L’exchange di criptovalute Binance sta bloccando i conti degli utenti russi che sono finiti nel mirino delle sanzioni della Nato.

In una nota rilasciata a Reuters lo scorso lunedì, Binance ha dichiarato di stare congelando tutti i conti cripto degli utenti di nazionalità russa che sono stati oggetto delle sanzioni.

Binance putin conti russi bloccati sanzioni

L’exchange ha anche dichiarato, però, che i conti dei cittadini russi non saranno toccati nonostante l’Ucraina abbia richiesto un blocco di tutti i gli utenti russi nelle varie piattaforme di exchange presenti al momento.

Ci stiamo assicurando che le sanzioni siano rispettate nella loro totalità bloccando i conti di tutti quelli che rientrano nella lista delle sanzioni“, ha dichiarato un portavoce di Binance, senza rilasciare ulteriori dettagli.

Binance blocca i conti degli utenti russi

A seguito dell’invasione della Russia in territorio ucraino, la Nato, insieme a Stati Uniti, Gran Bretagna e Canada, hanno annunciato nuove sanzioni alla Russia di Putin, tra cui il blocco del sistema di pagamento internazionale SWIFT.

Mykhailo Fedorov, il viceministro ucraino, lo scorso sabato aveva offerto una “generosa ricompensa” per coloro che avrebbero offerto informazioni riguardo i portafogli digitali di alcuni politici russi e bielorussi.

Il giorno successivo, la domenica, Fedorov ha espresso la richiesta agli exchange di criptovalute di bloccare i conti di tutti i portafogli digitali dei cittadini russi. “È fondamentale bloccare gli indirizzi dei cittadini comuni, non solo quello di politici russi e bielorussi“, ha scritto Fedorov.

Non si è fatta attendere la risposta di Binance che in una dichiarazione a Reuters ha spiegato: “Non abbiamo nessuna intenzione di bloccare i conti di milioni di utenti innocenti. Le criptovalute sono nate per dare libertà finanziaria alle persone di tutto il mondo“.

Iscriviti subito a Binance e ricevi un esclusivo sconto sulle commissioni PER SEMPRE

Advcash e le sanzioni alla Russia

Con oltre 113.000 membri nel canale Telegram in lingua russa, la Russia è sempre stata nelle mire espansionistiche di Binance.

Binance è il più grande e famoso exchange di criptomonete al momento esistente e proprio il mese scorso avva espresso le sue intenzioni di espandersi anche oltre gli Urali. La Russia è sempre stato un mercato importante per Binance che già nel 2019 aveva permesso di prelevare rubli russi tramite l’azienda di pagamenti Advcash.

In una dichiarazione rilasciata ai microfoni di Reuters, Advcash ha detto che i suoi utenti avrebbero ancora potuto usufruire del loro servizio di prelievo istantaneo su Binance attraverso i loro portafogli digitali.

Alcuni utenti potrebbero incorrere in limitazioni derivanti da sanzioni imposte da specifiche banche“, ha dichiarato la piattaforma in una nota. “Ci assicuriamo sempre che i nostri servizi siano trasparenti e conformi alle leggi vigenti“.