Bonus benzina, non tutti lo sanno ma se si supera una certa cifra scattano in automatico le tasse da pagare. Vediamo nel dettaglio come funziona. 

La crisi sul costo del carburante continua a preoccupare fortemente la popolazione italiana. Gli abnormi aumenti dei prezzi degli ultimi hanno infatti messo a dura prova il portafoglio dei consumatori italiani. Senza dimenticare le aziende: un maggiore costo del carburante significa dei nuovi aumenti sui costi da sostenere per l’impresa.

bonus benzina
Pixabay

E se a questo aggiungiamo poi il problema dei rincari energetici, si capisce quanto al momento per un’azienda, la situazione sia semplicemente drammatica. 

Bonus benzina, vediamo quali sono i nuovi aiuti economici disposti dal governo

E naturalmente fin dallo scorso anno, il governo guidato da Mario Draghi ha iniziato a varare tutta una serie di misure per aiutare i cittadini e i liberi professionisti a contrastare questi rincari. Importante in tal senso il taglio delle accise di 25 centesimi, anche se purtroppo ha una validità temporale molto limitata, e a breve scadrà.

È comunque notizie di queste ore, che il premier abbia comunque intenzione di prorogare questo sconto in modo che il prezzo del carburante non salga ancora. C’è stato poi anche il bonus benzina da 200 euro varato per i lavoratori dipendenti. Un aiuto economico che oltretutto non concorre in alcun modo alla formazione del reddito del contribuente.  E per questo sembra sia stata accolta con particolare benevolenza da tutti quei lavoratori che ogni giorno sono costretti a spostarsi per raggiungere i loro uffici. 

Bonus benzina, manca però chiarezza sul regolamento della norma

Qualcuno però di recente, ha fatto notare che esiste poca chiarezza sulla regolamentazione di questo bonus e se sia ad esempio in grado di poter essere cumulato con gli altri voucher esistenti per il carburante. La prima cosa da chiarire è che il bonus benzina da 200 euro può essere utilizzato in più tranche fino al raggiungimento della soglia di duecento euro. Diverso invece il discorso per quanto riguarda il voucher benzina per i dipendenti, che può invece arrivare alla cifra di 258 euro. 

Bonus benzina, ecco perchè dovete fare attenzione se superate questa cifra

Da un punto di vista normativo, non è chiarissimo se i due bonus sono cumulabili. Ma molti esperti sostengono che si, sono cumulabili e facendo due calcoli molto semplici, fino alla cifra di 458 euro. C’è però una cosa da sapere. Nel momento in cui si supera la cifra di 258 euro prevista dal bonus, questo importo non sarà più esentasse.

È bene ricordare che il nuovo bonus benzina varato dal governo è stato erogato in favore dei lavoratori dipendenti per l’anno 2022. Può essere utilizzato esclusivamente per acquistare carburante. Una buona notizia però su questo fronte, è finalmente arrivata. Dopo mesi di rincari continui infatti, adesso finalmente i prezzi di diesel e benzina sono in calo. Lo ha comunicato in questi giorni un report redatto da Staffetta Quotidiana.