Waves si concentra sulla creazione di DApp blockchain di livello aziendale. Offre la possibilità di creare token in modo sicuro e semplice.

Le applicazioni blockchain sono, nonostante il clamore sulla potenziale utilità, ancora agli inizi. Grandi sviluppatori si stanno affrettando a creare applicazioni decentralizzate su blockchain di ogni tipo. Gli utenti alla ricerca di utility per i loro token stanno esplorando gli ecosistemi emergenti per trovare le blockchain che soddisfano al meglio le loro esigenze.

waves blockchain

Waves, con il suo linguaggio di sviluppo accessibile Ride, è una blockchain ad alta sicurezza. Il token WAVES è recentemente entrato nella top 50 su CoinMarketCap a seguito di un rally fulmineo. Diamo un’occhiata più da vicino al motivo per cui il protocollo Waves sta causando un bel po’ di movimento nell’oceano delle criptovalute.

WAVES: ecco cos’è

Lanciato nel 2016, Waves è stato uno dei primi progetti a concentrarsi sulla creazione di DApp blockchain di livello aziendale e processi di custom-block sulla sua piattaforma. In sostanza offre agli sviluppatori la possibilità di creare DApp e token in modo sicuro e semplice.

Waves fa dell’ecosostenibilità uno dei punti di forza, completando i suoi fondamentali con velocità e convenienza. Mira a offrire a privati ​​e aziende un modo semplice per creare, distribuire e utilizzare risorse intelligenti tokenizzate, dimostrando chiaramente i vantaggi della tecnologia blockchain alle imprese.

Ride è il suo linguaggio nativo di programmazione. Risulta facile da comprendere per gli sviluppatori principianti e viene fornito con un esauriente libretto di istruzioni a supporto. Le aziende grazie a Waves saranno in grado di creare:

  • I propri token, noti come $WAVES “colorati” utilizzabili esclusivamente nella loro DApp;
  • Smart-asset, ovvero asset che devono soddisfare alcune condizioni per essere scambiati;
  • Ecosistemi guidati dalla community che prosperano sulla piattaforma.

Il focus aziendale è cementato dai suoi partner strategici come Deloitte e Microsoft.

Il suo fondatore, Sasha Ivanov, è un rinomato leader di pensiero nello spazio crittografico e ha aperto la strada a una stablecoin sperimentale nota come CoinoUSD. La blockchain ha subito molteplici modifiche nel suo breve ciclo di vita, e attualmente impiega oltre 100 persone (secondo Crunchbase).

WAVES: ecco come funziona

Waves ha subito molti cambiamenti nel corso della sua vita. In questo modo il progetto cerca di mantenere la sua blockchain competitiva in un mercato spietato. I principali cambiamenti in questo periodo includono il nel 2019 passaggio da un’offerta statica di 100 milioni di token a un’offerta inflazionistica. Questo al fine di premiare i minatori di blocchi in modo più efficace.

La ricompensa di 6 $WAVES per blocco viene regolata ogni 10.000 blocchi di 0,5 $WAVES in entrambe le direzioni, come votato dal DAO. Questo ed altri aggiornamenti a Rust e altri WEP (Wave Enhancement Proposals) proposti dal DAO della comunità, hanno portato ad una rete in evoluzione.

La roadmap del 2022 ha svelato ulteriori aggiornamenti al codice principale. Le modifiche sono talmente grandi che l’azienda l’ha ribattezzato “Waves 2.0“. Gli aggiornamenti includono un passaggio dall’attuale Leased Proof of Stake al modello Practical Proof-of-Stake Sharing. Segnaliamo anche l’aggiunta di funzionalità EVM che consentiranno a protocolli DeFi di alto livello e ad altre app (su chain come Ethereum, Solana, BNBChain e altre) di creare app su Waves.

A sostegno di ciò, Waves ha annunciato che investirà in ricerca e sviluppo negli Stati Uniti un importo di $150 milioni di dollari a favore dell’innovazione sulla piattaforma. Il DAO cercherà di premiare coloro che partecipano più attivamente al processo decisionale e alle proposte. Conferirà più potere agli utenti più attivi, piuttosto che premiare i grandi titolari di token che votano in modo irregolare.

Fino ad ora, Waves ha funzionato bene con le proprie app costruite in modo nativo (provenienti dalla community). Protocolli DeFi come Vires e Neutrino, Exchange come Waves.Exchange e videogiochi come Waves Ducks hanno portato a quasi $2 miliardi di TVL attualmente sulla piattaforma, con l’80% in stake.

4 motivi per cui WAVES è unico

Per fornire una piattaforma intuitiva e accessibile per lo sviluppo di risorse intelligenti e nuove applicazioni decentralizzate, Waves si affida a una varietà di proprietà e funzionalità uniche per attirare utenti e sviluppatori allo stesso modo. Questi includono:

Non Completezza di Turing

Le Waves DApp o smart contract hanno una differenza fondamentale rispetto ad altre blockchain: non sono (o non devono essere) Turing complete.

Ciò limita la portata assoluta di prodotti che possono essere costruiti su Waves, ma serve a concentrare il lavoro della community all’interno di un obiettivo preciso, aumentando allo stesso tempo in modo massiccio la sicurezza della catena e consentendo una maggiore scalabilità.

Linguaggio di programmazione Ride

Il linguaggio di programmazione Ride è stato creato da zero per servire Waves. È molto simile a F# come progettazione, un linguaggio ampiamente utilizzato nell’analisi quantitativa, nell’apprendimento automatico e nella business intelligence.

Ciò aumenta ulteriormente la sicurezza della catena rendendola accessibile agli sviluppatori F# esistenti.

Consenso inclusivo

Waves attualmente gestisce un modello Leased-Proof-of-Stake. In pratica gli utenti possono affidare i propri token ai nodi per dare loro una maggiore possibilità di essere scelti per estrarre il blocco successivo e quindi guadagnare una ricompensa.

Inoltre, i nodi possono estrarre blocchi “liquidi”, in cui le transazioni possono essere elaborate e aggiunte al libro mastro mentre viene creato il blocco chiave successivo, contribuendo a migliorare il throughput.

Creazione di token semplificata

La creazione di token è estremamente facile ed economica su Waves. Attualmente, uno smart contract costa circa 1 WAVE (attualmente ~$28). Ci sono 107 milioni di diversi token in circolazione, tutti scambiabili sull’exchange di Waves. Dà alle start-up la possibilità di finanziarsi all’interno di un ecosistema molto sicuro, protetto e orientato all’impresa.

The Waves Exchange è orgoglioso di mantenere la privacy, il controllo dei fondi, la trasparenza e la governance degli utenti come pilastri fondamentali su cui si basa la piattaforma. L’exchange è noto per i suoi prodotti di investimento, che sbloccano rendimenti accessibili tramite pool di liquidità, staking LP e trading algoritmico. Come previsto, l’interfaccia di scambio consente il trading di ordini di diverse coppie, comprese le stablecoin di Waves e le popolari criptovalute.

WAVES sulla cresta dell’onda

L’ecosistema Waves DeFi e il toolkit di sviluppo offrono agli utenti la possibilità di creare e scambiare facilmente token. Basta solo una conoscenza di base degli smart contract, in più consentono agli utenti di abbinare a quei token precondizioni che li trasformano in “asset intelligenti“. Questo aiuta a creare un panorama aziendale pieno di innovzione.

Continui aggiornamenti e investimenti, inclusi Gravity Bridge e compatibilità EVM, attireranno ad più sviluppatori nell’ecosistema. Saranno ispirati dal fatto che sebbene le app non siano Turing complete, sono sempre più sicure e quindi possono accogliere applicazioni con dati personali sensibili, senza il timore che la scalabilità o la sicurezza siano un problema.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Sebbene Waves possa essere fiorente tra le aziende, sta guadagnando popolarità anche tra gli sviluppatori indipendenti, attratti dal suo basso costo di transazione, velocità e assenza sostanziale di barriere all’ingresso.