Il modo in cui le persone possono essere truffate nel mondo crittografico è molto vasto. Le cripto truffe e gli Hard e i Soft Exit Scam.

Nel corso della nostra guida definitiva contro le truffe nel mondo cripto abbiamo molto di cui parlare. Se ti sei perso il PRIMO ARTICOLO, recuperalo subito!

hard soft exit scam

Gli exchange truffa e gli “Hard Exit Scam”

Voglio sottolineare che quando uno exchange fallisce, non è necessariamente una truffa”. Gli exchange falliscono per una serie di motivi, a volte portando con sé i fondi dei clienti, ma ciò non lo rende necessariamente una truffa o un tipo di “Hard Exit Scam”. È estremamente raro trovare un exchange avviato dai fondatori con l’espresso intento di truffare i clienti fin dall’inizio.  Il più delle volte non era l’intento fin dall’inizio.

Un Hard Exit Scam da un exchange in genere comporta una scomparsa improvvisa e prolungata dai fondatori. A volte, mentre escono, affermeranno rapidamente (falsamente) che l’exchnage è stato “hackerato” quando in realtà, qualsiasi indagine  competente rivelerà che i fondatori hanno preso i fondi dei clienti per se stessi.

In generale, se l’exchange non ha affermato falsamente di essere stato “hackerato” e di aver perso i fondi dei clienti, e non svanisce ma continua a corrispondere con gli utenti sui social media, è ragionevole presumere che non si tratti di una truffa a meno che non sorgono prove che indicano il contrario.

Come proteggersi e porre rimedio a questo tipo di cripto truffe

Queste azioni in genere costituiscono frode tra altri reati come l’appropriazione indebita. Poiché le azioni dei truffatori erano fraudolente e dannose, il ricorso e il recupero in genere si trovano meglio con l’aiuto delle forze dell’ordine.

Le forze dell’ordine sono generalmente disposte a perseguire questi casi purché la perdita sia sufficientemente alta da far valere le proprie risorse, tra una serie di altri motivi. Le ragioni per cui le forze dell’ordine trascurano di essere coinvolte in alcuni casi spesso si riducono alla mancanza dell’esperienza tecnica per indagare e scoprire adeguatamente le informazioni chiave sulle truffe e le frodi per consentire l’azione penale.

Inoltre, in questi casi, la via delle forze dell’ordine è in genere più efficace della via civile, data la natura internazionale di questi casi in cui i sospetti sono spesso anonimi; in definitiva, la minaccia del carcere è molto più efficace per ottenere il recupero dei fondi rispetto alla minaccia di una causa per tali truffatori.

I “Soft Exit Scam”

Un Soft Exit Scam, non è una truffa palese sin dall’inizio. Piuttosto, le cose probabilmente sono iniziate con buone intenzioni da parte del team fondatore, ma nel tempo le cose sono andate lentamente in disordine, il modello di business chiaramente non funzionava (se il management ne avesse mai avuto uno) e nessuno chiaramente si preoccupava del progetto o attività più, con conseguente poca o nessuna attività. Spesso è coinvolta l’incompetenza del management e una serie di decisioni sbagliate lungo il percorso.

Alla fine, diventa chiaro al management che no, le cose non miglioreranno. Chiaramente non c’è una via percorribile e la direzione non vede alcun motivo nel continuare a investire ulteriore tempo e risorse nel progetto. Il problema è che generalmente hanno i fondi degli investitori vincolati o investiti nel progetto e/o hanno in custodia i fondi dei clienti. In altri casi, possono essere insolventi.

ICO, IEO e STO: le cripto truffe più comuni negli ultimi tempi

Ci sono una varietà di progetti che si adattano a questa classificazione. Molti lettori si renderanno conto che molti ex ICO, IEO e STO si adattano bene a questa categorizzazione.

I fondatori potrebbero aver avuto davvero un’idea su cui volevano lavorare e portare sul mercato e hanno avviato la raccolta fondi con le migliori intenzioni, ma qualche tempo dopo aver raccolto i fondi dei clienti, le cose non hanno funzionato per una serie di motivi. I loro canali social e la loro comunità svaniscono nel nulla, prima di scomparire completamente, e nessuno si accorge quando lo fa.

I Fondi di investimento truffaldini

Ma non sono solo le ICO a rientrare in questa categorizzazione. Esistono anche fondi di investimento reali che vi rientrano. E non sto parlando dei fondi di investimento gestiti da un professionista anonimo su Twitter. Veri e propri fondi di investimento legalmente registrati che fuggono con i beni dei clienti, rifiutandosi di restituirli. I fondatori di questi fondi di investimento non sono anonimi ma non sono comunque disposti a restituire fondi ai propri clienti. Perché?

I fondatori hanno una quantità considerevole di beni dei clienti in loro possesso e pensano di poter farla franca con la fuga con i beni dei malcapitati, credendo che ci sia poca possibilità di ricorso ai loro clienti. Tuttavia, ciò di cui questi fondi di investimento non sono a conoscenza è che è assolutamente possibile tracciare esattamente ciò che hanno fatto con i fondi, la blockchain è leggibile da tutti.

I fondatori hanno perso i fondi dei clienti nel day trading o in un tipo simile di attività e non vogliono dirlo ai loro investitori, poiché ciò comporterebbe inevitabilmente domande su come è successo e richieste di trasparenza su come è successo esattamente, che a sua volta inevitabilmente sfocerà in una causa. Perché l’ex Fondo di investimento dovrebbe fornire prove della propria incompetenza su un piatto d’argento ai futuri querelanti? È molto meglio tenere i propri clienti all’oscuro di quello che è successo.

Tutto ciò, è a tutti gli effetti una truffa.

Nel PROSSIMO ARTICOLO della nostra serie sulla sicurezza, parleremo dei modi più comuni in cui si viene truffati. I social media purtroppo giocano un ruolo primario in tutto ciò. Non perdetevelo!