Nonostante le loro origini nonsense e spesso insolite, molte memecoin hanno generato rendimenti incredibili per gli investitori.

Criptovalute come Dogecoin, Shiba Inu e Baby Doge Coin non sono state solo alcune delle attività più redditizie del 2021, ma addirittura di tutti i tempi. Ciascuna delle memecoin sopra menzionate ha una capitalizzazione di mercato superiore a $1 miliardo , fornendo rendimenti incredibili per i primi investitori.

memecoin criptovalute

Tuttavia, durante i periodi di turbolenza del mercato, le memecoin tendenzialmente se la cavano molto male e crollano più velocemente di altri asset popolari. Ad esempio, Dogelon Mars e Shibu Inu sono in calo rispettivamente del 50% e del 30% da inizio anno, mentre tutte le altre criptovalute in media hanno perso il 26% dall’inizio dell’anno.

Memecoin vs le altre Criptovalute

Gli investitori si aspettano che a lungo termine gli asset con i fondamentali e i casi d’uso più solidi se la caveranno meglio durante un mercato ribassista. Al contrario gli asset con utilità limitata e tokenomic inflazionistica potrebbero trovarsi in una situazione difficile. Sono tempi duri sotto tutti i punti di vista.

Dato che le memecoin hanno quasi sempre poca o nessuna utilità attuale, è facile pensare che durante un ciclo di mercato al ribasso saranno sempre le più colpite.

(Credits: https://coinmarketcap.com/)

Questo fa sorgere la domanda, cosa accadrà alle memecoin in un vero mercato ribassista? Non possiamo saperlo con precisione, in quanto le memecoin large cap sono un fenomeno relativamente nuovo. L’unico confronto che possiamo fare è con la criptovaluta capostipite di questa categoria: Dogecoin.

Il 2018 è stato un anno difficile per molti investitori entrati nel mercato nel 2017. La stragrande maggioranza dei neofiti ha subito perdite sconvolgenti durante questo periodo. Nel 2018 le criptovalute hanno avuto perdite in media dell’88%. Ciò significa che su $1.000 investiti, gli utenti che hanno venduto hanno perso $880.

Ecco come si è comportata la regina delle memecoin nel 2018

A quanto pare, Dogecoin è stato un riflesso quasi perfetto del risultato medio atteso nel 2018. La regina delle memecoin ha perso l’88,5% del suo valore dal picco al minimo in quell’anno.

Dogecoin potrebbe non fornire dei dati utili sul resto delle memecoin, in quanto è stata la prima criptovaluta nel suo genere, in un mondo folle di per sé.

Cosa fare con le proprie memecoin

Dato che più della metà dei detentori di SHIB ed ELON è attualmente in perdita, c’è un forte incentivo a continuare a detenere, nonostante l’utilità effettiva sia nulla. Se dovesse arrivare un mercato ribassista, è ragionevole presumere che gli asset detenuti principalmente per scopi speculativi, piuttosto che per il loro valore di utilità, saranno i primi a crollare. Per di più nel mercato delle shitcoin la maggior parte della supply è in mano a grandi balene.

Inoltre le nuove memecoin mancano dell’originalità che potrebbe aver in qualche modo protetto Dogecoin nel precedente mercato . Pertanto è ragionevole pensare che molte memecoin potrebbero subire perdite peggiori della media nel mercato delle criptovalute.