Il più grande “unicorno tech” del Regno Unito, Revolut, sta espandendo la sua divisione nel settore Bitcoin e criptovalute, mentre numerose compagnie del settore annunciano licenziamenti di massa.

Secondo Bloomberg, la società assumerà posizioni in materia di conformità, prevenzione della criminalità finanziaria, assistenza legale in criptovalute e ingegneria del software nei suoi uffici europei, americani e britannici, aumentando del 20% il suo personale cripto.

revolut bitcoin criptovalute
Adobe Stock

Emil Urmanshin, direttore generale della divisione criptovaluta di Revolut, ha affermato che il suo team “rimane rialzista nel settore delle criptovalute” e vede “la cripto come un gioco a lungo termine”. Sebbene la criptovaluta rappresenti solo il 5-10% delle entrate complessive dell’azienda, sta cercando di crescere e prepararsi per un momento in cui questi margini saranno più elevati.

Revolut espande l’offerta di criptovalute

Revolut ha annunciato l’aggiunta di 22 nuove criptovalute, incluso il noto token metaverse ApeCoin, oltre a rafforzare la sua divisione di criptovalute, secondo Bloomberg.

Per Revolut, puntare alla crescita nel settore delle criptovalute non è una novità. Già con Polkadot, il mese scorso, ha anche lanciato una funzione Crypto Earn and Learn, di cui abbiamo parlato in questo articolo: Revolut lavora con Polkadot per un progetto Learn to Earn: cos’è e come partecipare.

Attraverso questa funzione, gli utenti possono accedere a un massimo di $ 15 in DOT superando diversi corsi di formazione sulla piattaforma.

Il CEO di Revolut USA, Ron Oliveria, ha detto all’epoca che “la parte di criptovalute gratuita fa parte di un discorso più ampio per gli investitori che siamo un fornitore di servizi”. La dichairazione risale a quando ha aggiunto il trading di criptovalute senza commissioni per gli utenti statunitensi a novembre .

Grandi licenziamenti nel settore delle criptovalute

Nel frattempo, l’app del broker di investitori Robinhood ha recentemente annunciato una riduzione del personale del 23%, dopo una riduzione del 9% ad aprile, citando problemi con il mercato ribassista delle criptovalute e l’inflazione.

Nel bel mezzo del calo dei prezzi in corso, anche altri importanti attori nel mondo delle criptovalute come Gemini, Coinbase, OpenSea e Crypto.com hanno annunciato riduzioni significative.

BlockFi, la piattaforma di prestito e prestito pesantemente colpita, ha anche offerto ai dipendenti 10 settimane allettanti di congedo retribuito e 10 settimane di assicurazione sanitaria estesa nel caso in cui decidessero di andarsene.