Super Bowl: ecco quanto sono stati efficaci gli annunci da milioni di dollari sulle criptovalute. Vediamo i dati più interessanti.

Parliamo delle tanto discusse pubblicità sulle criptovalute durante il Super Bowl, tanto da farlo rinominare “Crypto Bowl”. Le principali piattaforme di trading hanno speso decine di milioni di dollari per degli spot TV in prima serata. I dati di The Harris Poll hanno mostrato che alcuni exchange hanno fatto un lavoro migliore di altri nel lasciare un ricordo positivo ai potenziali clienti.

Super bowl coinbase ftx crypto.com binance

La raffica di pubblicità di criptovalute al Super Bowl ha sicuramente aumentato la consapevolezza sulle risorse digitali. Tuttavia non ha necessariamente reso i consumatori americani più propensi ad acquistarle, secondo una nuova ricerca. In questo articolo abbiamo approfondito bene l’argomento.

Iscriviti subito a Coinbase per ricevere $10 in Bitcoin come BONUS di benvenuto

Super Bowl: ecco alcuni dati interessanti sulle criptovalute

Ai consumatori che hanno guardato le pubblicità durante la partita della NFL è stato chiesto di nominare quali marchi di criptovalute ricordavano di aver visto. Crypto.com (che aveva messo in campo uno spot pubblicitario con LeBron James) è in testa con il 34%. Coinbase ed FTX completano il podio rispettivamente con il 25% e il 21%.

In un certo senso, il punteggio di Coinbase è comprensibile. Il suo spot di 60 secondi si è concentrato su un codice QR in movimento sullo schermo TV, con il logo che appare solo brevemente alla fine. In più la maggior parte di coloro che hanno scansionato il codice, hanno faticato ad accedere all’exchange perché i server erano sovraccarichi.

FTX ha speso un sacco di soldi per assicurarsi Larry David come protagonista del suo annuncio. Per questo potrebbe non essere pienamente soddisfatto del punteggio, anche perché l’attore ha incoraggiato gli spettatori a ritwittare il video sui social media.

I risultati dell’Harris Poll mostrano anche che tutti gli exchange hanno comunque ottenuto una “grande vittoria”. La vittoria comune è aver visto aumentare i livelli di consapevolezza sulle criptovalute all’indomani del Super Bowl. La percentuale di consumatori che sono a conoscenza Crypto.com è aumentata del 4,4%, mentre FTX ha registrato un aumento del 6,4%. Gli autori della ricerca hanno spiegato:

Questa potrebbe essere una grande vittoria per Crypto.com e FTX. Questo perché lo spazio delle criptovalute sta diventando sempre più saturo di marchi emergenti che cercano di capitalizzare il nuovo mercato“.

Carta Visa Crypto.com: Cashback fino all’8%, Netflix e Spotify GRATIS, come richiederla

Quindi, vale la pena spendere milioni di dollari in pubblicità durante il Super Bowl?

Ovviamente, gli exchange di criptovalute hanno creato queste pubblicità ad hoc, al fine di incoraggiare i consumatori a iniziare a utilizzare i loro servizi. Ma secondo The Harris Poll, c’è stato un piccolo cambiamento nel numero di persone che utilizzeranno questi marchi in futuro.

Nel complesso, Coinbase è l’exchange più popolare negli Stati Uniti e i dati suggeriscono che viene utilizzato dal 26% dei cripto-investitori. Robinhood è al 21%. Crypto.com e FTX hanno entrambi speso milioni di dollari in sponsor, e nonostante questo sono sul 16% e 3%.

Guardiamo questa situazione dall’alto. il 93% della popolazione americana afferma ora di essere a conoscenza delle criptovalute. Il 28% ha ora investito in questo mercato, rispetto al solo 7% di giugno 2021. È interessante notare che il 12% degli intervistati ha affermato di aver in passato scambiato criptovalute ma non lo fa più. Forse perché alcuni sono rimasti delusi dopo il calo dei prezzi degli ultimi mesi.