Clamoroso: la SEC sostiene che gli Stati Uniti hanno facoltà di applicare leggi per quanto riguarda la blockchain di Ethereum.

La SEC ha affermato che gli Stati Uniti hanno giurisdizione per tutte le attività che si svolgono sulla blockchain di Ethereum. Leggi di più.

sec ethereum giusrisdizione
Adobe Stock

Il commento è stato ritrovato nel paragrafo 69 di una causa intentata contro l’influencer cripto Ian Balina, accusato di promuovere un ICO senza dire ai fan di essere stato pagato per farlo. Vediamo bene cosa sta succedendo.

La SEC non ha dubbi: Ethereum è sottoposto a questa giurisdizione

Riavvolgiamo il nastro su Ian Balina, il creator accusato di promuovere un’offerta iniziale di monete (senza dire ai suoi fan che era stato pagato per farlo).

Tutto questo si riferisce a un progetto chiamato Sparkster, che ha raccolto $30 milioni da 4.000 investitori vendendo token SPRK. I fondi sono stati progettati per “sviluppare ulteriormente la piattaforma software ‘senza codice’ di Sparkster“.

In un comunicato stampa di lunedì, la SEC ha affermato che Sparkster e il suo CEO, Sajjad Daya, hanno accettato di accontentarsi, il che significa che 35 milioni di dollari saranno versati in un fondo che sarà condiviso tra gli investitori danneggiati.

Balina avrebbe acquistato $5 milioni di token SPRK e promosso questa altcoin su YouTube, Telegram e altri social network tra maggio e luglio 2018.

Secondo la SEC, Balina non ha chiarito che Sparkster gli aveva dato un bonus del 30% sui token che aveva acquistato “come corrispettivo per i suoi sforzi promozionali“, aggiungendo:

Balina avrebbe anche organizzato un pool di investimento di almeno 50 individui a cui ha offerto e venduto token SPRK. Questo nonostante non avesse registrato l’offerta presso la SEC come richiesto dalle leggi federali sui titoli e nonostante la mancanza di un’esenzione applicabile dalla registrazione“.

“Truffa delle dimensioni di un buco nero”

Ma è questo segmento nel deposito del tribunale che ha attirato l’attenzione degli appassionati di criptovalute:

Gli investitori hanno inviato i loro contributi di ETH al pool di Balina. A quel punto, i loro contributi di ETH sono stati convalidati da una rete di nodi sulla blockchain di Ethereum, che sono raggruppati più densamente negli Stati Uniti che in qualsiasi altro paese. Di conseguenza, tali transazioni hanno avuto luogo principalmente negli Stati Uniti“.

Gli ultimi dati di Etherscan mostrano che gli Stati Uniti ospitano più nodi di qualsiasi altro paese, il 46,19% di essi. La Germania è seconda con il 18,7%, mentre la Russia è terza con il 5%.

Un utente su Twitter ha descritto l’argomento della SEC come una “truffa delle dimensioni di un buco nero“. Altri lo hanno descritto come un “precedente spaventoso“.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tutto ciò arriva pochi giorni dopo che il presidente della SEC, Gary Gensler, ha suggerito che il passaggio di Ethereum a Proof-of-Stake potrebbe significare che ETH dovrebbe essere classificato come un titolo.