Secondo quanto riferito, FTX, guidato da Sam Bankman-Fried, starebbe per chiudere un accordo per l’acquisizione di BlockFi in una compravendita del valore di circa 25 milioni di dollari. 

L’accordo arriva dopo che FTX aveva concesso a BlockFi una linea di credito revolving di emergenza di 250 milioni di dollari al prestatore di criptovalute in grosse difficoltà finanziarie.

ftx blockfi sam bankman-fried

Proprio all’inizio di questo mese, BlockFi era vicino alla finalizzazione di un round di finanziamento dopo essere stato valutato 1 miliardo di dollari.

FTX acquisisce BlockFi, i dettagli

Con il term sheet quasi finalizzato, fonti vicine alla vicenda hanno rivelato che l’accordo dovrebbe essere firmato e completato entro questa settimana. L’accordo mostra una sconfitta sbalorditiva per BlockFi. 

Con FTX che dovrebbe pagare circa 25 milioni per la società in difficoltà, una cifra quasi ridicola se contiamo le valutazioni di sole poche settimane fa, che vedevano la piattaforma valere diversi miliardi di dollari. La cifra in questione è difatti inferiore del 99% rispetto all’ultima valutazione privata di BlockFi.

Un’altra fonte  ha avvicinato il prezzo dell’accordo a 50 milioni di dollari. Per un certo contesto, BlockFi è stato valutato l’ultima volta a 4,8 miliardi di dollari. 

Tuttavia, il potenziale per una nuova revisione sull’accordo circa il prezzo da qui ai prossimi giorni rimane, con l’acquisizione che in ogni caso richiederà mesi per essere ultimata. La fonte ha anche rivelato che l’accordo potrebbe finire per essere un’opzione per acquisire BlockFi in un secondo momento, a seconda dell’approvazione normativa.

Incertezza intorno alla cifra reale

Fonti hanno anche rivelato che la fine del trimestre ha agito da catalizzatore per l’accordo. I rapporti iniziali affermavano che FTX stava cercando di acquisire una partecipazione nella società, mentre altri rapporti sono emersi affermando che era in corso una vendita a titolo definitivo.

FTX ha rifiutato di commentare la speculazione, con un portavoce che ha affermato che l’exchange non avrebbe commentato la questione. Tuttavia, Zac Price, CEO di BlockFi, ha spinto sui dati riportati, rivolgendosi a Twitter per rispondere, affermando,

“Posso confermare al 100% che non venderemo la compagnia per 25 milioni di dollari. Incoraggio tutti a fidarsi solo dei dettagli che si sentono direttamente da @BlockFi. Condivideremo più informazioni e dettagli non appena possibile”.

La linea di credito revolving da 250 milioni di dollari offerta da FTX a BlockFi

La vendita arriva solo una settimana dopo che FTX aveva esteso una linea di credito di 250 milioni di dollari a BlockFi. Sam Bankman-Fried, CEO di FTX, aveva dichiarato all’epoca che la linea di credito avrebbe aiutato BlockFi a restare a galla nell’attuale situazione del mercato da una posizione di forza. 

Bankman-Fried è emerso come un prestatore di ultima istanza negli ultimi tempi. Oltre a BlockFi, Alameda Research di Bankman-Fried aveva concesso un prestito di 500 milioni di dollari a Voyager.

Un mercato globalmente in crisi

La vendita di BlockFi sembra essere solo l’ultima battuta d’arresto per i mercati delle criptovalute e le società di prestito di criptovalute sullo sfondo del crollo generale dei prezzi. Le società di prestito hanno dovuto affrontare notevoli problemi di liquidità poiché le controparti non riescono a soddisfare le richieste di margine. In precedenza, Celsius e CoinFLEX avevano interrotto i prelievi dei clienti dopo aver citato condizioni di mercato estreme.

Anche l’hedge fund di criptovalute Three Arrows Capital è stato liquidato, rendendolo una delle vittime più significative della situazione di mercato che sta devastando gli operatori di settore in questi mesi. Fonti hanno rivelato che gli investitori azionari in BlockFi sono stati “spazzati via” e stanno cancellando il valore delle loro perdite. La fonte ha anche rivelato che sono state prese in considerazione più offerte.