Celsius Netowork, l’ormai nota piattaforma di lending e borroweing di criptovalute in grosse difficoltà finanziarie, è ad alto rischio di insolvenza e potrebbe seriamente essere a pochi passi da dichiarare bancarotta.

Lo scossone per l’intero mercato potrebbe avere conseguenze devastanti, vediamo cosa potrebbe accadere e come prepararsi.

Mentre altre grandi compagnie stanno dichiarando in questi giorni la bancarotta per insolvenza, Celsius sta ancora combattendo per la sopravvivenza. Celsius e le sue affiliate stanno provando di tutto, inclusi il rimborso del debito, la ristrutturazione e lo short squeeze su CEL per prevenire il fallimento.

celsius network bancarotta
Adobe

La cosiddetta FUD non ha fatto che aumentare in seguito alle dichiarazioni di fallimento di Voyager Digital e Three Arrows Capital. Nonostante il pagamento settimanali delle ricompense e degli interessi maturati, i prelievi sono ancora in pausa. Inoltre, Celsius e il suo CEO Alex Mashinsky non hanno commentato chiaramente le opzioni disponibili o divulgato i loro piani d’azione per quanto riguarda i fondi dei clienti.

Chi potrà intervenire se Celsius opterà per la bancarotta?

La decisione di Celsius di congelare gli account dei clienti ha suscitato increspature in tutto il settore, sollevando interrogativi su cosa accadrà ai fondi dei clienti. Secondo i termini e le condizioni di Celsius, se la società fallisce, i clienti non riceveranno i loro fondi. I consulenti per ristrutturazione aziendale e del debito assunti dalla compagnia hanno raccomandato una dichiarazione di fallimento. Ma il CEO Alex Mashinsky e il management stanno comunque continuando a cercare altre soluzioni meno drastiche.

La società ha provato a tranquillizzare i propri investitori e utenti contando su possibili soluzioni da ricercare, dopo che FTX si è tirata indietro dal possibile salvataggio Celsius. Una delle opzioni di recupero più significative arriva dall’azionista principale di Celsius, BnkToTheFuture, e dal suo CEO Simon Dixon. Il piano “Depositors First” offre tre proposte per recuperare Celsius attraverso la ristrutturazione, la ricostruzione o la raccolta di fondi dalle balene Bitcoin e dalla comunità.

Simon Dixon di BnkToTheFuture si espone personalmente

Al momento, la comunità nutre grandi speranze su Simon Dixon per l’integrità dei depositanti. BnkToTheFuture ha il potere di convocare un’assemblea degli azionisti per forzare le proposte.

Nel suo recente tweet, Simon Dixon ha dichiarato:

“Ss Celsius Network dovesse passare al Capitolo 11, abbiamo un team di alto livello per supportare #DepositorsFirst – Abbiamo la strategia, abbiamo le orecchie del consiglio e avremo le orecchie del Capitolo 11 mentre ci preparavamo. In tal caso, la strategia camice per non scaricare depositi”.

Inoltre, la banca d’investimento Goldman Sachs sta cercando di raccogliere 2 miliardi di dollari per acquistare asset del servizio di lending di criptovalute Celsius, se si prepara a un potenziale fallimento. Così fosse, farà in modo che gli investitori di Goldman Sachs possano acquisire gli asset di Celsius con grandi sconti dal prezzo di mercato.

Secondo una recente dichiarazione, Celsius ha nominato Alan Jeffrey Carr, CEO della società di gestione degli investimenti in difficoltà Drivetrain, e David Barse CEO di XOUT Capital, come amministratori. L’azienda ha anche licenziato i direttori John Stephen Dubel, Laurence Anthony Tosi e Gilbert Nathan. Gli amministratori di nuova nomina nel consiglio cercheranno eventualmente di impedire una dichiarazione di fallimento.

In caso di fallimento, i clienti saranno considerati creditori chirografari e non avranno grandi possibilità di vincere una causa contro Celsius. Per questo motivo si sta cercando in ogni modo possibile di evitare questa drastica soluzione. Situazione nella quale l’intero mercato degli asset digitali crittografici andrebbe ad accusare un forte colpo, oltre naturalmente gli investitori e gli utenti di Celsius che potrebbero perder pressochè tutto ciò che avevano in custodia presso la piattaforma.

Celsius sta ripagando attivamente il suo prestito emergenziale

Attualmente Celsius sta rimborsando attivamente i prestiti in essere da Maker, Aave e Compound. Inoltre, la società ha ritirato le posizioni ETH dai pool di liquidità Bancor e trasferito ETH ai portafogli per un possibile dump.

Secondo i dati di DeFi Explore, il deposito DAI multi-collateral di Celsius 25977 ha ora un debito in sospeso di 41,2 milioni di DAI. Il prezzo di liquidazione di wBTC è sceso a $ 2.722,11 dopo quasi 180 milioni di dollari di prestito concesso da Maker a luglio. Inoltre, il coefficiente di garanzia è balzato oltre il 1000%, con 21.962 WBTC come collaterale.