Luna Foundation Guard vende 80.000 Bitcoin dopo aver fallito nel difendere l’ancoraggio di UST. Vediamo se c’è ancora speranza oppure no.

Luna Foundation ha rivelato i suoi asset di riserva: Bitcoin è quasi scomparso dal suo bilancio.

riserva luna terra

In un tweet ha pubblicato un foglio excel con tutte le criptovalute possedute e la quantità:

  • 313 BTC
  • 39,914 BNB
  • 1,973,554 AVAX 
  • 1,847,079,725 UST
  • 222,713,007 LUNA 

LUNA: venduto più del 99% di Bitcoin dalle proprie riserve

L’ecosistema Terra (LUNA) è crollato la scorsa settimana, ma le notizie continuano ad arrivare.
Luna Foundation Guard ha rivelato lo stato delle sue riserve in un tweet. La situazione è a dir poco terribile.

Degli 80.394 bitcoin detenuti prima del depegging di UST, ne rimangono solo 313. Sono finiti anche i quasi $50 milioni di dollari in USDT e USDC, presumibilmente utilizzati per difendere il peg di UST. LFG possiede ancora BNB e AVAX nel suo portafoglio, oltre a un’enorme quantità di (praticamente inutili) LUNA.

Le riserve UST sono state scambiate con LUNA “per proteggersi da un possibile attacco alla governance“.

Una buona notizia per Bitcoin

Questa è una buona notizia per Bitcoin, in quanto elimina un elemento di rischio sistemico. Gli analisti si chiedono a questo punto se LFG abbia effettivamente utilizzato le sue riserve di BTC per cercare di difendere il peg UST come promesso durante il depegging.

Ma coloro che avevano investito in LUNA troveranno poco conforto in questo. Larry Cermak, capo della ricerca presso The Block, ha correttamente sottolineato che LFG ha bruciato quasi 3 miliardi di dollari nel tentativo di difendere il peg della sua stablecoin.

Solo poche settimane fa, Do Kwon si era impegnato ad acquistare BTC per un valore di 10 miliardi di dollari per sostenere l’ecosistema Terra.

L’annuncio aveva acceso una discussione su Twitter sul fatto che LFG avesse teoricamente fatto la cosa giusta spendendo la sua riserva per difendere il peg. Da un lato il team di Terra (LUNA) ha fatto ciò che aveva promesso di fare, indipendentemente dal fallimento. Dall’altro avrebbe potuto lasciare andare il mercato a sé stesso e utilizzare la riserva BTC per compensare il panic sell.

Sicuramente arriveranno altre notizie sul fronte LUNA.

Criptovalute e Sanzioni: ecco come si muovono gli investitori russi, nessuno ne parla