Il pagamento del Naspi, l’indennità di disoccupazione che viene erogata mensilmente da parte dell’Inps, è previsto, per quanto riguarda maggio, per la prima metà del mese.

Tuttavia, per quanto riguarda l’erogazione delle somme spettanti, non è prevista un’unica data per tutti, poiché il giorno in cui viene accreditato il Naspi dipende anche dalla data in cui è stata inviata la richiesta.

naspi
Adobe Stock

Naturalmente tutto è legato anche alle risorse finanziarie delle sedi territoriali dell’Istituto. L’indennità di disoccupazione è corrisposta ai dipendenti che hanno perso involontariamente il proprio posto di lavoro.

La Naspi è l’indennità di disoccupazione con cui il nostro sistema previdenziale tutela quei lavoratori che dovessero improvvisamente trovarsi in difficoltà nel perdere il proprio impiego.

Siamo di fronte alla nefasta ipotesi di un licenziamento improvviso, situazione che non auguriamo al nostro peggior nemico ma che, dobbiamo essere realisti, potrebbe capitare oggi a qualunque di noi.

In tempi estremamente difficili, da una parte la flessibilità del lavoro ci prepara a nuove sfide, con la possibilità di cambiare posizione e ruolo anche a 50 anni, ma dall’altra ci pone di fronte a sgradite sorprese, con il rischio che la nostra serenità sia infranta da un giorno all’altro, e di conseguenza il reddito nostro e dei nostri cari potrebbe subire bruschi peggioramenti.

Il pagamento Naspi non segue mai un calendario standard, ecco quello che succede

Tutti coloro che usufruiscono del sussidio sociale potrebbero percepire l’importo dovuto in date diverse rispetto ad altri.

Tutto dipende dall’elaborazione delle pratiche da parte dell’ente previdenziale, ripartito per le città italiane. (Intanto queste sono le informazioni per aprile)

Chi volesse, ripetiamo, conoscere lo stato della propria pratica. può farlo collegandosi ed accedendo alla propria area riservata dell’Agenzia delle Entrate.

Una volta effettuato il login, potrai leggere la data in cui verrà processata la pratica. Ciò non significa che sia previsto il pagamento, ma potrai verificare certamente l’accettazione e la conseguente esecuzione della domanda.

Il pagamento della Naspi di maggio 2022 dovrebbe arrivare per i beneficiari dell’indennità di disoccupazione a partire dal giorno 9. Ovviamente, come anticipato, la data non sarà la medesima per tutti i cittadini aventi diritto.

Per le nuove domande di disoccupazione Naspi, invece, è previsto il meccanismo di frazionamento del pagamento. Se la domanda presentata e accolta riporta la dicitura “pagamento in corso” significa che entro 15 giorni o anche 20 dall’accoglimento della richiesta, la disoccupazione viene finalmente erogata.