Non c’è economista al mondo, giovane o esperto, che abbia l’ardire di non ascoltare i consigli del “vecchio saggio” della finanza Warren Buffet.

Il magnate Warren Buffet, una vita nei mercati e a capo delle aziende più importanti di tutto il mondo, conosce i segreti della finanza mondiale come pochi uomini nel pianeta. E soprattutto conviene a tutti ascoltare le sue “lezioni di economia”.

Warren Buffet
Le intuizioni di Warren Buffet

Anche perché Buffet, come sempre fa negli ultimi anni, nella lettera periodica che invia agli azionisti di Berkshire Hathaway, la società di cui è a capo da una vita, nel consueto e atteso appuntamento del fine settimana, non fa mai mancare delle riflessioni. Queste ultime, se da un lato possono sorprendere, dall’altro rappresentano geniali intuizioni.

Warren Buffet e i suoi consigli azionisti

Le lettere “del fine settimana” di Warren Buffet agli azionisti rappresentano quindi un appuntamento immancabile. Oltre ai messaggi del week end, Buffet prepara anche una relazione annuale.

Il magnate informa i suoi colleghi sull’andamento dell’azienda, ma non manca anche di esporre disamine attente sull’andamento dell’economia mondiale.

Warren Buffet e l’incredibile consiglio: conserva sempre una parte del tuo patrimonio in denaro contante

Buffet ha messo in evidenza, nell’ultimo report, come la sua scelta, di recente, rispetto al passato, propende molto di più nel conservare denaro contante.

Warren Buffet ha spiegato, inoltre, agli azionisti, che mantiene sempre almeno l′80% del suo patrimonio netto investito in azioni e preferisce che quel numero sia più vicino al 100%.

Queste alcune delle sue frasi più significative contenute nella recente missiva di cui di certo gli azionisti hanno fatto tesoro.

“L’attuale posizione dell′80% circa del Berkshire nelle imprese è una conseguenza della mia incapacità di trovare intere società o piccole porzioni di esse. Ovvero azioni negoziabili che soddisfino i nostri criteri per la detenzione a lungo termine”, ha scritto.

Carta Visa Crypto.com: Cashback fino all’8%, Netflix e Spotify GRATIS, come richiederla

La filosofia di investimento di Buffet

I criteri a cui Buffett fa riferimento, alla base della sua filosofia di investimento, si basano sull’idea di acquistare buone aziende a un valore interessante.

Se hai un portafoglio diversificato, è probabile che possiedi già alcuni investimenti “di valore”. Se vuoi avvicinare il tuo portafoglio a quello di Buffett, tuttavia, potrebbe essere il momento di aggiungerne altri. Ecco come.

Come gestire gli investimenti, contanti se vuoi ‘dormire sonni tranquilli’

Il Berkshire ha sempre almeno un po’ di contanti a portata di mano, osserva Buffett nella lettera. Lui e il suo partner Charlie Munger si sono impegnati a mantenere sempre almeno 30 miliardi di dollari di riserva non depositati in banche.

Il duo vuole che Berkshire Hathaway “sia finanziariamente inespugnabile e non dipenda mai dalla gentilezza degli estranei (o anche da quella degli amici)”, ha detto Buffett ai suoi azionisti.

“A entrambi piace dormire sonni tranquilli”, ha aggiunto, “e vogliamo che lo facciano anche i nostri creditori, assicuratori e te”.

Gli esperti finanziari dicono che sarebbe saggio adottare una politica simile. La maggior parte consiglia di avere almeno tre o sei mesi di spese vive nascoste in un fondo di emergenza. In tal modo, riduci la possibilità che un’emergenza, come un’improvvisa perdita di lavoro o una fattura medica a sorpresa, possa far deragliare le tue finanze costringendoti a sfruttare i tuoi investimenti, prendere in prestito o accumulare debiti per coprire le tue perdite.

Non solo contanti per le emergenze

Buffett non conserva solo contanti per coprire le emergenze. Lo tiene per periodi in cui è alla ricerca di un buon affare, una strategia che molti osservatori del mercato chiamano “polvere secca”.

A livello di base, puoi rispecchiare questo tenendo del denaro e distribuendolo quando i mercati, o un particolare titolo nella tua watchlist, scende a un livello target. Questo lo suggerisce Peter Pallion, un pianificatore finanziario certificato e fondatore di Master Plan Advisory a East Norwich, New York.

“I pullback offrono una buona opportunità di acquisto per gli investitori, supponendo che mantengano un po’ di polvere secca nel loro portafoglio”, afferma. “Se oggi andassi al supermercato e vedessi che gli hamburger sono a metà prezzo, correresti fuori urlando? O ne compreresti 10 e te li metteresti nel congelatore?”

Scarica subito l’app FTX per ricevere l’8% su tutto e una criptovaluta in REGALO per ogni transazione

Come praticare l’investimento di valore

Buffett sta cercando di acquistare azioni quando sono a buon mercato. Ma la sua strategia va oltre l’acquisto di azioni che gli piacciono quando i prezzi scendono. Piuttosto, Buffett è un investitore di valore, portando avanti uno stile di investimento reso popolare dal suo mentore, Benjamin Graham.

A differenza degli investitori in crescita, che investono in società che si aspettano di aumentare prodigiosamente i loro guadagni in futuro, gli investitori value fanno altro. Ovvero cercano aziende le cui azioni sono attualmente scambiate al di sotto del loro valore intrinseco e che hanno il potenziale per riprendersi.

Trovare quelle società richiede che l’investitore esamini i fondamenti dell’impresa e ci sono molti modi per valutare se un’impresa opera in modo costoso o a buon mercato. Forse il più importante è confrontare il prezzo corrente delle azioni di un’azione con una misura fondamentale come guadagni o flussi di cassa previsti.

Si ritiene che i titoli con un basso rapporto prezzo/utili siano sottovalutati, soprattutto se il loro P/E è inferiore a quello storico, o se si confronta favorevolmente con le società peer.

I titoli growth e value tendono a funzionare in modo diverso in condizioni di mercato differenti. In generale, i titoli growth brilleranno nei mercati ottimisti, ma dovranno scendere ulteriormente durante le vendite.

Le azioni value possono restare indietro quando il mercato sta andando alla grande, poiché gli investitori si accalcano verso nomi più appariscenti. Attenzione però perché tendono a offrire prestazioni più stabili quando i mercati diventano instabili, supportati dai loro pagamenti di dividendi spesso più generosi.

Come aggiungere valore al tuo portafoglio

I titoli di crescita hanno dominato il mercato negli ultimi dieci anni circa. Nei 10 anni terminati il ​​1 marzo, l’indice S&P 500 Growth ha restituito un rendimento annualizzato del 14,7% rispetto a un rendimento dell′8,9% dell’indice S&P 500 Value.

Se digiti “crescita rispetto al valore” nel tuo motore di ricerca preferito, probabilmente troverai tanti articoli che promuovono un ritorno alla sovraperformance del valore quanti ne chiederai se l’investimento di valore è morto per sempre.

Per quel che vale, il valore è stato finora migliore quest’anno, con l’indice che ha registrato una perdita del 4,9% finora nel 2022 rispetto a una caduta del 14% per la sua controparte in crescita.

Iscriviti a Nexo, rendite fino al 30% e ricevi $25 in Bitcoin come BONUS di benvenuto

Piuttosto che cercare di scegliere l’uno o l’altro o tentare di trovare il momento in cui uno fornirà prestazioni migliori, gli investitori sarebbero intelligenti nel mantenere alcuni di ogni stile, affermano gli esperti. ″È davvero importante avere un equilibrio”, afferma Leon LaBrecque, CFP e responsabile della strategia di pianificazione presso Sequoia Financial Group a Troy, nel Michigan.

Le strategie di un uomo vincente

“Penso al valore come a un distributore automatico che mi sborserà soldi ogni giorno”, aggiunge. “Ma hai bisogno di crescita anche per il tuo futuro. È bello possedere un titolo leader del settore. È ancora più bello provare a possedere il prossimo”.

Se al momento hai fortemente investito in un fondo indicizzato, probabilmente sei orientato verso la crescita. Scorri l’elenco delle più grandi società sul mercato e arriverai al numero 8 – Buffett’s Berkshire – prima di trovare un’azione di valore.

“Sebbene i fondi legati all’S&P 500 siano considerati investimenti ‘core’, sono più inclini alla crescita perché l’indice è ponderato per la capitalizzazione di mercato”, afferma Todd Rosenbluth, direttore dell’ETF e della ricerca sui fondi comuni di investimento presso CFRA. “Se si desidera inclinarsi maggiormente verso la neutralità, soprattutto se si teme che la crescita non dominerà nei prossimi anni come negli ultimi anni, l’aggiunta di una certa esposizione al valore può fornire un contrappeso”.

Il modo più semplice per farlo, offre Rosenbluth, è aggiungere un ETF azionario di valore. Se sei già un investitore indicizzato, dice, assicurati di acquistare la versione value dalla stessa famiglia di fondi che già possiedi, ad esempio aggiungendo il Russell 1000 Value ETF se possiedi già un fondo che replica il Russell 1000. “In questo modo, ti stai inclinando dal tuo core e non da qualcosa di diverso.”