHub ha inizialmente bandito il noto mixer di criptovalute a seguito delle sanzioni statunitensi.

Nella giornata di giovedì 22 settembre, lo sviluppatore di Ethereum Preston Van Loon ha twittato che GitHub aveva parzialmente revocato il divieto di Tornado Cash. I repository di codice per il mixer crittografico sono tornati sulla piattaforma, ma in modalità di sola lettura, ha aggiunto Van Loon.

Ciò indica che la funzionalità di Tornado Cash non è stata completamente ripristinata sul sito Web per lo sviluppo del software. Ha sottolineato che questo è un passo avanti alla luce del divieto assoluto della piattaforma.

Inoltre, ha chiesto a GitHub di ripristinare lo stato originale dei repository di Tornado Cash. I dati di GitHub mostrano che il 22 agosto il servizio ha bandito i repository di Tornado Cash.

Ciò è accaduto non molto tempo dopo che il co-fondatore di Tornado Cash Roman Semenov ha rivelato di avere un account lì. L’8 agosto, l’OFAC (Office of Foreign Asset Control) statunitense ha vietato l’uso del mixer di criptovalute da parte dei cittadini statunitensi.

OFAC fa chiarezza circa le sanzioni ai danni degli utenti di Tornado Cash

La Office of Foreign Assets Control (OFAC) ha inserito nella lista nera oltre 44 indirizzi di portafoglio ETH e USDC collegati al mixer crittografico. Dopo che l’OFAC statunitense ha chiarito i dettagli delle sue sanzioni il 13 settembre, Tornado Cash è tornato su GitHub.

Se i cittadini statunitensi copiassero o pubblicassero il codice di Tornado Cash online, secondo OFAC, non violerebbero le sanzioni. L’organizzazione ha anche affermato che i cittadini statunitensi potrebbero visitare il sito Web del mixer di criptovaluta se diventa nuovamente operativo.

Con l’aiuto dello strumento Tornado Cash basato su Ethereum, gli utenti possono nascondere le loro transazioni in criptovaluta. Coprendo i percorsi informativi, ciò salvaguarda la loro identità.

Le autorità di regolamentazione, tuttavia, hanno criticato lo strumento dopo che l’OFAC statunitense ha messo fuori legge il protocollo. Gli sviluppatori sono stati successivamente arrestati per presunto utilizzo di criptovaluta per riciclare denaro.

La community cripto si è rivoltata sul web per il Ban di Tornado Cash

La comunità di utenti e appassioati di criptovalute continua a dibattere sul divieto di Tornado Cash. Il divieto ha suscitato diverse domande sulla privacy e sull’anonimato delle criptovalute.

Diversi utenti erano anche preoccupati per le ramificazioni legali del divieto del codice open source. Le principali società di criptovalute come Coinbase hanno espresso il loro dispiacere per l’azione del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti.

Gli utenti di Tornado Cash hanno intentato una causa contro OFAC e Coinbase li ha supportati. Secondo quanto riferito, numerosi membri della comunità delle criptovalute hanno utilizzato il mixer crittografico.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha affermato di aver donato denaro all’Ucraina utilizzando Tornado Cash. Lo ha fatto per nascondere i destinatari delle identità dei fondi.