Ridenominazione di Ethereum: Ethereum 1.0 e 2.0 non esistono più! Scopri perché e a cosa è dovuto questo cambiamento.

I termini Ethereum 1.0 e 2.0 non descrivono più bene quello che si presume succederà il 19 settembre 2022. Sono stati sostituiti dai termini “esecuzione” e “consenso“. Ma come influisce tutto ciò sul progetto? Scopri di più!

La rete Ethereum prende il nome dal concetto di Ether: un materiale che riempie e trasporta onde luminose attraverso lo spazio.

La teoria dell’etere è stata abbandonata nel 1905 quando Albert Einstein ha introdotto la teoria della relatività, ma ha trovato nuova vita nel 2013 come nome della blockchain decentralizzata e open source di Vitalik Buterin: Ethereum.

ethereum 2.0
Adobe

Buterin ha appreso la teoria di Ether da bambino, e poi ci è imbattuto di nuovo nel 2013 mentre faceva ricerche e scriveva il white paper di Ethereum. Nel libro su Ethereum intitolato The Infinite Machine, Camila Russo scrive “Vitalik voleva che la sua piattaforma fosse il mezzo sottostante e impercettibile per ogni applicazione, proprio quello che gli scienziati medievali pensavano fosse l’etere… inoltre, suonava bene!“. Scopri di più!

Ethereum 2.0: introduzione e panoramica

Ethereum è davvero un nome dal suono gradevole. Man mano che la rete cresceva, i suoi sviluppatori avevano bisogno di una nuova terminologia per descrivere le sue nuove iterazioni, e così hanno scelto semplicemente Ethereum 2.0.

Probabilmente hai già sentito questo termine. Fino a tempi abbastanza recenti, molti di noi si riferivano all’attuale blockchain proof-of-work (PoW) di Ethereum come Ethereum 1.0 e alla nuova blockchain proof-of-stake (PoS) come Ethereum 2.0. Ma in questo articolo scopriremo perché questi termini sono obsoleti e non descrivono più accuratamente le varie fasi di sviluppo della roadmap di Ethereum. Abbiamo quindi bisogno di sostituirli.

La roadmap di sviluppo originale prevedeva che la blockchain PoW di Ethereum fosse gradualmente resa obsoleta tramite la cosiddetta bomba di difficoltà. Tramite tale bomba, il mining sulla catena PoW di Ethereum 1.0 sarebbe diventato molto più difficile, e questo avrebbe incoraggiato i miners a migrare alla nuova blockchain PoS. Dopodiché anche tutti gli utenti e le applicazioni avrebbero fatto lo stesso.

Ma poco dopo l’inizio dello sviluppo della Beacon Chain, è diventato chiaro che i vari elementi e aggiornamenti delineati nella roadmap originale di Ethereum 2.0 avrebbero richiesto molto tempo per essere completamente implementati. Altri – come la Beacon Chain – sarebbero stati completati abbastanza rapidamente.

The Merge

Tutto ciò ha portato Vitalik Buterin a proporre un “merge anticipato”, in base alla quale “il sistema Eth1 sarebbe diventato lo shard 0 di Eth2“. Per dirla in un altro modo, il livello di esecuzione della chain PoW si sarebbe unito al livello di consenso della Beacon Chain. Questo processo è il tanto atteso “The Merge”.

Questa modifica alla roadmap di Ethereum significa che i termini che abbiamo utilizzato finora sono diventati obsoleti e imprecisi, motivo per cui il consiglio degli anziani di Ethereum ha deciso di eliminare completamente tali termini. Esatto: non c’è più Ethereum 1.0 o 2.0, né Eth1 o Eth2. Al loro posto possiamo dire che Ethereum1.0/Eth1 è noto come livello di esecuzione ed Ethereum 2.0/Eth2 è chiamato livello di consenso.

Questo meme spiega tutto per bene, in modo scientifico.

meme eth
(credits: coinmarketcap.com)

Come puoi ben vedere, quando combiniamo i livelli di consenso e di esecuzione appena citati, otteniamo Ethereum.

Perché questo cambio di terminologia?

La Ethereum Foundation spera che aggiornando il suo gergo, i suoi sviluppatori possano descrivere più accuratamente i loro progressi. Tali progressi vanno valutati insieme alla roadmap. L’idea è quella di smettere di descrivere erroneamente i vari aggiornamenti e fasi di sviluppo di Ethereum.

L’aggiornamento tanto atteso secondo le stime arriverà entro fine settembre 2022. Come dobbiamo prepararci?

Perché non possiamo semplicemente usare Ethereum 2.0? 

La vita era più semplice prima, ma che senso avrebbe continuare a descrivere in modo impreciso Ethereum?

Se non utilizzare più una terminologia obsoleta non è sufficiente per convincerti a dimenticare tutto ciò che sai su Eth1 ed Eth2, Ethereum offre fino a quattro motivi aggiuntivi per abbandonare subito tale terminologia.

In primo luogo, le persone credono intuitivamente che Ethereum abbia un prima ed un dopo, e che quando 2.0 verrà lanciato, 1.0 muoia. Nessuna di queste cose è vera. Pertanto eliminare il concetto di Ethereum 2.0 significa che i futuri utenti di Ethereum non dovranno navigare in questo modello mentale confuso.

Inoltre – con l’evoluzione della roadmap di Ethereum – i vecchi termini non descrivevano più accuratamente le sue varie fasi di sviluppo. Ma una nuova roadmap accurata e con termini pertinenti è estremamente utile, in quanto consente ad un pubblico più ampio possibile di comprendere Ethereum. Pertanto cambiare i termini è nel migliore interesse di tutti.

Inoltre, da quando il termine “Ethereum 2.0” è entrato nel mondo delle criptovalute, abbiamo assistito a una proliferazione incredibile di truffe e schemi ponzi in cui gli utenti vengono indotti a scambiare i propri token “Eth1” con token “Eth2”, che non esistono. Quindi – eliminando il concetto di Eth2 – la fondazione spera di ridurre al minimo il numero di utenti di truffati.

Infine la fondazione spera di chiarire parte della confusione che circonda lo staking sulla Beacon Chain. Un certo numero di operatori di staking ha puntato i propri ETH in staking sulla Beacon Chain con il ticker “ETH2”. Questo ha generato molta incertezza tra gli investitori, poiché di fatto non esiste alcun token ETH2. Si tratta di un modo per rappresentare la loro quota di partecipazione allo staking pool. Abbiamo risposto alle 7 domande principali sul passaggio di Ethereum al Proof-of-Stake in questo articolo.

Roadmap di Ethereum: facciamo chiarezza

Queste modifiche al nome non sono una modifica alla roadmap stessa, né guideranno Ethereum in una direzione diversa. Piuttosto, sono un aggiornamento della roadmap di Ethereum man mano che questa si evolve nel tempo.

Per ora Ethereum sta lavorando per raggiungere gli obiettivi noti, esattamente dalla stessa sequenza temporale, come si vede nell’immagine qui sotto.

Eth upgrade
(credits: coinmarketcap.com)

Inoltre d’ora in poi, qualsiasi aggiornamento o modifica a Ethereum sarà chiamato “upgrade” e non Ethereum 3.0 o 4.0.

Ethereum ha raccolto un bel po’ di critiche per il cambio di nome. Le lamentele principali si riferiscono al fatto che questa nuova terminologia non farà che aumentare la confusione degli investitori. Il cambio di nome potrebbe sembrare inutile ad alcuni. Tieni presente che è pensato per il lungo termine, e questi nuovi termini che abbiamo visto nell’articolo sono accurati.

Col passare del tempo, la terminologia che tutti abbiamo utilizzato finora diventerà semplicemente inesatta. Quando finalmente si verificherà il famigerato Merge, Eth1 ed Eth2 cesseranno di esistere, e tutto ciò che rimarrà sarà noto come Ethereum.