Il mercato delle criptovalute registra una rapida ripresa a livello di mercato, probabilmente dovuta in larga parte al calo del dollaro USA.

Un rally del mercato ribassista ha spinto i prezzi delle principali criptovalute, Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), a rimbalzare ad oltre 21.000 e 1700 dollari rispettivamente. Trascinando come spesso accade l’intero comparto.

bitcoin prezzo
Adobe Stock

Tuttavia, il rally di Bitcoin è ancora debole e al di sotto della 200-WMA. Inoltre, la mossa al rialzo di Ethereum è incompleta senza la partecipazione di balene e hedge fund.

Il mercato delle criptovalute si riprende con il dollaro debole

Il mercato delle criptovalute si è ripreso dopo che l’indice DXY è sceso per due giorni consecutivi. Le prime 20 criptovalute sono aumentate tutte di oltre il 5%, con Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH) in aumento rispettivamente di circa il 10% e il 7% sulle 24h.

Anche i mercati azionari statunitensi sono in rialzo, con i futures Nasdaq-100 e Dow Jones entrambi in rialzo di circa l’1%. La performance più forte è quella dei mercati europei, che sono in rialzo del 2%.

Il valore dell’indice Crypto Market Fear & Greed è aumentato marginalmente da 20 a 22, indicando un’impennata nell’atteggiamento ottimista.

I prezzi minimi e massimi delle 24 ore per Bitcoin (BTC) sono rispettivamente di $19.076 e $21.459. Il prezzo del bitcoin è attualmente scambiato a circa 21.000 dollari al momento della scrittura. Il breakout al rialzo seguito alla compressione delle bande di Bollinger è stato ciò che ha dato il via all’ascesa di Bitcoin. Anche l’RSI è forte e si sta spostando nella zona di ipercomprato.

Inoltre, un anticipo rialzista è indicato dal 20-EMA (rosso) che attraversa il 50-EMA (blu) nell’intervallo di tempo giornaliero.

Il prezzo del bitcoin è ancora molto vicino all’importante livello di 200-WMA, che è di 23.000 dollari. Un ulteriore rally al 200-WMA potrebbe innescare lo scenario di bottom-out e momentum rialzista.

Il prezzo di Ethereum (ETH) è attualmente di 1698 dollari, in aumento del 7% rispetto al giorno precedente. L’aumento potrebbe essersi verificato principalmente il risultato della speculazione secondo cui la fusione entrerà in essere tra il 13 e il 15 settembre. Inoltre, è probabile che il prezzo di ETH non scenderà presto dopo la fusione.

Il rapporto di fornitura Stablecoin e prezzo di Bitcoin (BTC)

Ecco alcuni ulteriori dati che mostrano SSR Una versione Stablecoin Supply Ratio chiamata Shock Momentum mostra chiaramente un segnale di acquisto. La capitalizzazione di mercato di Bitcoin in relazione al valore di mercato di tutte le stablecoin è nota come rapporto di offerta di stablecoin. L’indicatore ha emesso 11 segnali di acquisto negli ultimi due anni e 10 di questi hanno prodotto profitti considerevoli.

La traiettoria del mercato per i prossimi mesi sarà confermata dai dati CPI, diffusi martedì 13 settembre. Sulla base dell’IPC e dei dati sull’occupazione, la Fed deciderà un aumento del tasso di 50 o 75 punti base il 21 di settembre.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Secondo il CME FedWatch Tool, c’è una probabilità dell’86% di un aumento del tasso di 75 bps.