L’idea, a scopo sociale, del magnate di Tesla, Elon Musk, di convertire il quartier generale di Twitter in un rifugio per senzatetto, ottiene incredibilmente il sostegno dello “storico rivale” Jeff Bezos.

Elon Musk è come sempre incontenibile e nei giorni scorsi ha pubblicato un sondaggio su un grande progetto a scopo benefico, lanciando, provocatoriamente, una frase ad effetto dal contenuto ben chiaro: “Qui non si fa vedere nessuno”.

Musk-Bezos
Davvero Musk e Bezos sono d’accordo su qualcosa?

Siamo di fronte ad un apparente riferimento alla politica di Twitter di consentire ai dipendenti la possibilità di lavorare ormai completamente da remoto.

Elon Musk e la sua rivoluzione da nuovo massimo azionista di Twitter

E così Musk non ha perso tempo e ha lanciato l’idea di trasformare il quartier generale di Twitter in un rifugio per senzatetto, suscitando addirittura un tweet di supporto dal fondatore di Amazon, lo “storico rivale” Jeff Bezos.

Elon Musk, Jeff Bezos e l’impegno per i senzatetto

Il nuovo massimo azionista di Twitter sabato ha pubblicato un sondaggio sull’idea, affermando, appunto, che “non si fa vivo nessuno” – un apparente riferimento alla politica dell’azienda per consentire ai dipendenti la possibilità di lavorare da remoto – aggiungendo “Sono davvero serio su questo argomento.”

I tweet sono arrivati pochi giorni prima che Musk si unisse all’amministratore delegato di Twitter, Parag Agrawal, in una riunione aziendale per rispondere alle domande da parte del personale.

Per ora niente consiglio di amministrazione

Ricordiamo che, in una grande inversione di tendenza, l’uomo più ricco del mondo Elon Musk, ha rifiutato, almeno per ora, di entrare a far parte del consiglio di amministrazione di Twitter, nonostante ad oggi, dopo l’acquisto del 9% delle azioni, detenga la quota più alta nel “gigante dei social”.

Musk-Bezos: da sempre rivali, per una volta d’accordo

Bezos, che non è certo il migliore amico di Musk, ma è uno che allo stesso modo “naviga a suo agio” nei miliardi, ha risposto, a suo modo, citando una iniziativa benefica simile già messa in atto.

Come Amazon, anche Twittwer potrebbe destinare alcuni dei suoi spazi ai senzatetto

Si tratta di di un rifugio per senzatetto attaccato a un edificio per uffici di Amazon, osservando che una parte dello spazio di Twitter potrebbe essere convertito allo stesso modo, rendendo più facile anche “il modus operandi” per i dipendenti che vogliono fare volontariato.

Musk non ha tardato a replicare, definendo il suggerimento una “ottima idea”.

Per quanto riguarda il magnate di Tesla, con lui non sai mai, come nel caso del celebre “invito” ad un incontro di arti marziali rivolto tempo fa al leader russo Vladimir Putin, se sta parlando in modo provocatorio e scherzoso, oppure se fa davvero sul serio.

Musk-Bezos e rivalità per la corsa nello spazio

Dopo che l’investitore Michael Burry si è lamentato della perdita del segno di spunta di autenticazione del suo account, il miliardario e il nuovo membro del consiglio di Twitter hanno detto apertamente a Burry che presto lo avrebbe recuperato e hanno anche suggerito alla società di fornire segni di spunta di autenticazione a tutti gli utenti di Twitter Blue. Insomma, non appena arrivato al timone del “gigante dei social”, Musk ha subito intrapreso la strada del cambiamento.

Il servizio di abbonamento mensile di Twitter, ricordiamolo, offre funzionalità premium, come alcuni articoli senza pubblicità e la possibilità di ritirare un tweet prima che sia visibile agli altri e sia disponibile per gli utenti negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in Nuova Zelanda.

Musk ha già valutato le prime criticità come la mancanza di un pulsante di modifica e il modo in cui piccole celebrità come Justin Bieber e Taylor Swift pubblicano sul social network. Si è infatti lamentato apertamente della loro scarsa presenza, affermando in modo provocatorio: “Twitter sta forse morendo?”.

Ricordiamo, inoltre, che siamo di fronte ad uno dei rarissimi casi in cui Bezos e Musk sono d’accordo su qualcosa.

Musk e Bezos, che da anni combattono su chi vincerà la corsa allo spazio, hanno finalmente concordato una nobile causa sui social media.

Il patrimonio del magnate di Tesla ha superato quello di Bezos

Musk, che ora è effettivamente più ricco di 100 miliardi di dollari di Bezos, lunedì avrebbe accettato l’idea di quest’ultimo di convertire una parte del quartier generale di Twitter per i senzatetto in un tweet corrispondente, dicendo che è una “ottima idea”.

Del resto se Bezos ne parla, vuol dire che ha già intrapreso la medesima iniziativa. Infatti, in uno degli edifici per uffici nel centro di Seattle di Amazon, l’azienda ha costruito un rifugio per senzatetto e sta assistendo le persone bisognose.

La struttura di 63.000 piedi quadrati di otto piani ha la capacità di servire 200 persone a notte e più di 1.000 familiari all’anno.

Il rifugio è separato dagli uffici di Amazon con i propri ingressi privati ​​e isolamento acustico.

Nell’ultimo elenco di Forbes, Musk ha aumentato il suo patrimonio netto a $ 282 miliardi, che supera di $ 100 miliardi quello di Bezos, il cui patrimonio netto è di $ 183,6 miliardi.

Anni di diatribe

Nel 2021, il CEO di Tesla aveva apertamente criticato Bezos su Twitter, dicendo che il fondatore di Amazon si è ritirato solo per intentare causa contro SpaceX.

La società spaziale di proprietà di Bezos, Blue Origin, ha citato in giudizio la NASA per aver scelto SpaceX di proprietà di Musk per il suo prestigioso programma di lander lunare da 2,9 miliardi di dollari.

Dopo la causa, l’agenzia spaziale statunitense aveva sospeso il contratto di SpaceX.

Amazon aveva anche esortato la Federal Communications Commission degli Stati Uniti a respingere i piani di SpaceX per il lancio di un altro cluster di satelliti per alimentare il suo ambizioso servizio Internet spaziale chiamato Starlink.