Il Buono Fruttifero Postale nato nel 2020, conosciuto con il nome di “Coupon Obiettivo 65”, ufficialmente non è più in commercio. Cerchiamo di capire perché per tanti risparmiatori è una perdita notevole, in particolare per la sua efficacia “contro l’inflazione”. Vediamo quali erano le sue peculiarità.

Nella galassia delle forme di investimento proposta da Poste Italiane nel novembre 2020, esattamente il giorno 18, debuttava un nuovo prodotto. Si chiamava Obiettivo 65 Coupon.

Buoni Fruttiferi Postali
Buoni Fruttiferi Postali Obiettivo 65: ecco cosa sono

Era il nuovo coupon fruttifero postale nato per soddisfare le esigenze di investimento di alcuni risparmiatori. (Conosci intanto il Bfp a 5 anni?)

Si rivolgeva a chi cercava soluzioni di investimento a lungo termine, attraverso le quali garantire un’integrazione pensionistica.

In sostanza, si trattava di un voucher acquistabile dai 18 anni e mesi di età e fino a 54 anni e 11 mesi. Quindi, a 65 anni, per chi lo ha acquistato, si può scegliere se incassare la quota maturata, comprensiva degli interessi netti, in un’unica soluzione.

Oppure l’alternativa era ricevere l’importo sotto forma di rendita. In questo caso si possono avere fino ad un massimo di 180 rate mensili, coprendo la fascia di età dai 65 agli 80 anni di vita. Ecco, allora, perché si chiamava “Obiettivo 65”.

Obiettivo 65, vediamo quali erano le altre sue caratteristiche

Il Buono Obiettivo 65, per chi lo ha acquistato, gode di molte delle caratteristiche che già caratterizzano gli altri BFP, ovvero:

a) zero costi di sottoscrizione, gestione e rimborso.

b) per quanto riguarda il rimborso, esso può avvenire in qualsiasi momento durante la vita del titolo, dando sempre diritto alla restituzione del 100% del capitale versato. Questo sarà sempre maggiorato degli interessi maturati, salvo il caso di rimborso effettuato nei primi tre anni di vita del prodotto. In questo caso, infatti, avrai diritto al capitale senza alcun interesse.

c) sono buoni di tipo dematerializzato, acquistabili on line, o tramite la rete degli Uffici Postali su tutto il territorio nazionale.

d) godere della garanzia offerta dallo Stato italiano.

e) durante la cosiddetta fase di accumulazione (ossia l’intervallo temporale tra la fase di acquisto e quella di incasso) il titolo matura un interesse fisso. E capitalizza gli interessi in un regime di capitalizzazione su base semestrale.

f) avere una tassazione agevolata del 12,50%, sugli interessi maturati.

Ora, se l’età del risparmiatore, al momento dell’acquisto del Voucher, era compresa tra 18 anni e 6 mesi e non ancora 19 anni, alla scadenza potrebbe avere: un valore minimo netto di rimborso a 65 anni di € 34.406.