La Fed aumenta il tasso di interesse di 0,75 punti percentuali: Bitcoin ed Ethereum reagiscono bene alla notizia. Scopri di più.

La Federal Reserve – o Fed – ha aumentato il tasso di interesse di base di tre quarti di punto percentuale per la seconda volta consecutiva.

fed tasso interesse bitcoin
Adobe Stock

Il bitcoin è aumentato in modo deciso a seguito della notizia. Alcuni analisti temevano che il tasso di base potesse essere aumentato di un intero punto percentuale. Facciamo chiarezza.

La Fed aumenta il tasso di interesse di 0.75 punti: cosa succede ora

La notizia arriva mentre la banca centrale degli Stati Uniti combatte per tenere sotto controllo l’inflazione rovente. Gli economisti avvertono che il costo della vita rimane comunque “elevato”.

La Fed afferma che nei prossimi mesi potrebbero essere necessari ulteriori aumenti dei tassi di interesse, ma si teme che ciò possa portare gli Stati Uniti (e non solo) in recessione, se non lo sono già.

Bitcoin ha reagito positivamente alla notizia. Forse perché alcuni analisti avevano temuto che il tasso di base potesse essere aumentato di un intero punto percentuale.

La più grande criptovaluta del mondo si avvicina a $22.860 nel momento in cui scrivo, aumentando del 7% nelle ultime 24 ore.

Bene anche le azioni. Subito dopo l’annuncio, il Nasdaq – notoriamente tecnologico – è salito del 2,3%.

Il dibattito è già in corso: la Fed si imbarcherà in un altro drastico aumento di 0,75 punti percentuali a settembre o opterà per un aumento più contenuto?

Il tasso obiettivo per l’inflazione è del 2%, ma i dati pubblicati di recente mostrano che l’indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti ha raggiunto un preoccupante 9,1% a giugno. Era peggio di quanto si aspettassero gli analisti.

Intanto Harmony propone di coniare cinque MILIARDI di nuovi token dopo l’hacking di Horizon Bridge

Harmony sta cercando di riprendersi dall’hacking da 100 milioni di dollari dell’Horizon Bridge.

Non puoi semplicemente stampare più token dal nulla e aspettarti che questo ripaghi coloro che sono stati colpiti dall’hacking“, afferma un investitore scontento.

Il progetto blockchain afferma che sono stati colpiti 65.000 wallet dall’attacco. Ora ha pubblicato una proposta in cui si discute di come rimborsare le vittime.

Un’opzione prevede coniare 4,97 miliardi di nuovi token ONE, che verrebbero gradualmente messi in circolazione in un periodo di tre anni.

Sulla base di un prezzo di $0,02 per token, si spera che questo possa in qualche modo risarcire gli investitori delusi.

Un’alternativa include il conio di 2,48 miliardi di token ONE – sempre nello stesso periodo di tempo – generando 48,8 milioni di dollari che potrebbero essere condivisi tra le vittime.

Harmony afferma che prende sul serio il rimborso dei portafogli interessati. Ora ha invitato la community a fornire il proprio feedback. Sfortunatamente, questo feedback non è stato positivo.

Alcuni utenti hanno affermato di essere pronti a rimuovere tutti i loro token ONE e passare a una blockchain diversa, riferendo al team del progetto:

Non puoi stampare più token dal nulla e aspettarti che io ripaghi essenzialmente coloro che sono stati colpiti dall’hacking“.

Altri temono che generare miliardi di nuovi token aumenterebbe la pressione inflazionistica a livelli insostenibili e danneggerebbe il valore di ONE a lungo termine.

La votazione avrà luogo tra il 1° e il 15 agosto. Il team di Harmony è stato invitato a tornare al tavolo della trattativa per cercare finanziamenti da investitori esterni.

Se i validatori non sono d’accordo, non avrà luogo alcun rimborso.

Rabbia della community

Alcuni investitori in ONE si sentono penalizzati, senza peraltro aver avuto alcuna colpa.

C’è rabbia nella comunità per l’hacking, anche perché sono stati sollevati problemi di sicurezza sull’Horizon Bridge mesi prima che si verificasse l’attacco.

Ad aprile, @_apedev ha affermato che la sicurezza del bridge si basava su un portafoglio multisig che ha solo quattro proprietari, scrivendo:

Quindi, tutto sommato, se due dei quattro firmatari multisig vengono hackerati, avremo un altro hack a nove cifre“.

I dati di CoinMarketCap mostrano che ONE è aumentato del 5% nelle ultime 24 ore, ma anche molte altre altcoin hanno registrato profitti simili.

Harmony è in calo del 17% rispetto alla scorsa settimana.