Si possono usare le criptovalute per costruire una seconda pensione? Gli Stati Uniti pensano a questa soluzione con le dovute attenzioni. 

Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti sta esortando a prestare molta attenzione sulle criptovalute in eventuali piani pensionistici.

piani risparmio e pensione con bitcoin e criptovalute

L’estrema volatilità può avere un impatto devastante sugli investitori. In particolare su quelli che si avvicinano al pensionamento ed hanno allocazioni sostanziali del patrimonio in criptovalute“, afferma il Dipartimento del lavoro statunitense.

Pensione e criptovalute: facciamo chiarezza

In una dichiarazione, l’agenzia governativa ha indicato alcune linee guida. I fiduciari dovrebbero agire esclusivamente nell’interesse finanziario dei clienti, e qualsiasi decisione di offrire criptovalute rientrerebbe in queste regole.

Secondo il dipartimento, il numero di aziende che integrano investimenti in criptovalute per i piani pensionistici è aumentato negli ultimi mesi. Per questo motivo i funzionari temono che sia troppo rischioso data la breve storia delle risorse digitali, aggiungendo:

Questi investimenti presentano rischi e sfide significativi per i conti pensionistici dei partecipanti. Questi rischi includono rischi di frode, furto e svalutazione“.

Carta Visa Crypto.com: Cashback fino all’8%, Netflix e Spotify GRATIS, come richiederla

Il Dipartimento del lavoro ha proseguito sottolineando le osservazioni della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti. La SEC ha bollato gli investimenti in criptovalute come “altamente speculativi“. Ha aggiunto:

L’estrema volatilità può avere un impatto devastante sugli investitori. In particolare su quelli che si avvicinano al pensionamento ed hanno allocazioni sostanziali del patrimonio in criptovalute

Pensione: inseguendo grandi profitti

Bitcoin ed Ether negli ultimi anni hanno avuto rendimenti incredibili. Questo fa ovviamente storcere il naso agli enti istituzionali. Il dipartimento ha notato che le criptovalute “sono spesso promosse come investimenti innovativi che offrono agli investitori un potenziale unico per profitti fuori misura“. Si teme che questo possa incoraggiare gli investitori inesperti ad aspettarsi rendimenti elevati senza comprendere i rischi.

Le criptovalute sono molto diverse dai tipici investimenti nei piani pensionistici. Può essere difficile, anche per investitori esperti, valutare questi asset sono validi, e separare i fatti dal clamore“.

Le preoccupazioni non finiscono qui. La perdita di una chiave privata può ad esempio comportare la perdita per sempre delle proprie criptovalute. E poi, le risorse digitali possono sempre essere valutate in modo affidabile e preciso? Ultimo ma non per importanza, c’è ancora molta incertezza normativa riguardo a questa nuova classe di attività.

La nota di avvertimento arriva pochi giorni dopo l’ordine esecutico di Joe Biden. Il presidente degli USA ha infatti ordinato alle agenzie governative di collaborare per formulare una strategia per regolamentare le risorse digitali.