Una storia che ha dell’incredibile è accaduta in Ucraina dove un contadino ha messo sul marketplace OpenSea carri armati in vendita come NFT

Se avete sempre sognato di guidare un carro armato sovietico, la vostra attesa è terminata. Un simpatico agricoltore ucraino ha infatti messo in vendita sul famoso marketplace OpenSea ben tre carri armati armati sovietici come NFT.

nft opensea carri armati russi ucraina

Il prezzo di partenza è di 250 ETH, circa 700.000 dollari, ma potrai ricevere a casa un fantastico T-64BV del’41. Tutto questo se riuscite a trasportare, o farvi trasportare, un carro armato sovietico in un Paese martoriato dalla guerra.

La storia dietro questi carri armati diventati NFT è davvero incredibile e merita di essere raccontata per intero.

Carri armati sovietici come NFT

L’arzillo agricoltore ucraino, di cui non si conosce il nome, è venuto in possesso di ben tre differenti modelli di carri armati dell’Armata Rossa.

Secondo quanto dichiarato da lui stesso, tutti e tre i modelli erano di “origine morale” e quindi il suo interno sarà pulito. Oltretutto l’agricoltore ucraino afferma che i carri armati presentano “la maggior parte se non tutto l’equipaggiamento al suo interno, e quindi non è vuoto“.

I modelli recuperati e messi in vendita dall’agricoltore sono il T-72A, il T-80U e il T-64BV. Gli NFT venduti su OpenSea contengono al loro interno le istruzioni per recuperare i diversi cingolati, nascosti chissà dove. Ovviamente in molti hanno avanzato la preoccupazione del dover portare fuori dall’Ucraina un articolo militare del genere, senza contare il fatto che in un momento del genere il governo ucraino potrebbe persino sequestrare e confiscare il carro armato. Proprio per questi motivi, ad oggi, nessuna offerta è stata avanzata in favore dei tre modelli di carro armato sovietico.

Sebbene essere il nuovo proprietario di un carro armato sovietico sembri interessante, avere un carro della morte sul proprio prato potrebbe spaventare i vicini.

Per questo motivo, i tre carri armati sono ancora in attesa di un acquirente che possa sostenere i costi di spedizione. L’Ucraina è stata molto aiutata attraverso le criptovalute e continua a difendere la propria patria.“, ha aggiunto il contadino ucraino.