The Sandbox (SAND): la piattaforma che mette insieme due delle tendenze principali nel mondo delle cripto: play-to-earn e metaverso.

Il giochi su Blockchain e il metaverso sono due delle tendenze principali nel mondo delle criptovalute oggi. The Sandbox offre un’esperienza simile per i suoi utenti con un valido mix di funzionalità NFT.

the sandbox sand metaverso
ì

I giocatori si divertono a immergersi in mondi virtuali dove possono possedere risorse e scambiarle con altri utenti. La maggior parte di questi giochi si basa sul modello delle economie a doppio token per consentire ai giocatori di vivere un’esperienza unica. The Sandbox offre questo tipo di esperienza: un tale mondo virtuale pieno di opportunità.

L’attrazione principale dei metaversi sulla blockchain è il modo in cui i giocatori possono giocare, costruire e possedere proprietà e risorse di gioco. Ancora più importante, possono scambiare quelle risorse con denaro reale. Di conseguenza, il metaverso ha dentro di sé un potenziale senza precedenti per brand, artisti, creators, giocatori ed altri attori. The Sandbox vuole aiutare a sprigionare quel potenziale. Immergiamoci.

The Sandbox (SAND): ecco che cos’è

Lo scopo principale di The Sandbox è sfruttare il potenziale della tecnologia blockchain e dei token non fungibili. Questi NFT forniscono scarsità, sicurezza e autenticità nel mondo digitale, un aspetto cruciale quando si consente agli utenti di costruire mondi ed ecosistemi virtuali. Attraverso The Sandbox, i giocatori possono creare nella propria terra: costruire il proprio mondo come lo desiderano.

Il concetto di creare una potente esperienza di gioco non è nuovo. Tuttavia, dare ai giocatori libero sfogo su come vogliono monetizzare quell’esperienza non è stato mai provato prima. Crea un concetto di mondo virtuale molto diverso rispetto a prima. Al giorno d’oggi gli IP di gioco con contenuti generati dagli utenti sono scarsi, eppure The Sandbox ha costruito una solida reputazione sul campo.

Il team dietro il progetto, Pixowl, ha inizialmente lanciato i giochi The Sandbox e The Sandbox Evolution per dispositivi mobili.  Entrambi i giochi hanno oltre 40 milioni di download, considerando iOS e Android. Pixowl ha portato The Sandbox sulla blockchain nel 2018, distinguendosi in modo netto da Minecraft.

Fornire ai creatori la vera proprietà degli oggetti di gioco attraverso lo standard dei token non fungibili crea un incentivo per i costruttori, i giocatori e gli artisti ad esplorare la tecnologia blockchain in un modo che possa risultare anche divertente.

The Sandbox: ecco come funziona

Portare un ecosistema di contenuti generati dagli utenti sulla blockchain è solo il primo passo. Pixowl ha creato tre prodotti e servizi integrati per offrire un’esperienza completa per la produzione di contenuti generati dagli utenti. Inoltre, questi prodotti danno potere agli utenti concedendo loro la proprietà del copyright per i loro contenuti con l’aiuto della tecnologia blockchain e dei contratti intelligenti.

Il primo progetto sotto il banner di The Sandbox è VoxEdit, un editor Voxel che consente agli utenti di creare modelli di voxel, montarli e animarli di conseguenza. Come pacchetto di modellazione 3D e creazione NFT, gli utenti su Windows e Mac possono iniziare a creare oggetti 3D, che vanno dagli esseri umani al fogliame, e dagli animali agli strumenti. Una volta creati, gli oggetti possono essere esportati da VoxEdit nel mercato di The Sandbox per essere utilizzati come risorse di gioco.

Il prodotto numero due è il marketplace nativo di The Sandbox. Questo mercato NFT consente agli utenti di caricare, pubblicare e vendere le proprie creazioni sviluppate tramite VoxEdit. Tutti i caricamenti passano attraverso IPFS per offrire archiviazione e accessibilità decentralizzate. Tale caricamento viene registrato sulla blockchain di Ethereum per dimostrarne la proprietà. Tutte le creazioni che superano questo processo diventano risorse che i giocatori possono vendere attraverso un’offerta di vendita iniziale sul mercato NFT.

Ultimo ma non meno importante, c’è The Sandbox Game Maker. Gli sviluppatori e gli appassionati che vogliono creare videogiochi 3D possono farlo gratuitamente e senza competenze di programmazione. Si può fare tutto attraverso un editor visivo per creare videogiochi in pochi minuti. Ogni nuovo gioco viene aggiunto al metaverso in continua espansione e può essere migliorato con creazioni ed esperienze interattive.

The Sandbox: ecco cosa lo distingue dai concorrenti

A differenza di altri giochi play-to-earn sulla blockchain, The Sandbox è sviluppato solo attraverso contenuti generati dagli utenti. Non esiste un mondo di gioco fisso, anche se tutti gli utenti hanno sempre accesso al metaverso generale. Il modo in cui usano questo metaverso e lo monetizzano dipende interamente dai membri della community. Questo approccio offre una libertà senza precedenti nei giochi play-to-earn.

Inoltre, l’approccio di consentire agli utenti di generare tutto il contenuto che popola questo metaverso introduce un’enorme flessibilità e personalizzazione. I giocatori possono creare tutto ciò che vogliono con gli strumenti gratuiti forniti da The Sandbox (SAND) e utilizzarli per migliorare l’esperienza di gioco o monetizzare determinati aspetti. Dal punto di vista del play-to-earn, The Sandbox spunta molte delle caselle giuste per raggiungere la sostenibilità a lungo termine, supponendo che i giocatori continueranno ad aggiungere nuovo valore all’ecosistema.

LAND, SAND e ASSET: ecco cosa sono

Come valuta di gioco nativa, SAND funge da utility token che consente ai giocatori di acquistare e vendere LAND e ASSET nel metaverso di The Sandbox. È la base delle transazioni e delle interazioni e utilizza lo standard token ERC-20. Esiste una fornitura limitata di tre miliardi di token SAND, che possono essere acquistati su vari exchange.

Le LAND sono un aspetto cruciale di The Sandbox. Ogni LAND rappresenta una parte del mondo virtuale di proprietà dei giocatori per creare e monetizzare esperienze. Ci sono solo 166.464 LAND disponibili, quindi c’è un’offerta limitata con cui fare i conti. I giocatori possono utilizzare tutte le LAND per ospitare giochi, organizzare esperienze multiplayer, creare alloggi o fornire esperienze social alla community.

Ogni ASSET nel gioco è un token creato dai giocatori attraverso contenuti generati dagli utenti. Gli ASSET sono negoziabili sul mercato integrato nativo della piattaforma.

Come investire in SAND

SAND è disponibile su una moltitudine di exchange. I principali sono:

Parere degli utenti

Considerando da quanto tempo è in circolazione The Sandbox – pensa che la prima app mobile è stata rilasciata nel 2011 – possiamo dire c’è una solida base utenti per il gioco su blockchain. La sua migrazione verso la tecnologia blockchain non ha rallentato tale crescita e molte persone se ne stanno accorgendo.

Sempre più persone stanno diventando consapevoli di questo metaverso e acquistano LAND per aiutare a portare più contenuti ed esperienze sulla piattaforma. C’è ancora un ampio margine di crescita, anche se la sfida principale è attirare persone al di fuori dell’ecosistema delle criptovalute.

Coloro che sono sempre stati interessati allo sviluppo di giochi ma non possiedono le conoscenze di programmazione necessarie possono dare un’occhiata agli strumenti forniti da The Sandbox. Si tratta di un modo gratuito per capire se ci piace l’idea di creare e monetizzare contenuti di gioco attraverso la tecnologia blockchain.

Disclaimer

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Questo articolo deve essere utilizzato solo a scopo informativo. È importante fare le proprie ricerche e analisi prima di prendere qualsiasi decisione relativa a uno qualsiasi dei prodotti o servizi descritti. Questo articolo non deve essere interpretato come una consulenza finanziaria. Le opinioni espresse in questo articolo sono proprie dell’autore e non riflettono necessariamente quelle di Criptomercato.it. Criptomercato.it non è responsabile del successo o dell’autenticità di alcun progetto. Puntiamo ad agire come una risorsa informativa neutrale per gli utenti finali.