100 milioni di dollari hackerati al Bridge di Horizon. Il team offre una taglia da 1 milione a chi dovesse recuperarli. Vediamo cosa succede.

Circa 100 milioni di dollari sono stati rubati nell’audace hack mirato al bridge Horizon, che consente agli investitori di scambiare criptovalute tra blockchain diverse.

horizon bridge hack 100 milioni

I responsabili dell’hacking del ponte Horizon stanno riciclando l’Ethereum rubato sulla piattaforma Tornado Cash. Vediamo bene cosa sta succedendo.

100 milioni rubati al bridge Horizon: facciamo chiarezza

Gli avvisi di PeckShield evidenziano che sono stati effettuati una serie di trasferimenti a Tornado Cash, una piattaforma che aiuta a offuscare le transazioni crittografiche.

Questo alimenta i timori che gli hacker scapperanno con i loro guadagni illeciti, piuttosto che restituirli dopo aver evidenziato un bug nel codice.

In una dichiarazione su Twitter Harmony Protocol – che gestisce il bridge Horizon – ha dichiarato:

Il team sta lavorando con due partner di analisi e tracciamento blockchain altamente affidabili e collabora con l’FBI nell’ambito di un’indagine circa questo atto criminale“.

Harmony ha anche affermato che continuerà ad esaminare i modi per proteggere l’ecosistema, aggiungendo che è determinata a condividere le informazioni “in modo tempestivo e con la massima trasparenza“.

Condivideremo il più possibile senza compromettere gli sforzi di coloro che lavorano a fianco del nostro team di risposta agli incidenti. Siamo ancora disposti a discutere con l’hacker, ma continueremo l’indagine completa fino alla risoluzione o alla restituzione dei fondi rubati“.

Come riportato da Criptomercato qualche giorno fa, alcuni membri della community avevano sollevato da mesi preoccupazioni su Horizon.

Ad aprile, @_apedev ha affermato che la sicurezza del bridge si basava su un portafoglio multisig che ha solo quattro proprietari, scrivendo:

Quindi, tutto sommato, se due dei quattro firmatari multisig sono compromessi, vedremo un altro hack a nove cifre“.

Domenica, Harmony ha dichiarato di essere disposta a offrire una taglia di 1 milione di dollari a chiunque sia in grado di restituire i fondi rubati. Non solo: ha persino affermato che non avrebbe “sostenuto alcuna accusa penale” nei confronti dei malintenzionati.