Gucci accetterà ApeCoin come metodo di pagamento: i pagamenti in criptovalute oggi sono disponibili nel 70% dei negozi fisici del brand.

Il famoso marchio italiano – Gucci – accetterà pagamenti in Apecoin, il token di Bored Ape Yacht Club: scopri perché.

gucci ape apecoin
Adobe Stock

“Abbiamo aggiunto ApeCoin ed Euro Coin perché i clienti dei nostri partner commerciali di lusso lo richiedevano. Lo hanno chiesto e noi abbiamo consegnato”, afferma il CEO di BitPay.

Gucci accetterà ApeCoin come metodo di pagamento

Il marchio di moda di fascia alta ha annunciato a maggio l’intenzione di accettare le criptovalute come metodo di pagamento.
Secondo quanto riferito, molti negozi statunitensi – a New York, Los Angeles, Miami, Atlanta e Las Vegas – sono stati tra i primi a fare il grande passo.

Ma Gucci aveva l’ambizione di abbracciare le risorse digitali in tutta l’America entro la fine di questa estate.

Una parte particolarmente interessante di quell’annuncio ha rivelato che in futuro potrebbe toccare a Shiba Inu e Dogecoin, insieme a Bitcoin ed Ether.

In un nuovo comunicato stampa, BitPay ha affermato che Gucci sarebbe diventato il primo rivenditore ad accettare APE – con il supporto per Euro Coin, la stablecoin sorella di USDC – anch’essa in cantiere.

Oggi, il 70% dei negozi a gestione diretta di Gucci in America accetta pagamenti in 10 diverse criptovalute, mentre i negozi rimanenti saranno pronti entro la prima settimana di agosto.

Il CEO di BitPay, Stephen Pair, ha dichiarato:

Abbiamo aggiunto ApeCoin ed Euro Coin perché i clienti dei nostri partner commerciali di lusso lo richiedevano. Lo hanno chiesto e noi abbiamo consegnato“.

APE è il token ERC-20 nativo della collezione NFT Bored Ape Yacht Club.

Intanto Kim Kardashian spinge per far archiviare la causa Ethereum Max

Kim Kardashian sta combattendo dopo essere stata accusata di aver fuorviato i clienti nei post di Instagram su Ethereum Max.

Gli avvocati di Kim K hanno aggiunto che i querelanti non possono provare che sia stata effettivamente risarcita in token EMAX, o se avesse acquistato o venduto la criptovaluta in quel momento.

L’influencer e star dei reality ha chiesto a un tribunale della California di archiviare la causa intentata dagli investitori di EMAX.

È stato affermato che la promozione di Ethereum Max da parte di Kim K faceva parte di uno schema per aumentare artificialmente il prezzo del token, ma i suoi avvocati hanno affermato:

Fondamentalmente, nessun attore nominato sostiene di aver effettivamente visualizzato uno dei post di Instagram prima di aver acquistato token durante il periodo di tempo pertinente“.

Il caso contro Kardashian è incentrato su due post di Instagram. Uno di questi è chiaramente contrassegnato come un annuncio, con il solito disclaimer per avvertire che non avrebbe dovuto essere trattato come un consiglio di investimento. Uno dei post diceva:

Vi piacciono le criptovalute???? Questo non è un consiglio finanziario, ma condivide ciò che i miei amici mi hanno appena detto sul token Ethereum Max! Pochi minuti fa Ethereum Max ha bruciato 400 trilioni di token, letteralmente il 50% del loro portafoglio di amministrazione, restituendo all’intera comunità E-Max.

Cripto-Influencer

Gli avvocati di Kim K hanno aggiunto che i querelanti non possono provare che sia stata effettivamente pagata in token EMAX o se avesse acquistato o venduto questa criptovaluta in quel momento.

Le osservazioni del capo della Financial Conduct Authority del Regno Unito hanno fornito munizioni per i querelanti nella proposta di azione collettiva.

Dato che l’influencer ha più di 250 milioni di follower su Instagram, il presidente della FCA Charles Randell ha affermato che il suo post “potrebbe essere stata la promozione finanziaria con la più grande portata di pubblico nella storia“. Ha aggiunto in seguito:

Ovviamente, non posso dire se questo particolare token sia una truffa. Ma gli influencer dei social media sono regolarmente pagati dai truffatori per aiutarli a pompare e scaricare nuovi token sulla base di pura speculazione. Alcuni influencer promuovono monete che semplicemente non risultano esistere affatto“.

Ethereum Max è sceso del 99,47% da quando ha raggiunto il massimo storico di $0,00000092 nel maggio 2021. Non deve assolutamente essere confuso con Ether, la seconda criptovaluta più grande del mondo.

Anche il pugile Floyd Mayweather, così come il giocatore di basket Paul Pierce, sono stati nominati nella causa.