Una moneta di cui di certo tutti avranno sentito parlare. Ci troviamo di fronte ad uno dei prodigi del nostro vecchio conio.

Una moneta che in qualche modo rappresenta una sorta di vanto per la nostra vecchia moneta. La lira con i suoi tesori ancora oggi è capace di far sognare milioni e milioni di collezionisti in ogni parte del mondo. Il web, oggi, sostiene il tutto con tantissime informazioni e possibilità per tutti gli appassionati che vogliono cimentarsi con un mercato letteralmente infinito.

Monete lira
Adobe

Nel caso specifico, parlando di vecchia lira è possibile attingere da una collezione come detto praticamente infinita. Svariati esemplari ai quali sono legati ricordi, sensazioni ed emozioni degli italiani, di quei cittadini che insieme alla loro moneta hanno vissuto praticamente qualsiasi tipo di esperienza. Parliamo di una valuta che a cavallo di tre secoli realisticamente parlando è riuscita a venire fuori da qualsiasi dramma, da qualsiasi evento, a qualsiasi condizione negativa, insieme al popolo. Un legame insomma unico ed inattaccabile.

Svariati esemplari, si diceva che ad oggi fanno letteralmente girare la testa ai collezionisti in ogni parte del mondo. La monarchia, la repubblica, le guerra, la dittatura e l’uscita dal momento buio, la rinascita, il progresso. C’è tutto insomma nel percorso della vecchia lira, c’è tutto e forse anche qualcosa di più. La componente emotiva, quasi ideologica, affettiva che lega il popolo alla sua vecchia moneta. Ora certo protagonista è l’euro ma non è chiaramente la stessa cosa. Oggi, la lira fa ancora battere il cuore di chi per decenni l’ha vissuta.

Monete è la lira nota per l’immagine del delfino: la 5 lire orgoglio italiano e dei collezionisti

5 lire delfino

Tra gli esemplari maggiormente richiesti, oggi, su quello che possiamo considerare un mercato di livello mondiale sempre attivo, c’è sicuramente la vecchia 5 lire. Parliamo di una moneta prodotta ininterrottamente dal 1951 al 2001, praticamente fino alla dismissione della vecchia valuta italiana. La moneta da 5 lire resta in ogni caso tra le preferite in assoluto dai collezionisti di tutto il mondo. La produzione in metallo Italma, il peso di 1 grammo, il timone classico, simbolico e le incisioni del caso.

Tra le più rappresentative c’è senza dubbio l’esemplare coniato nel 1956 in soli 400mila esemplari, tiratura insomma che rappresenta una sorta di manna per i collezionisti. Il valore di questa moneta, se in ottime condizioni di conservazione può arrivare a sfiorare i 4000mila euro. Altro esempio molto particolare ma dal valore assolutamente differente è quello coniato per errore nel 1969 con il primo numero l'”1″ per l’appunto, sulla data di conio capovolto. Parliamo di un valore che in quel caso si attesta intorno ai 100 euro.

Altro esemplare molto particolare è poi quello coniato sempre con un errore, il timone capovolto nel 1989. In quel caso il valore è ancora più basso. Siamo sui 30 euro circa. Monete insomma che hanno scritto la storia del nostro paese e del collezionismo mondiale, pezzi unici che ancora oggi rappresentano il sogno proibito di milioni e milioni di collezionisti ed appassionati in ogni parte del mondo. Ci troviamo di fronte, oggi ad una vero e proprio ritorno di fiamma per questa che è di certo una nobile arte.

In questa fase dunque, forse anche grazie al web, alla rete tutta, assistiamo ad una vera e propria esplosione di nuovi appassionati e collezionisti. Monete, banconote che entusiasmano ed emozionano. Esemplari unici capaci di attirare quotidianamente le attenzioni di milioni di collezionisti. Vere e proprie aste in ogni momento per provare a portarsi a casa, ad aggiungere alla propria collezione il gioiello mancante. Passione, emozione, possibilità di rivivere vecchi contesti, epoche ormai smarrite nel tempo, fasi storiche prestigiose o anche drammatiche. Collezionare monete è tutto questo e forse anche qualcosa in più.