Una storia che ha dell’incredibile quella del 19enne che è stato capace di inventare e adoperare una tecnologia avanzata in grado di tracciare costantemente i movimenti del jet privato di Elon Musk.

Elon Musk, da un po’ di tempo, non può più dormire sonni tranquilli. Proprio non se lo aspettava che un 19enne genio dell’informatica fosse in grado di inventare una tecnologia in grado di tracciare costantemente il suo jet privato.

Elon Musk russia ucraina putin jet

Da qualche tempo, l’account twitter @ElonJet mette nella condizione tutto il mondo, ci sono già 88mila followers, di conoscere esattamente tutti i movimenti, ovvero partenze, percorsi e atterraggi, dell’aereo privato di proprietà del magnate delle cripto.

Il caso @ElonJet non fa dormire sonni tranquilli al magnate delle cripto

Quest’ultimo, stando a fonti autorevoli, avrebbe rintracciato il ragazzo chiedendogli senza mezzi termini di smetterla.

Sembra davvero un teen movie degli anni 80, quando il classico nerd americano, tutto inventiva e occhialoni, riusciva ad entrare addirittura nel computer dei servizi segreti statunitensi.

Il 19enne capace di spiare gli aerei privati dei miliardari

Il ragazzo, la cui identità non è stata palesata al pubblico, sarebbe stato in grado con altri account twitter, abbinati alla medesima tecnologia, di controllare i movimenti dei jet privati di altri personaggi dello spettacolo come Tom Cruise e Oprah Winfrey.

Non è stato difficile per Elon Musk risalire all’identità del ragazzo. A questo punto gli avrebbe offerto senza mezzi termini 4500 euro per chiudere l’account. «Non posso correre il rischio che un pazzo mi spari, gli avrebbe detto il magnate».

L’offerta di Elon Musk rispedita al mittente

L’adolescente sa bene che l’offerta è stata decisamente bassina e allora avrebbe rilanciato chiedendo 45mila euro. Per ora Elon Musk avrebbe preso tempo.

«Devo pagarmi il college e potrei comprare un’auto nuova, gli avrebbe detto il ragazzo», altro che nerd degli anni 80.

Nel frattempo, in pieno tempo di conflitti, con la crisi Russia-Ucraina che incombe, il genio dell’informatica, sempre secondo i bene informati, avrebbe concentrato la sua attenzione sugli aerei privati degli oligarchi russi.

@Oligarch Jets è l’ultima trovata dell’adolescente

Il nuovo account da lui creato si chiama Russian Oligarch Jets. L’intento ci pare chiaro, il medesimo. L’adolescente invadendo la “privacy” di super miliardari, arriverebbe a chiedere un congruo premio in denaro per smettere di tracciare gli aerei privati.

Il ragazzo sul suo account avrebbe già reso noti i movimenti dei jet dei più importanti personaggi della finanza russa, vicini a Vladimir Putin.

Ricordiamo che molti miliardari russi, di stanza ad esempio nel Regno Unito, come il patron del Chelsea, sono stati costretti a lasciare Londra.

Lo scopo della comunità internazionale è quello di minare le forze russe, con sanzioni e provvedimenti che convincano Putin a desistere dai suoi bellicosi intenti.

Spiare i movimenti degli aerei privati degli oligarchi russi? si può

Molti miliardari russi, così, avrebbero spostato i propri jet e i propri yacht in nazioni come Montenegro e Maldive, con l’obiettivo di non perdere i loro beni.

Oligarch Jets sarebbe da giorni sulle tracce di Roman Abramovich, il cui jet privato, dopo l’addio forzato a Londra e al Chelsea, si sarebbe diretto ai Caraibi.