OpenSea supporterà solo NFT basati sulla nuova blockchain Proof-of-Stake di Ethereum: vediamo cosa succede dopo il Merge.

In una dichiarazione su Twitter, il più grande marketplace NFT del mondo afferma che i token non fungibili sulla blockchain Proof-of-Work – ovvero quella pre-aggiornamento – “non saranno supportati su OpenSea“. Leggi di più.

opensea merge ethereum
Adobe Stock

Un piccolo numero di miners minaccia di biforcare la rete e creare una forma alternativa di ETH che continuerebbe ad esistere sulla blockchain Proof-of-Work. Vediamo bene cosa potrebbe succedere.

Opensea supporterà il Merge: vediamo qualche dettaglio

E riconoscendo che The Merge è un aggiornamento significativo che potrebbe causare interruzioni, OpenSea afferma che si sta preparando per una transizione graduale, aggiungendo:

Anche se non prevediamo problemi importanti, riconosciamo anche che questa è la prima volta! Quindi ci impegniamo a monitorare, gestire e comunicare per tutto il tempo“.

Anche alcuni dei più grandi nomi del settore delle criptovalute hanno dichiarato che sosterranno la Proof-of-Stake in futuro.

Tether e Circle, i due maggiori emittenti di stablecoin, hanno affermato che supporteranno esclusivamente la chain PoS aggiornata.

Circle – società emittente di USDC – ha dichiarato:

Siamo entusiasti delle future opportunità di scalabilità che sblocca, e del consumo energetico ridotto della rete“.

E mentre si è fermata prima di speculare sulla possibilità di fork, la società ha aggiunto:

USDC come asset Ethereum può esistere solo come una singola ‘versione’ valida.

Tether ha affermato che – per garantire che non vi siano interruzioni dei prodotti o delle piattaforme DeFi, è importante che la transizione “non sia armata per causare confusione e danni all’ecosistema“.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il Merge  dovrebbe essere completato a metà settembre.