USA e criptovalute cercano un punto d’incontro. Bitcoin in aumento del 9% da quando Biden ha firmato l’ordine esecutivo sulle criptovalute.

Joe Biden ha firmato un ordine esecutivo per “stabilire la prima strategia globale per le risorse digitali federali negli Stati Uniti“. Lo ha confermato la Casa Bianca.

Biden america bitcoin valuta legale

Il leader afferma che gli Stati Uniti raggiungeranno presto la “leadership tecnologica in questo spazio in rapida crescita” per sostenere l’innovazione. Janet Yellen ritiene che queste misure potrebbero avvantaggiare i consumatori e le imprese.

USA e criptovalute: matrimonio possibile?

La mossa tanto attesa mira a promuovere l’innovazione responsabile nello spazio delle risorse digitali. Tutto questo proteggendo gli investitori, salvaguardando gli interessi di sicurezza nazionale e contribuendo alla crescita economica.

Anche il direttore del National Economic Council Brian Deese e il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan hanno espresso la propria opinione. Entrambi hanno riconosciuto che le carenze negli approcci adottati in passato, affermando:

Abbiamo chiaro il fatto che l’ “innovazione finanziaria” del passato troppo spesso non ha giovato alle famiglie lavoratrici. Anzi ha aumentato le disuguaglianze e aumentato il rischio finanziario sistemico. Questa situazione sottolinea la necessità di creare solide tutele economiche nello sviluppo delle risorse digitali“.

Carta Visa Crypto.com: Cashback fino all’8%, Netflix e Spotify GRATIS, come richiederla

I dati americani sull’adozione di Bitcoin e criptovalute

Una scheda informativa pubblicata dalla Casa Bianca riporta sondaggi che suggeriscono che circa il 16% degli americani adulti (ovvero 40 milioni di persone) ha investito, scambiato o utilizzato criptovalute. Nel frattempo, 100 paesi stanno esplorando o sperimentando le valute digitali della banca centrale. La Cina è tra i precursori di questo movimento, grazie allo yuan digitale.

Le aziende di criptovalute chiedono chiarezza al riguardo. Chiedono soprattutto che le loro attività siano inquadrate nel giusto modo, e non in regolamenti vecchi di decenni. Nonostante le accuse secondo cui gli Stati Uniti non hanno chiarito la questione delle risorse digitali, la Casa Bianca afferma:

“​​Gli Stati Uniti devono mantenere la leadership tecnologica in questo spazio in rapida crescita. Dobbiamo sostenere l’innovazione mitigando i rischi per i consumatori, le imprese, il sistema finanziario in generale e il clima. Abbiamo il dovere di svolgere un ruolo di primo piano nell’impegno internazionale e nella governance globale sulle risorse digitali. L’unico modo per farlo è rimanendo coerenti con i valori democratici e la competitività globale degli Stati Uniti“.

Sei priorità principali per gli USA sulle criptovalute

L’ordine esecutivo incarica più dipartimenti governativi a collaborare per definire la regolamentazione delle risorse digitali. Il loro compito è quello di determinare se debba essere creato un dollaro digitale oppure no.

La Casa Bianca vuole garantire misure che proteggano i consumatori, gli investitori e le imprese americane. Garantire cioè che vi sia “una supervisione e una protezione sufficienti contro qualsiasi rischio finanziario sistemico rappresentato dalle risorse digitali“.

Nexo: come ricevere 25$ in Bitcoin e mettere a rendita le criptovalute ai migliori tassi

Un’altra priorità include la limitazione della “finanza illecita e dei rischi per la sicurezza nazionale” associati all’uso criminale delle criptovalute. Il Dipartimento del Commercio ha il compito di costruire un quadro per “guidare la competitività e la leadership degli Stati Uniti nelle risorse digitali“.

L’ordine esecutivo mira anche a promuovere “l’accesso equo a servizi finanziari sicuri e convenienti nell’interesse nazionale e del cittadino”. Nel frattempo, l’ordine mira a “sostenere i progressi tecnologici e garantire lo sviluppo e l’uso responsabili delle risorse digitali”. Le priorità sono rappresentate da: privacy, sicurezza, lotta allo sfruttamento illecito e riduzione degli impatti negativi sul clima.

Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha ammesso che le criptovalute:

Potrebbero comportare vantaggi sostanziali per la nazione, i consumatori e le imprese“.

Bitcoin ha reagito positivamente all’annuncio. Il Congresso sembra aver corretto la sua opinione sugli asset digitali negli ultimi mesi. Sam Bankman-Fried ha recentemente affermato che si aspettava “ostilità e magnificenza” partecipando a un’audizione del Congresso insieme ad altri dirigenti delle criptovalute. Invece è rimasto piacevolmente sorpreso dall’approccio “produttivo e utile” adottato dai legislatori.